Regione Piemonte - Sito Ufficiale

Piemonte Sociale

Sommario:




Volontariato

Il percorso giuridico

Con la legge 11 agosto 1991, n. 266 "Legge-quadro sul volontariato" si è dato riconoscimento al volontariato organizzato. La medesima legge ha previsto che le Regioni istituissero i registri delle organizzazioni di volontariato.

La Regione Piemonte, con la legge regionale 29 agosto 1994, n. 38 ha dato attuazione alla L. 266/91 istituendo, tra l'altro, il registro regionale del volontariato.

In seguito, con il decentramento amministrativo, sono state trasferite alle Province le funzioni relative alla tenuta del registro e all’assegnazione di contributi. Resta invece di competenza della Regione la sezione del registro relativa agli organismi di collegamento e coordinamento File excel a carattere regionale, interregionale e nazionale con sede legale nella Regione Piemonte (fac simile di istanza (modulo 1 File word) e scheda (modulo 2 File word) presso l’Ufficio Politiche Sociali – C.so Stati Uniti, 1 – Torino – Tel. (011.4322364) Dal 1 gennaio 2002 le Province sono subentrate nelle nuove funzioni ed è ai competenti uffici File pdf delle stesse che ci si deve rivolgere per ogni adempimento necessario.

Modalità di iscrizione

Sono iscrivibili le organizzazioni che posseggono i seguenti requisiti, espressamente previsti della L. 266/91:

  • assenza fini di lucro
  • democraticità della struttura
  • elettività delle cariche associative
  • gratuità delle cariche associative e delle prestazioni fornite dagli aderenti
  • criteri di ammissione ed esclusione degli aderenti
  • obblighi e diritti degli aderenti
  • obbligo di formazione del bilancio (beni, contributi, lasciti, spese)
  • modalità di approvazione del bilancio da parte dell'assemblea degli aderenti
  • devoluzione del patrimonio in caso di scioglimento ad altre organizzazioni di volontariato operanti in identico o analogo settore.

Per iscriversi al Registro è necessario presentare istanza alla Provincia in cui l’Associazione ha la propria sede legale.

Vantaggi derivanti dall'iscrizione nel registro:

Obblighi derivanti dall’iscrizione nel registro

  • assicurare i propri aderenti che prestano attività di volontariato contro infortuni e malattie, nonché per la responsabilità civile verso terzi;
  • trasmissione entro il 31 luglio di ogni anno, ai sensi dell'art. 5 della L.R. 38/94, di una relazione dettagliata che illustri l'attività svolta e di una copia dell’ultimo bilancio (la prescritta documentazione deve essere inviata ai competenti uffici provinciali).



e-mail: politichesociali.web@regione.piemonte.it


Servizio a cura della Direzione Coesione Sociale
Via Bertola, 34 - 10122 Torino

Regione Piemonte Home Page