Regione Piemonte - Piemonteinforma Homepage




Notizie principali di tutte le categorie

Contributi per i giovani agricoltori

Per migliorare la competitività delle aziende agricole e favorire il ricambio generazionale dei titolari la Giunta regionale ha definito i criteri del nuovo bando per l’insediamento dei giovani agricoltori, che sarà pubblicato prossimamente.

Il provvedimento, che si inserisce nel Piano di sviluppo rurale, concederà un premio di insediamento (35.000 euro, che diventano 45.000 nelle zone svantaggiate) che consentirà di finanziare l’avviamento, l’insediamento iniziale e l’adeguamento strutturale delle aziende. Le risorse complessive disponibili ammontano a 30 milioni di euro.

Il ricambio generazionale è un tema sul quale l’assessore regionale all’Agricoltura, Giorgio Ferrero, punta molto: “Si presume infatti che i giovani imprenditori agricoli, utilizzando anche strumenti informatici e telematici, siano più portati a mettersi in gioco con la diversificazione, l’innovazione tecnologica e la formazione, in modo da puntare su coltivazioni ed allevamenti che, pur salvaguardando la peculiarità delle produzioni locali, consentano un maggior reddito d'impresa. Un altro fine che si propone il premio, con quote di finanziamenti più elevate per le zone di collina e montagna considerate svantaggiate, è aiutare le comunità locali a restare attive con interventi di protezione sui territori di residenza, salvaguardandoli e preservandoli”.

Al bando si è arrivati anche dopo un confronto con le organizzazioni di categoria, in modo da accogliere molte proposte venute dal mondo agricolo. Verranno premiati i progetti di insediamenti in aree ad alto valore naturalistico, quelli che propongono un piano aziendale orientato al miglioramento dell’impatto ambientale ed allo sviluppo aziendale indirizzato a produzioni rientranti in regimi di qualità o inserite in sistemi di tracciabilità volontaria sovra-aziendale. Importante anche dimostrare una certa validità e qualità dell’idea imprenditoriale e la prospettiva di un aumento dell’occupazione, in linea con l’obiettivo di introdurre innovazione e competitività nel settore agricolo e opportunità per il territorio.

Si è guardato pure alla semplificazione della modalità di presentazione della domanda: il beneficiario, grazie ad un sistema telematico che propone varie tipologie di investimento, sia di acquisto macchinari ed attrezzature che di realizzazione o miglioramento delle strutture, può presentare la richiesta di sostegno relativa al solo premio o abbinata alla realizzazione di investimenti con la misura sul miglioramento del rendimento globale e della sostenibilità delle aziende agricole dei giovani agricoltori (4.1.2), inviando soltanto il piano aziendale e la relazione sugli investimenti.

Author Gianni Gennaro Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.