Comunicato del Presidente della Giunta Regionale: Designazione degli Amministratori unici delle Federazioni Sovrazonali

Comunicato del Presidente della Giunta Regionale BU 

 
Designazione degli Amministratori unici delle Federazioni Sovrazonali s.c.r.l. previste dall’art. 23 della L.R.  n. 18/2007 e s.m.i. e individuate dalla DCR n. 167-14087  del 03.04.2012.

Scadenza: 16 aprile 2012.


Si comunica che il Presidente della Giunta regionale deve procedere alla designazione degli amministratori unici delle costituende Federazioni Sovrazonali – società consortili a responsabilità limitata di diritto privato - previste dall’art. 23 della l.r. 18/2007 come modificato dall’art. 2, comma 3, della l.r. n. 3/2012 ed individuate dalla DCR n. 167-14087 del 03.04.2012 :               

-    FS 1 – Torino Sud Est (ASL TO1; ASL TO5; AO Città della Salute e della Scienza di Torino);
-    FS 2 – Torino Nord (ASL TO2; ASL TO4);
-    FS 3 – Torino Ovest (ASL TO3; AOU San Luigi di Orbassano; AO Ordine Mauriziano di Torino);
-    FS 4 – Piemonte Nord Est (ASL VC; ASL BI; ASL NO; ASL VCO; AOU Maggiore della Carità di Novara);
-    FS 5 – Piemonte Sud Ovest (ASL CN1; ASL CN2; AO Santa Croce e Carle di Cuneo);
-    FS 6 – Piemonte Sud Est (ASL AT; ASL AL; AO SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo di Alessandria).
 
Gli amministratori durano in carica tre anni, e sono nominati dalla rispettiva  assemblea consortile. Il rapporto di lavoro deve essere a tempo pieno ed esclusivo.

I relativi compensi saranno determinati dalle assemblee consortili nell’osservanza dei criteri stabiliti dalla normativa vigente.

La designazione dei nominativi, una volta acquisite e valutate le candidature degli interessati, sarà effettuata dal Presidente della Giunta regionale nel rispetto dei criteri di carattere generale assunti con deliberazione della Giunta regionale n. 154–2944 del 6 novembre 1995, così come interpretati alla luce del principio di pari opportunità, di cui all’art. 13 dello statuto regionale, dalla successiva D.G.R. n. 1 – 1151 del 24 ottobre 2005.

Detti criteri, ai sensi dell’art. 2, comma 3,  della l.r. n. 39/1995 e s.m.i., sono  esplicitati alla lett. C della DGR n. 154 – 2944 del 6 novembre 1995, e consistono “nella valutazione complessiva del titolo di studio conseguito e delle esperienze maturate in Enti nei quali hanno operato con responsabilità di amministrazione e di gestione”.

