Stampa

Escursioni in Alta Langa

Autore // Silvana Pellerino - Gianfranco Carosso

 alt Il progetto prevede l’allestimento e la valorizzazione di due importanti percorsi escursionistici: il sentiero della Valle Tanaro e il sentiero della Valle Belbo. La Valle Belbo costituisce lo scenario naturale di alcune delle principali opere di Pavese e di Fenoglio, i luoghi pavesiani sono concentrati soprattutto in una zona ristretta tra S. Stefano Belbo e Canelli, mentre quelli di Fenoglio spaziano da Canelli a Mombarcaro, nello scenario della guerra partigiana. L'itinerario parte da Castino e termina a Sale Langhe. Corre sulla dorsale che separa la Valle Belbo e la Valle Bormida per portarsi in prossimità di Ceva. E' stato il primo "Sentiero" individuato e segnalato dalla Comunità Montana Alta Langa. Pensato per l'escursionismo a piedi, è assolutamente da consigliare anche per la mountain bike. La presenza di numerosi servizi e alberghi lungo il percorso rende possibili soste, pernottamenti e la degustazione dei prodotti tipici locali. E' possibile suddividere il percorso in due o tre tappe per poter visitare con più calma il territorio e apprezzarne meglio le caratteristiche. Il sentiero è stato segnalato con apposita segnaletica conforme alla indicazione del CAI e sono, inoltre, state realizzate tacche rosso-bianco-rosse. Il progetto ha previsto la realizzazione di un importante intervento presso il rifugio escursionistico La Pavoncella di Camerana, che va così a completare ed intensificare le attività proposte all’interno della struttura. E’ stato realizzato infatti, un ricovero per cavalli, al fine di poter offrire agli amanti dell’equitazione, attività molto viva in Alta Langa, la possibilità di usufruire di un punto di sosta attrezzato.

Il sentiero della Valle Tanaro percorre tutta l'ampia dorsale che delimita il corso del Tanaro da Ceva ad Alba, attraversandone anche alcuni tributari. Il susseguirsi di frequenti saliscendi, anche marcati, rendono il sentiero consigliabile ad escursionisti ben allenati o a ciclisti di buona tecnica. In prossimità del comune di Bossolasco si incrocia la diramazione per Bonvicino interessante borgo storico a quota 500 s.l.m., su questo tratto si innesta il sentiero di collegamento ECNC201000A con il percorso Valle Belbo. L'itinerario è stato segnalato con apposita segnaletica, sono presenti tacche rosso-bianco-rosse. E’ possibile semplificare il tracciato scegliendo il percorso alternativo che va da Serravalle Langhe a Lequio Berria che è più diretto e con un’altimetria più limitata (si risparmiano circa 5,5 km e 600 m di dislivello totale). Il progetto ha previsto inoltre, il completamente di un percorso dedicato ai diversamente abili sito nel comune di Bossolasco, attraverso la realizzazione un’area di sosta con speciali strutture che ne consentono così una frequentazione più agevole.
Oltre a questo, è stato previsto un importante intervento di recupero della fontana del Comune di Benevello. Posta in un punto strategico del percorso era in condizioni di avanzato degrado che ne limitavano di molto l’effettivo utilizzo. Dopo un accurato recupero, utilizzando materiali consoni al luogo funge ora da luogo di sosta e punto acqua.
Il progetto prevede l’allestimento e la valorizzazione di due importanti percorsi escursionistici: il sentiero della Valle Tanaro e il sentiero della Valle Belbo.
La Valle Belbo costituisce lo scenario naturale di alcune delle principali opere di Pavese e di Fenoglio, i luoghi pavesiani sono concentrati soprattutto in una zona ristretta tra S. Stefano Belbo e Canelli, mentre quelli di Fenoglio spaziano da Canelli a Mombarcaro, nello scenario della guerra partigiana. L'itinerario parte da Castino e termina a Sale Langhe. Corre sulla dorsale che separa la Valle Belbo e la Valle Bormida per portarsi in prossimità di Ceva. E' stato il primo "Sentiero" individuato e segnalato dalla Comunità Montana Alta Langa. Pensato per l'escursionismo a piedi, è assolutamente da consigliare anche per la mountain bike. La presenza di numerosi servizi e alberghi lungo il percorso rende possibili soste, pernottamenti e la degustazione dei prodotti tipici locali. E' possibile suddividere il percorso in due o tre tappe per poter visitare con più calma il territorio e apprezzarne meglio le caratteristiche. Il sentiero è stato segnalato con apposita segnaletica conforme alla indicazione del CAI e sono, inoltre, state realizzate tacche rosso-bianco-rosse. Il progetto ha previsto la realizzazione di un importante intervento presso il rifugio escursionistico La Pavoncella di Camerana, che va così a completare ed intensificare le attività proposte all’interno della struttura. E’ stato realizzato infatti, un ricovero per cavalli, al fine di poter offrire agli amanti dell’equitazione, attività molto viva in Alta Langa, la possibilità di usufruire di un punto di sosta attrezzato.
Il sentiero della Valle Tanaro percorre tutta l'ampia dorsale che delimita il corso del Tanaro da Ceva ad Alba, attraversandone anche alcuni tributari. Il susseguirsi di frequenti saliscendi, anche marcati, rendono il sentiero consigliabile ad escursionisti ben allenati o a ciclisti di buona tecnica. In prossimità del comune di Bossolasco si incrocia la diramazione per Bonvicino interessante borgo storico a quota 500 s.l.m., su questo tratto si innesta il sentiero di collegamento ECNC201000A con il percorso Valle Belbo. L'itinerario è stato segnalato con apposita segnaletica, sono presenti tacche rosso-bianco-rosse. E’ possibile semplificare il tracciato scegliendo il percorso alternativo che va da Serravalle Langhe a Lequio Berria che è più diretto e con un’altimetria più limitata (si risparmiano circa 5,5 km e 600 m di dislivello totale). Il progetto ha previsto inoltre, il completamente di un percorso dedicato ai diversamente abili sito nel comune di Bossolasco, attraverso la realizzazione un’area di sosta con speciali strutture che ne consentono così una frequentazione più agevole.
Oltre a questo, è stato previsto un importante intervento di recupero della fontana del Comune di Benevello. Posta in un punto strategico del percorso era in condizioni di avanzato degrado che ne limitavano di molto l’effettivo utilizzo. Dopo un accurato recupero, utilizzando materiali consoni al luogo funge ora da luogo di sosta e punto acqua.

Interventi realizzati:

Bacheche:

alt Comune di Benevello
alt Comune di Castino
alt Comune di Cravenzana
alt Comune di Lequio Berria

Luoghi di posa:

alt Località Mellea - Comune di Bossolasco
alt Località San Rocco - Comune di Bossolasco
alt Comune di Albaretto della Torre

altri interventi ralizzati:

alt Fontana di Benevello (foto pre intervento) Comune di Benevello
altFontana di Benevello (foto post intervento) Comune di Benevello
alt Rifugio La Pavoncella - Comune di Camerana - fabbricato per ricovero cavalli


Escursioni in Alta Langa:
E’ anche il titolo dell’opuscolo realizzato dalla Comunità Montana Alta Langa per illustrare gli itinerari escursionistici alla luce degli interventi realizzati: il sentiero della Valle Belbo (con uno sviluppo totale di 42 chilometri circa), il sentiero della Valle Tanaro (per uno sviluppo totale di circa 50 chilometri) e il percorso denominato “Grande traversata delle Langhe” che si sviluppa ( per circa 60 chilometri) tra Valle Bormida e Valle Belbo.