Controllo dei prodotti fitosanitari

L’immissione in commercio e l’uso dei prodotti fitosanitari, sostanze che proteggono i vegetali da parassiti e infestanti, sono disciplinati, tra l’altro, dal DLgs 194/1995, in attuazione della Direttiva 91/414/CEE, dal DPR 290/2001, dal DLgs 150/2012, in attuazione della Direttiva 2009/128/CE, dal DM 22/01/2014.
La Direzione regionale Sanità coordina il controllo ufficiale svolto dai Servizi del Dipartimento di Prevenzione delle ASL sulla commercializzazione e sull’uso di tali prodotti, finalizzato ad accertare la conformità dei prodotti fitosanitari in commercio e il rispetto della legge anche riguardo alla loro manipolazione, stoccaggio e uso.

I locali di deposito e vendita sono autorizzati da parte del Sindaco del Comune in cui sono localizzati, come previsto dalla DGR n. 7-10295 del 5/08/2003, “Disposizioni di attuazione del DPR 23 aprile 2001 n. 290 per la vendita di prodotti fitosanitari e relativi coadiuvanti”.
Ulteriori informazioni, in particolare riguardo al Piano di Azione Nazionale (PAN) approvato dal Decreto Ministeriale 22/01/2014, per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari, sono disponibili alla sezione tematica “Agricoltura e sviluppo rurale”.

Prodotti fitosanitari per utilizzatori non professionali

Il Decreto Ministeriale 22 gennaio 2018, n. 33, “Regolamento sulle misure e sui requisiti dei prodotti fitosanitari per un uso sicuro da parte degli utilizzatori non professionali”, definisce le caratteristiche dei prodotti fitosanitari che possono essere usati dagli utilizzatori non professionali anche per quanto riguarda la loro commercializzazione.

Il Ministero della Salute ha emanato su questo argomento le circolari:



Assessorato alla Sanità - C.so Regina Margherita, 153 bis - 10122 Torino
Contatti