La candidatura deve indicare i dati personali (generalità, luogo e data di nascita, residenza, domicilio, codice fiscale, recapito telefonico ed eventuale indirizzo di posta elettronica) e deve essere corredata dal curriculum personale del candidato da cui risulti, a pena d’irricevibilità, il titolo di studio posseduto, l’attività professionale e lavorativa attuale e pregressa, le cariche elettive e non elettive ricoperte, le eventuali condanne penali riportate (anche in caso di non menzione nei certificati del Casellario Giudiziale, ovvero di amnistia, condono, indulto, perdono giudiziale) nonchè gli eventuali carichi penali pendenti.
La candidatura deve contenere altresì la dichiarazione d’inesistenza di cause di ineleggibilità nonché di inesistenza di cause di incompatibilità, ovvero l’indicazione di queste ultime e l’impegno a rimuoverle.
Qualora il candidato sia un dipendente pubblico si applicano le disposizioni di cui all’articolo 3 bis, comma 11, del D.Lgs. 30 dicembre 1992 n. 502 e s.m.i.
Si richiamano, in materia di cause d’ineleggibilità, l’art. 2382 del codice civile e l’art. 6 della L.R. 8 febbraio 2010, n. 2, nonché, per le cause d’incompatibilità, l’art. 13 della L.R. 23 marzo 1995, n. 39 e s.m.i..
Le dichiarazioni rese costituiscono dichiarazioni sostitutive di certificazione ai sensi e per gli effetti degli artt. 46, 47 e 75 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445 e s.m.i.
In ogni caso l’Amministrazione si riserva di procedere a controlli sulla veridicità delle dichiarazioni sostitutive rese.
Si richiamano al riguardo le sanzioni penali previste dall’art. 76 del D.P.R. cit. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci.
Nella candidatura deve altresì risultare la preventiva accettazione della nomina qualora conferita.
Le istanze relative alle candidature, in bollo, e formulate secondo il facsimile allegato al presente comunicato, possono essere presentate di persona, ovvero da parte di terzi muniti di delega, allegando copia del documento di identità del dichiarante dal lunedì al venerdì con orario 9.30 –12.00, o spedite a mezzo posta raccomandata, entro il termine perentorio di giorni 10 decorrenti dal giorno successivo alla data di pubblicazione del presente comunicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte, al Presidente della Giunta regionale c/o Settore Pianificazione ed Assetto istituzionale del SSR  - C.so Regina Margherita 153/bis, 10122 Torino, provvedendo alla compilazione di tutti gli elementi indicati secondo il modello allegato, corredato di curriculum.
Qualora il termine per la presentazione delle candidature cada in un giorno festivo il medesimo si intende prorogato al primo giorno feriale successivo.
Nel caso di invio a mezzo posta, ai fini del rispetto del termine di cui al paragrafo precedente, fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante.
La sottoscrizione dell’istanza non è soggetta ad autenticazione se apposta in presenza dei dipendenti dell’ufficio; parimenti non occorre autenticazione se l’istanza , debitamente sottoscritta e trasmessa con raccomandata, è accompagnata da copia fotostatica di un documento d’identità del sottoscrittore.
La mancanza della sottoscrizione in calce all’istanza comporta l’esclusione dalla designazione.

Le istanze potranno essere inviate, anche, tramite PEC (posta elettronica certificata), nel rispetto delle disposizioni di cui all’art. 65, comma 1, del D. lgs. 7 marzo 2005, n. 82 recante “Codice dell’amministrazione digitale” al seguente indirizzo di posta: sanita@cert. Regione.piemonte.it, nel quale caso farà fede la data di ricevimento dell’istanza all’indirizzo di posta dell’amministrazione regionale.
Le istanze inviate tramite PEC dovranno essere inderogabilmente configurate nel modo seguente:

-    esclusivamente file in formato .pdf, .txt, .tif, .xml.
-    file aventi singolarmente una dimensione non superiore ai 2MB
-    sottoscrizione con firma digitale (art. 21 D.Lgs. n. 82/2005) in conformità alle seguenti disposizioni:
  • che le firme si riferiscano a file nei formati sopra indicati;
  • che le firme e le marche temporali siano embedded e non detached (il file firmato e la firma devono essere contenuti in un’unica busta-file);
  • che le firme siano valide al momento della ricezione.
Nel caso di istanze inviate tramite PEC, il pagamento dell’imposta di bollo deve essere assolto con le modalità previste per i documenti informatici dal decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 23 gennaio 2004, n. 13138 (“Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto”).
 
L'amministrazione non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato, o da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento di recapito, né per eventuali disguidi postali o in ogni modo imputabili a fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.


I dati personali comunicati all’Amministrazione saranno trattati in ottemperanza a quanto previsto dal D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 e s.m.i. esclusivamente ai fini del procedimento di cui al presente avviso.
Ai sensi della l.r. 4 luglio 2005, n. 7, il Responsabile del procedimento viene individuato nel Direttore regionale della Direzione Sanità.
I moduli delle istanze per la presentazione delle candidature, così come ogni altra informazione attinente, potranno essere richiesti al Settore Pianificazione ed Assetto istituzionale del SSR, C.so Regina Margherita 153/bis, 10122 Torino (tel. 011–4322264 , 011-4324965  oppure 011-4322203).
Detti moduli sono disponibili anche alla pagina web: http://www.regione.piemonte.it/boll_leggi/avvisi/index.htm


Il Presidente della Giunta regionale
Roberto Cota
(firmato in originale)


Allegati



Allegare curriculum

Creato Giovedì, 05 Aprile 2012 00:00
Ultima modifica il Mercoledì, 19 Marzo 2014 16:44
Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 


Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti