Regione Piemonte - Sito Ufficiale

Piemonte Sociale

Sommario:




Volontariato

Il percorso giuridico

Con la legge 11 agosto 1991, n. 266 "Legge-quadro sul volontariato" si è dato riconoscimento al volontariato organizzato. La medesima legge ha previsto che le Regioni istituissero i registri delle organizzazioni di volontariato.
La Regione Piemonte, con la legge regionale 29 agosto 1994, n. 38 ha dato attuazione alla L. 266/91 istituendo, tra l'altro, il Registro regionale del volontariato.
Pertanto, dal 1° gennaio 2016 tutte le funzioni riguardanti il Registro regionale delle Organizzazioni di Volontariato sono di competenza della Regione Piemonte e vengono svolte attraverso la collaborazione con gli uffici regionali decentrati sul territorio.
La funzione di tali uffici è quella di sostenere le Associazioni di volontariato del territorio  ed i loro Coordinamenti, nel rapporto con il sistema pubblico (iscrizioni, invio di relazioni d’aggiornamento, consulenze, ecc) al fine di agevolare la loro mission operativa, favorendo la promozione e l’attuazione dei principi di partecipazione, solidarietà, sussidiarietà e pluralismo, ai sensi degli articoli 2, 3, 18 e 118 della Costituzione
Si sottolinea che senza l’iscrizione al Registro non è possibile stipulare convenzioni con gli Enti Pubblici (L. 266/91 e L.R. 38/94).

Requisiti di iscrizione

Sono iscrivibili le organizzazioni che posseggono i seguenti requisiti, espressamente previsti della L. 266/91:

  • assenza fini di lucro
  • democraticità della struttura
  • elettività delle cariche associative
  • gratuità delle cariche associative e delle prestazioni fornite dagli aderenti
  • criteri di ammissione ed esclusione degli aderenti
  • obblighi e diritti degli aderenti
  • obbligo di formazione del bilancio (beni, contributi, lasciti, spese)
  • modalità di approvazione del bilancio da parte dell'assemblea degli aderenti
  • devoluzione del patrimonio in caso di scioglimento ad altre organizzazioni di volontariato operanti in identico o analogo settore.

Perché iscriversi al Registro del Volontariato:

Modulistica

Scarica la modulistica per le operazioni di iscrizione, variazioni dello statuto, cancellazione su istanza di parte.

ISTANZA DI ISCRIZIONE

VARIAZIONI STATUTARIE

CANCELLAZIONE SU ISTANZA DI PARTE

Obblighi derivanti dall’iscrizione nel registro

  • assicurare i propri aderenti che prestano attività di volontariato contro infortuni e malattie, nonché per la responsabilità civile verso terzi.

Modalità di iscrizione

Per iscriversi al Registro è necessario presentare istanza alla Regione Piemonte, nell’Ufficio decentrato in cui l’Associazione ha la propria sede legale:
ALESSANDRIA - volontariato.al@regione.piemonte.it
ASTI - volontariato.at@regione.piemonte.it
BIELLA - volontariato.bi@regione.piemonte.it
CUNEO - volontariato.cn@regione.piemonte.it
NOVARA - volontariato.no@regione.piemonte.it
TORINO - volontariato.to@regione.piemonte.it
VERBANIO CUSIO OSSOLA - volontariato.vco@regione.piemonte.it
VERCELLI - volontariato.vc@regione.piemonte.it
Gli Organismi di collegamento e coordinamento provinciali e regionali sono definiti in base alle D.G.R. 38 e 35 del 2001. 
I coordinamenti con sede legale in una determinata provincia e formati in modo prevalente da organizzazioni di volontariato della medesima provincia sono iscritti nel relativo Ufficio decentrato (vedi sopra).

N.B. solo per i coordinamenti regionali:

L’istanza per l’iscrizione degli Organismi regionali deve essere inviata a :
TORINO - armanda.perrone@regione.piemonte.it
che ne cura il tempestivo inoltro al funzionario competente per materia.

Referenti cui rivolgersi per l’istruttoria e i successivi adempimenti:

- Sezione Socio - Assistenziale
Via Bertola, 34 – 10122 TORINO armanda.perrone@regione.piemonte.it
- Sezione Sanitaria
Corso R. Margherita 173 – 10144 TORINO giulio.manfredi@regione.piemonte.it
- Sezione Protezione Civile

Corso Marche 79 – 10146 TORINO anna.costantini@regione.piemonte.it

N.B.: il facsimile delle istanze e delle schede di iscrizione sono scaricabili alla voce  “modulistica”

Centri di Servizio per il Volontariato

Il mondo del volontariato organizzato può anche rivolgersi ai Centri Servizi per il Volontariato, istituiti con legge regionale n. 266/91, art 15, per ottenere informazioni, consulenza specifica, formazione e risorse in servizi.

