Regione Piemonte

In questa pagina:

La data corrente
Domenica, 31 Agosto 2014
Versioni alternative:

Torna alla home page della Regione Piemonte [1]


La Polizia Locale può essere definita come l'attività di controllo, prevenzione e repressione di natura prevalentemente amministrativa affidata ad un determinato organo di polizia (municipale, provinciale, ecc.) per curare l'osservanza delle disposizioni contenute nelle leggi nazionali e regionali, nei regolamenti e nelle ordinanze emesse da un Ente territoriale. Gli organi di Polizia Locale sono tenuti ad operare nell'ambito del territorio dell'Ente dal quale dipendono ed i soggetti che ne fanno parte sono legati da rapporto gerarchico agli organi direttivi dell'Ente.

Attualmente nell'ordinamento italiano i Corpi di Polizia Locale non solo svolgono le funzioni cui sono istituzionalmente preposti, ma sono chiamati a svolgere le funzioni di agente di polizia giudiziaria (art.57 del Codice di procedura penale), funzioni di polizia di sicurezza (art.5 legge 7/3/86 n.65), nonché di agenti della polizia stradale (art.12 Codic della strada). Le Regioni, a seguito delle modifiche al titolo V della Costituzione, hanno oggi competenze esclusive in materia di Polizia Amministrativa Locale.

In Evidenza - Novità

 

Note Legali - TUTTI I DIRITTI RISERVATI

Per i materiali contenuti in questo sito internet non espressamente coperti da copyright è consentita la memorizzazione elettronica e la riproduzione, a condizione che venga citata la fonte da cui sono tratti. Viceversa, per gli altri materiali espressamente coperti dal copyright dovrr essere chiesta la preventiva autorizzazione scritta all'Assessorato alla Polizia Locale della Regione Piemonte. In nessun caso c consentito modificare o adattare, totalmente o parzialmente, i materiali.



Servizio a cura del Settore Polizia Locale e Politiche per la Sicurezza - Direzione Affari Istituzionali ed Avvocatura.