Eventi e convegni

Evento 

Titolo:
Torino: congresso nazionale S.I.T.O.
Quando:
18.10.2012 - 20.10.2012
Categoria:
Convegni

Descrizione

AO CITTA' DELLA SALUTE E DELLA SCIENZA - Da giovedì 18 a sabato 20 ottobre 2012 dalle ore 8,00, presso il Centro Congressi Unione Industriale di Torino e la Galleria d'Arte Moderna, si terrà per la prima volta a Torino il XXXVI° Congresso nazionale della Società Italiana dei Trapianti d'Organo (S.I.T.O.), presieduto dal professor Giuseppe Paolo Segoloni e dal professor Antonio Amoroso. Torino ed il Piemonte, pur vantando una rete di donazione e trapianto di eccellenza, non avevano mai ospitato prima il Convegno della SITO.
I trapianti di organo caratterizzano un settore di eccellenza sanitaria del nostro Paese. Si eseguono ogni anno in Italia circa 3200 trapianti di organi, sia addominali (prevalentemente reni e fegato) sia toracici, quali cuore e polmoni. La rete trapianti italiana si sviluppa in numerosissime strutture, dalle rianimazioni dove vengono segnalati i potenziali donatori, alle chirurgie dove vengono eseguiti i trapianti, alle medicine specialistiche, dove vengono intercettati i pazienti che possono essere curati con i trapianti. Ma pure molteplici strutture ospedaliere contribuiscono alla riuscita dei programmi di trapianto, dalle radiologie ai laboratori, dai centri trasfusionali a quelli di immunogenetica.
Il congresso della Società Italiana dei Trapianti d’Organo (SITO - http://www.societaitalianatrapiantidiorgano.com/it/index.html), è l’appuntamento scientifico più rilevante di questa importante attività sanitaria che coinvolge competenze diverse, professionalità che debbono integrarsi e settori della medicina una volta lontani tra loro. Lo spirito del convegno è proprio quello di avvicinare le diverse figure professionali che operano nel mondo dei trapianti, abbinando crescita culturale e formazione con momenti di incontro, confronto ed integrazione delle esperienze sviluppate nell’ambito delle Istituzioni sanitarie e presso gli Istituti universitari e di ricerca che operano in questo settore.
Al Congresso partecipano circa 500 operatori, per la maggior parte giovani  con età inferiore ai 35 anni. Questo è un aspetto estremamente interessante che dimostra l’interesse dei giovani nei confronti dei Trapianti.
Il congresso si svolgerà in 2 sedi contigue: il centro Congressi dell’Unione Industriale di Torino e quello della Galleria d’Arte Moderna di Torino (GAM).
Il congresso sarà inaugurato giovedì 18 ottobre alle ore 17 dall'intervento del professor Alessandro Nanni Costa (Direttore del Centro Nazionale Trapianti) e dalla lettura magistrale del prof. Gerhard Opelz di Heidelberg sul tema “Organ Transplantation In Europe: Accomplishments and Challenges”. Le  sessioni plenarie saranno dedicate ad argomenti  di interesse generale che collegano in maniera trasversale il sistema trapianti: nuove frontiere dei trapianti, il trapianto nel paziente pediatrico, le ricadute dei trapianti che hanno costituito un volano nell’acquisizione di nuovi sviluppi ed interessanti ricadute non solo nel settore della medicina dei trapianti, ma anche in quello sanitario in genere, ed ancora ha stimolato riflessioni etiche, ricadute sociali e valutazioni di sostenibilità economica. Una sessione plenaria sarà dedicata alla presentazione dei migliori 10 contributi selezionati tra tutti quelli proposti.
Nelle sessioni parallele di comunicazioni scientifiche, riguardanti i temi delle sessioni plenarie e quelle relative alle diverse branche dei trapianti, sono presentati i migliori lavori scientifici selezionati tra quelli inviati (oltre 300). I lavori non selezionati per le comunicazioni orali sono presentati come poster, in modo da dare evidenza al lavoro scientifico di tutto il sistema italiano dei trapianti, valorizzando in maniera particolare i contributi migliori in sessioni plenarie apposite.
Sono anche previsti meeting satelliti, che si svolgeranno prima dell’apertura del convegno, che sviluppano argomenti monotematici, quali il contributo del mondo infermieristico all’attività trapiantologica oppure lo sviluppo di un consenso circa i  criteri di attribuzioni dei trapianti di fegato. 

Ufficio stampa Ao Città della Salute e della Scienza