Regione Piemonte - Piemonteinforma Homepage




Notizie principali di tutte le categorie

Investimenti per lo sport

Nella riunione del 21 dicembre la Giunta regionale si è occupata anche di sport, assumendo due importanti provvedimenti: l’attivazione di un fondo di garanzia per l’impiantistica e l’incremento di risorse per la pratica delle persone con disabilità.

Il Piemonte, prima tra le Regioni italiane, stipulerà una convenzione triennale con l’Istituto per il Credito sportivo per attivare un fondo finanziato inizialmente con 250.000 euro che fornirà garanzie integrative per stipulare mutui finalizzati alla costruzione, ampliamento, miglioramento di strutture ed attrezzature, comprese le relative aree. Per l’assessore regionale allo Sport, Giovanni Maria Ferraris, si tratta di una grande opportunità per chi è interessato ad investire nell’impiantistica sportiva: “E’ un provvedimento atteso da Comuni, associazioni e società sportive, che potranno così usufruire di garanzie integrative per mutui destinati allo sviluppo, al potenziamento e alla qualificazione degli impianti, con particolare attenzione al tema attuale dell’efficientamento energetico, per favorire l’accesso al credito e sanare le indubbie difficoltà riscontrate fino ad oggi da parte di chi spesso si è visto impedito o seriamente limitato proprio per la mancanza di sufficienti garanzie. Girando per tutto il Piemonte per accogliere e condividere le esigenze dei sindaci e del mondo sportivo mi sono reso conto che sono mutate le condizioni e le prospettive dell’impiantistica sportiva e che quindi, oltre a queste misure puntuali, occorre anche affrontare con urgenza il problema gestionale e definire nuove regole per l’affidamento e la conduzione degli impianti stessi”.

La seconda decisione consiste nell’incremento delle risorse per due nuovi bandi dell’assessorato: quello per la promozione dello sport di base avrà 84.000 euro in più, per uno stanziamento complessivo di 364.000, destinato ai progetti diretti alle persone con disabilità ed all’inclusione sociale. “L’asse portante di questa misura - commenta Ferraris - è l’incentivazione della pratica motoria e sportiva tra i disabili, nei giovani in età scolare e più in generale tra le fasce più deboli della popolazione, con particolare attenzione alle pari opportunità e promuovendo l'integrazione sociale. Vogliamo far avvicinare allo sport tutte quelle persone che vivono o sono esposte a forme di marginalità e che grazie allo sport possono nutrire nuove speranze”.

Il bando per le manifestazioni sportive di eccellenza che si svolgono in Piemonte è stato prorogato a giovedì 28 gennaio 2016 ed aumentato di 36.000 euro, portandone così la dotazione totale a 226.000 per contribuire a diffondere la pratica sportiva anche ad alti livelli ed incrementare l’immagine del Piemonte quale territorio a grande vocazione turistico-sportiva.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.