Denominazione Indirizzo Contatti
C.S.V. “VOL.TO”
Torino e provincia
Via Giolitti n. 21
10123 Torino
centroservizi@volontariato.torino.it
011 - 8138711
C.S.V.“Società Solidale”
Cuneo e provincia
 
Via Mazzini n. 3
12100 Cuneo
segreteria@csvsocsolidale.it
0171 - 605660
C.S.V. Asti e Alessandria “CSVAA”
Alessandria – Asti e provincia
Via Verona n. 1
15121 Alessandria
al@csvastialessandria.it
0131 250389
Centro Servizi per il Territorio Solidarietà e Sussidiarietà “CST” Novara – V.C.O. e provincia. Vicolo Facini
28845 Domodossola
info@ciesseti.eu
0324 - 482657
Centro Territoriale per il Volontariato “CTV”
Vercelli - Biella e provincia
Via Orfanotrofio n. 16
13900 Biella
info@centroterritorialevolontariato.org
015 - 8497377

Modifiche statutarie e di attività istituzionale

Le Organizzazioni iscritte al Registro devono comunicare, entro 60 giorni dal verificarsi dell’evento le variazioni dello Statuto, dell’atto costitutivo o dell’accordo degli aderenti (esempio. variazione della denominazione sociale e/o della sede legale).
Sarà cura degli Uffici decentrati competenti verificare il permanere dei requisiti che hanno dato luogo all’iscrizione.
I facsimili delle dichiarazioni sostitutive relative alle variazioni di cui sopra e al rinnovo del Consiglio Direttivo sono scaricabili alla voce “modulistica”

Cancellazione dal Registro

Sono cause di cancellazione:
a) istanza di cancellazione pervenuta da parte dell’Organizzazione di volontariato (facsimile della dichiarazione sostitutiva alla voce “modulistica”);
b) il venir meno di uno o più dei requisiti per l’iscrizione e dell’effettivo svolgimento dell’attività di volontariato;
c) il mancato adempimento degli obblighi previsti nell'art. 5 c. 1 della L.R. 38/1994 e s.m.i. previa diffida;
d) la mancata presentazione entro i termini delle informazioni e/o dei documenti suppletivi richiesti.

Mantenimento iscrizione

REVISIONE ANNUALE (ai sensi dell'art. 5, comma 1; della L.R. 38/94)
Le Associazioni e i Coordinamenti provinciali iscritti al Registro regionale delle Organizzazioni di Volontariato devono trasmettere, entro il 31 luglio di ogni anno una scheda in formato PDF compilabile per il mantenimento di iscrizione al Registro (ad esempio per l’anno 2017 - dati al 31/12/2016) ai sensi dell'art. 5, comma 1, della L.R. 38/94 (http://arianna.consiglioregionale.piemonte.it/iterlegcoordweb/
dettaglioLegge.do?urnLegge=urn:nir:regione.piemonte:legge:
1994;38@2017-5-24
)
Tale scheda deve essere redatta dal Legale Rappresentante dell’associazione o del Coordinamento provinciale.
N.B.: Il mancato adempimento, da parte delle Organizzazioni di Volontariato, a tali obblighi è motivo di cancellazione dal Registro, previa diffida.
Le Organizzazioni devono scaricare e salvare nel proprio computer il modulo da compilare (Scheda Art.5). Una volta inseriti i dati richiesti, la scheda va salvata ed inviata via mail all’ufficio regionale decentrato dove l’associazione ha la propria sede legale, allegando un documento d’identità del Legale rappresentante in corso di validità in formato PDF:
ALESSANDRIA - volontariato.al@regione.piemonte.it
ASTI - volontariato.at@regione.piemonte.it
BIELLA - volontariato.bi@regione.piemonte.it
CUNEO - volontariato.cn@regione.piemonte.it
NOVARA - volontariato.no@regione.piemonte.it
TORINO - volontariato.to@regione.piemonte.it
VERBANIO CUSIO OSSOLA - volontariato.vco@regione.piemonte.it
VERCELLI - volontariato.vc@regione.piemonte.it
Per gli Organismi di Coordinamento Regionali va utilizzata questa scheda OrgReg_schedaArt5 da inviare, una volta compilata e con gli allegati richiesti, via mail a:

- Sezione Socio - Assistenziale armanda.perrone@regione.piemonte.it
- Sezione Sanitaria giulio.manfredi@regione.piemonte.it
- Sezione Protezione Civile anna.costantini@regione.piemonte.it

 In alternativa le schede possono essere trasmesse via P.E.C., a famigliaediritti@cert.regione.piemonte.it, specificando la sede decentrata  di competenza.
La scheda deve essere necessariamente compilata in tutte le sue parti. Nella parte “relazione” è necessario dettagliare le attività, svolte e in programma, evidenziando in particolare l'apporto dei volontari, il loro numero e le relative modalità di coinvolgimento.




e-mail: politichesociali.web@regione.piemonte.it


Servizio a cura della Direzione Coesione Sociale
Via Bertola, 34 - 10122 Torino

Regione Piemonte Home Page