Regione Piemonte

In questa pagina:



Galleria fotografica

Corso Regionale di specifica qualificazione professionale sulle tecniche operative e di autoprotezione

La gestione quotidiana degli interventi della Polizia Locale comporta una serie di problematiche e di rischi inerenti la sicurezza degli operatori e dei cittadini.
A tal fine, l’Amministrazione regionale ha ritenuto proporre indicazioni e suggerimenti che consentono di operare in modo più corretto e meno pericoloso specie in situazioni particolari legate ai controlli di persone, veicoli e aree.
Gli operatori di Polizia Locale, per affrontare tali problematiche, debbono possedere un’adeguata preparazione fisica e mentale, oltrechè un’adeguata preparazione tecnica e tattica.
Dall’anno 1994, per stimolare l’acquisizione di strumenti idonei da parte degli operatori di Polizia Locale, l’Assessorato alla Promozione della Sicurezza e Polizia Locale, ha istituito ed organizzato corsi di specifica qualificazione professionale denominati “Sicurezza totale per gli operatori di Polizia Locale e Tecniche Operative di Autoprotezione”. Visti i brillanti risultati ottenuti e le richieste provenienti dai Corpi/Servizi di P.L., gli stessi sono stati reiterati, realizzando edizioni anche su varie parti del territorio piemontese.
Il corso, avente una durata di 42 ore, ha lo scopo di preparare operatori capaci di gestire tutte le problematiche afferenti la tutela della propria salvaguardia e di quella dei cittadini, in contesti di controllo di persone, veicoli, aree…. e nella gestione di situazioni particolari, oltrechè di formare dei formatori.
Condividendo questi obiettivi di formazione, il Comune di CASALE MONFERRATO (AL), ha offerto la disponibilità ad ospitare, presso le sue sedi, un corso regionale avente contenuto analogo a quelli realizzati in questi anni presso altri Comuni, nel quale sono state particolarmente messe in evidenza le tecniche di autoprotezione degli operatori in servizio.
Alla predetta iniziativa formativa, svoltasi dal 15 settembre al 24 novembre 2010, hanno partecipato 19 operatori di P.L. provenienti dai Comuni/Forze Associate facenti parte la ex USSL 76.