Regione Piemonte - Sito Ufficiale

Piemonte Sociale

Sommario:




News

07/06/2017 - Centri di vacanza per minori: cosa c’è da sapere per apertura e gestione

Per l’annualità 2017, i requisiti strutturali, gestionali e organizzativi dei Centri di vacanza per minori sono quelli stabiliti dalla Circolare n. 5/ASS del 20 aprile 1998 fatta salva la presentazione della SCIA, redatta in carta libera e indirizzata al Comune di riferimento, secondo quanto stabilito dall’articolo 17 della legge regionale dell’11.03.2015 n. 3

06/06/2017 - Al via il bando per il servizio civile nazionale: 913 i posti in Piemonte (scadenza: 26 giugno 2017 ore 14.00)

913 volontari potranno svolgere il servizio civile in Piemonte. E’ uscito il bando nazionale: sul sito www.serviziocivile.gov.it sono pubblicati i bandi ordinari 2017 per la selezione di 47.259 volontari, da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all’estero. Vai al Bando per il Piemonte
Le domande devono pervenire entro le ore 14.00 del 26 giugno 2017, termine oltre il quale non saranno prese in considerazione. In caso di spedizione, fa fede la data di arrivo all'ente e non quella del timbro postale. E’ possibile presentare un'unica istanza per un unico progetto, pena l'esclusione da tutti i progetti. Ecco l’elenco degli enti titolari di progetti finanziati.
Alle selezioni possono partecipare i giovani che, alla data di presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età e siano in possesso dei requisiti elencati nell’art. 3 del bando.
Le istanze di partecipazione vanno redatte su apposita modulistica (all. 2 e all. 3), scaricabili dalla pagina http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari/bandoord2017/ e possono  essere trasmesse esclusivamente all'ente titolare del progetto, corredate di tutta la documentazione richiesta: 

  • con Posta Elettronica Certificata (PEC) - art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 - di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato pdf;

oppure

  • a mezzo raccomandata A.R.

oppure

  • a mano

Nella sezione Progetti del sito www.serviziocivile.gov.it attraverso il motore di ricerca "Scegli il tuo progetto", è possibile scegliere il progetto, da realizzarsi in Italia o all’estero,  per cui presentare domanda. Per informazioni e chiarimenti sui singoli progetti, gli aspiranti volontari potranno consultare i siti dei singoli enti oppure contattare direttamente gli enti.

26/05/2017 - La prima strategia regionale sull’innovazione sociale: 20 milioni di euro per realizzarla

La Regione Piemonte avvia un piano di sperimentazioni per l'innovazione sociale, coniugando misure diverse attraverso il Fondo Sociale Europeo e il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale e stanziando risorse complessive pari a 20 milioni di euro.
La particolarità della strategia consiste, oltre che nelle significative risorse economiche messe a disposizione, anche nella metodologia utilizzata per condividere le linee guida: la strategia tematica, incentrata su una visione di un welfare innovativo come motore di sviluppo locale, ha fatto sì che si andasse oltre la logica di settorialità di competenze e che si realizzasse un effettivo coinvolgimento dei principali stakeholder.
Nei prossimi mesi seguiranno una serie di bandi sulle singole misure, cui potranno partecipare, in base alla tipologia di bando, enti gestori delle politiche sociali, Comuni, imprese, organizzazioni del terzo settore e associazioni di volontariato.

Quattro le principali misure individuate, che avranno i seguenti obiettivi:

  • stimolare processi collaborativi sui territori, agendo sulla domanda di innovazione e promuovendo una migliore governance locale per la creazione di ecosistemi territoriali fertili (cosiddetti distretti di coesione sociale);
  • facilitare la sperimentazione di servizi innovativi, in coerenza con la misura precedente;
  • spingere la crescita di iniziative imprenditoriali di ampio impatto e soluzioni innovative di minor entità finanziaria che producano effetti socialmente desiderabili;
  • sostenere iniziative di welfare aziendale che tengano conto dei bisogni espressi dal territorio. Una quinta misura di accompagnamento è destinata a sostenere, come azione di sistema, le iniziative di sperimentazione.

Atto di Indirizzo

01/03/2017 – Sostegno all’inclusione attiva (SIA): i primi dati

Primo bilancio dell’attuazione del sostegno all’inclusione attiva in Piemonte, la nuova misura di contrasto alla povertà, attivata lo scorso 2 settembre.
Fino al 31 dicembre, sono state 7778 le domande presentate in Piemonte. Il maggior numero si è registrato a Novara, seguita dalla zona di Alessandria-Valenza e dalla provincia di Asti.
Soltanto il 30% circa è stato accolto: le domande respinte superano il punteggio previsto per l’accesso al sussidio. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali tuttavia sta lavorando a un nuovo decreto, che prevede l’estensione della platea dei cittadini aventi diritto alla misura, insieme all’incremento delle risorse, che dai 750 milioni del 2016 dovrebbero aumentare nel 2017 a 1,2 miliardi.
Per saperne di più

3/10/2016 I Servizi territoriali in cifre - Edizione 2016

È stata pubblicato l'aggiornamento della pubblicazione che fotografa i servizi territoriali del Piemonte. "I servizi territoriali in cifre" a cura della Direzione Coesione sociale è disponibile on-line.
Per saperne di più

