Regione Piemonte - Piemonteinforma

Ad Alba la premiazione 2017 di “Io Agisco”

La terza edizione di “Dopo l’UNESCO, Agisco!”, la più importante iniziativa regionale di valorizzazione dei Paesaggi vitivinicoli di Langhe-Roero e Monferrato inclusi nella lista del Patrimonio mondiale, si concluderà giovedì 14 dicembre con un evento organizzato ad Alba, presso il Teatro Sociale “Giorgio Busca". Verrà inoltre presentato il progetto del Museo diffuso del tartufo bianco d’Alba, che coinvolge la Regione Piemonte e i Comuni di Alba e Montà d’Alba.

Fulcro della giornata sarà l’intervento di Amalia Ercoli Finzi, scienziata e ingegnere italiana, protagonista di alcune delle più importanti esplorazioni spaziali, tra cui la missione Rosetta. La sua lectio magistralis, “Andar per Langhe e Monferrato...e per pianeti”, metterà a confronto i paesaggi planetari e stellari con quelli del vino premiati da UNESCO.

Nel corso della premiazione verrà annunciato il nuovo volto di “Dopo l’UNESCO, Agisco!”, selezionato tra i cittadini dell’area di Langhe-Roero e Monferrato che si sono candidati sul sito del progetto.

“'Dopo l’UNESCO, agisco!' si conferma un'iniziativa preziosa, capace di farsi portatrice di importanti valori, dalla tutela dell’ambiente all’impegno a promuovere la bellezza sul proprio territorio – dichiara Antonella Parigi, assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte - Obiettivi che devono essere condivisi da tutti, cittadini, imprese e istituzioni, con l'impegno di costruire una visione condivisa per garantire lo sviluppo, ma anche per preservare queste aree e la loro importanza naturalistica e culturale”.

L’edizione 2017 del gioco-concorso è stata animata dalle squadre di 32 Comuni, che si sono contese il primato proponendo le azioni di singoli cittadini, aziende, scuole o dei Comuni stessi per rendere più accogliente il territorio. 339 quelle che hanno passato la selezione su oltre 500 inviate. Al primo posto la squadra di Canelli (AT) con 41.927 punti, che si aggiudica il gradino più alto del podio grazie al coinvolgimento di tutta la popolazione, dal Comune, ai cittadini alle aziende. Secondo posto ad Alba (CN) con 39.120 punti e 72 azioni pubblicate dal Comune, da piccoli gesti a grandi interventi di miglioramento della città. Terzo posto per Cella Monte (AL) con 28.751 punti. Ai piedi del podio due Comuni si sono distinti con iniziative molto belle quanto numericamente interessanti: Cherasco (CN) che ha totalizzato 23.374 punti e Vignale Monferrato (AL) con 22.550 punti.

Le migliori realizzazioni nelle cinque categorie di concorso sono state:
1. Settore artistico: Vertical Mobbing, pubblicato dal Comune di Canelli (AT), che mette in pratica il progetto di Mark Cooper con un'immagine fotografica del logo dell’UNESCO realizzata con le persone, protagoniste della composizione (1099 punti);
2. Pollice verde: Un bosco per la città, pubblicato dal Comune di Alba (CN), che comprende il ripristino e la creazione di aree verdi intorno e dentro la città con la messa a dimora di 50 piante autoctone da parte dei ragazzi di alcune scuole medie della città (1055 punti);
3. Recupero e valorizzazione: Lavori di riqualificazione e rifunzionalizzazione del Castello Falletti di Barolo, realizzato dal Comune di Barolo (CN), 1008 punti;
4. Accoglienza: Una piazza per sedersi, un’originale iniziativa del Comune di Coazzolo (AT) per utilizzare le antiche ceste intrecciate a mano dagli abitanti del paese come sedute per uno spazio-simbolo della comunità (800 punti);
5. Pulizia ambientale: Giornata della pulizia ambientale della città, organizzata dal Comune di Canelli (AT), 743 punti.

Author Donatella Actis Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.