04/08/2016 - Al via il sostegno per l’inclusione attiva (SIA)

Con il Decreto interministeriale del 26 maggio 2016 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 166 del 18 luglio 2016) il Sostegno per l’inclusione attiva (SIA), dopo la sperimentazione nelle grandi città italiane, viene esteso a tutto il territorio nazionale.
Dal 2 settembre prossimo, i cittadini in possesso dei requisiti possono presentare la richiesta di accesso al SIA. Il Sostegno per l'Inclusione Attiva (SIA) è una misura di contrasto alla povertà, che prevede l’erogazione di un contributo economico alle famiglie in condizioni economiche disagiate, n cui almeno un componente sia minorenne e/o sia presente un figlio disabile o una donna in stato di gravidanza accertata.
Tutte le informazioni riguardanti il Sostegno per l’Inclusione Attiva sono disponibili sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
Per saperne di più

07/06/2016

BANDO ORDINARIO 2016 PER LA SELEZIONE DI VOLONTARI DA IMPIEGARE IN PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE
È stato pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale (www.serviziocivile.gov.it) il bando 2016 per la selezione di 35.000 volontari da impiegare in progetti di servizio civile in Italia e all’estero.

Il bando per il Piemonte, consultabile alla pagina http://www.serviziocivile.gov.it/media/607058/Bando-Piemonte-.pdf, prevede la disponibilità di 824 posti cui si devono aggiungere i posti disponibili sulla base dei progetti degli enti iscritti all’albo nazionale aventi sede nella regione, consultabili sul sito nazionale.

Nell’allegato 1 del bando sono evidenziati gli enti accreditati all’albo regionale che hanno progetti finanziati; questi ultimi sono consultabili attraverso i siti degli enti stessi.

Possono partecipare i giovani ambosessi che, alla data della presentazione della domanda, abbiano compiuto il diciottesimo e non superato il ventottesimo anno di età e in possesso dei requisiti di cui all’art. 3 del bando.

Le istanze di partecipazione vanno redatte su apposita modulistica (all. 2 e all. 3, scaricabili dalla pagina http://www.serviziocivile.gov.it/menusx/bandi/selezione-volontari/bandoord2016/) e devono essere trasmesse esclusivamente all’ente titolare del progetto, complete di tutta la documentazione richiesta mediante:

  • Posta Elettronica Certificata (PEC) – art. 16 bis comma 5 della L. n. 2/2009 – di cui è titolare l’interessato, avendo cura di allegare tutta la documentazione in formato pdf;
  • a mezzo raccomandata A.R.
  • consegnate a mano.

Le istanze di partecipazione devono pervenire tassativamente entro le ore 14.00 del 30 giugno 2016. Oltre tale data non saranno prese in considerazione. In caso di spedizione fa fede la data di arrivo all’ente e non quella del timbro postale.

E’ possibile presentare un’unica istanza per un unico progetto, pena l’esclusione da tutti i progetti.

Tramite il motore di ricerca “Scegli il tuo progetto” nella sezione Progetti del sito www.seriziocivile.gov.it è possibile scegliere il progetto, da realizzarsi in Italia o all’estero, per cui presentare domanda.

Gli aspiranti volontari potranno consultare i siti dei singoli enti oppure contattare direttamente gli enti stessi al fine di richiedere chiarimenti ed informazioni sui progetti.

23/05/2016

GRADUATORIA
Con determinazione dirigenziale n. 283/A1509A dell’11 maggio 2016 è stata approvata la graduatoria dei progetti di Servizio Civile Nazionale positivamente valutati per l'anno 2016 presentati dagli enti iscritti nell'albo regionale.
La graduatoria generale, ai sensi della DGR n. 41- 13127 del 25 gennaio 2010, risulta articolata in singole graduatorie provinciali. I progetti pervenuti al 15 ottobre 2015 erano 216 con richiesta di 851 volontari/e; 207 sono i progetti approvati per un impiego complessivo di 823 volontari/e.

26/01/2016

Con determinazione dirigenziale n. 885/A1509A del 19 novembre 2015, è stata approvata la graduatoria dei progetti di Servizio Civile Nazionale positivamente valutati relativi al bando straordinario 15 maggio – 30 giugno 2015.
La graduatoria generale, ai sensi della DGR n. 41- 13127 del 25 gennaio 2010, risulta articolata in singole graduatorie provinciali.
I progetti pervenuti al 30 giugno 2015 erano 40, di cui 12 presentati da Enti accreditati all’albo nazionale e 28 presentati da Enti accreditati all’albo regionale, per l’impiego complessivo di 190 volontari/e; 38 sono i progetti approvati per un impiego complessivo di 180 volontari/e.

04/12/2015 Indicatori di povertà e di esclusione sociale

E' disponibile on line il rapporto sulla ricerca "Indicatori di povertà e di esclusione sociale"  scaturito dall'ascolto delle Associazioni di volontariato e degli Enti caritativi del Piemonte. Molti di questi hanno anche accompagnato il percorso della nuova Direzione Coesione sociale verso la costruzione del "Patto per il sociale", formalizzato con la DGR n° 38-2292 del 19/10/2015.
Vai alla pagina



e-mail: politichesociali.web@regione.piemonte.it


Servizio a cura della Direzione Coesione Sociale
Via Bertola, 34 - 10122 Torino

Regione Piemonte Home Page