Regione Piemonte - Piemonte experience

In questa pagina:

Piemonte in the World

Gli articoli sono tratti dal magazine Piemonte in the world , edito dalla Regione Piemonte dal 2005 al 2014

Storie di Eccellenza

Il Piemonte è da sempre riconosciuto come terra produttiva di eccellenza, dove si produce un ottavo del PIL nazionale. Quella che segue è una carrellata di storie di imprese e di imprenditori simbolo della tradizione, dell’innovazione e della propensione all’internazionalizzazione delle aziende piemontesi che abbiano mantenuto una forte connessione con i territori di appartenenza. Le imprese di Made in Piemonte

A seguire una selezione di aziende, elaborata sulle indicazioni delle ATL locali, che non è naturalmente esaustiva e può essere implementata con apposite segnalazioni

ASTIGIANO

FIGLI DI PININPERO spa – Nizza Monferrato
www.pininpero.com/html/main.htm
Nel lontano 1890 Giuseppe Pero detto "Rocchetta" nomignolo derivato dal suo luogo di nascita Rocchetta Tanaro in provincia di Asti, apriva un negozio per il commercio di generi alimentari al minuto ed all'ingrosso nei pressi della stazione ferroviaria di Nizza Monferrato . L'attività prosperò e venne tramandata negli anni 20 al figlio Giuseppe (Pinin in dialetto piemontese) che unitamente alla moglie Francesca, la continuò ed accrebbe nei difficili anni della recessione del 1929, dell'autarchia e del secondo conflitto mondiale. Nel 1955  l'attività passò ai figli Francesco e Lorenzo che a metà degli anni scelsero la via della specializzazione del prodotto zucchero. Fra la metà degli anni '70 e l'inizio degli '80 entrarono a far parte dell'azienda anche i componenti dell'ormai quarta generazione Pero: Giuseppe e Paolo (figli di Francesco) e Maria Luisa ed Andrea (figli di Lorenzo) e nel frattempo le nuove esigenze del mercato richiedevano non solo più zucchero ma zuccheri, in tutti i suoi tipi, in tutte le confezioni, ed in tutte le forme.
Oggi Figli di Pinin Pero è una realtà produttiva che si pone fra le prime aziende del  settore in Italia ed è il principale importatore nazionale di zuccheri grezzi di canna direttamente dai paesi di origine. Negli stabilimenti Figli di Pinin Pero si fa  importazione, lavorazione e confezionamento  di zucchero bianco di canna e di barbabietola, di zuccheri grezzi di canna e di zuccheri speciali ,  con processi  di alta qualificazione, impianti tecnologicamente all'avanguardia, attrezzature sofisticate e profonda conoscenza dei mercati. Collegato con l’azienda, il museo Sug@R(T)_house a Nizza Monferrato che nasce dall'esigenza di documentare in modo originale ed  innovativo l'argomento zucchero, nonché la storia aziendale.

Albergo Etico - Asti
www.albergoetico.it
Tutto inizia con  Niccolò Vallese, un ragazzo affetto da Sindrome di Down (Mosaicismo), che ha frequentato il corso triennale da addetto cucina presso la scuola Alberghiera di Agliano Terme. Dopo aver svolto lo stage formativo al Ristorante Tacabanda di Asti gestito da La Compagnia del Gusto sas, un ambiente di lavoro equilibrato e comprensivo e non difficile e discriminante, sotto lo Chef Antonio De Benedetto, proprio grazie al tutor e all’ambiente giovane, familiare e multirazziale, l’esperienza in cucina di Niccolò permette di dar vita alla “sfida” dell’Albergo Etico, che offre ai ragazzi portatori di handicap la possibilità di lavorare, in un ambiente costruttivo e non discriminante, a contatto con il pubblico. I ragazzi e lo staff si occupano di ristorazione e di accoglienza, valorizzando i prodotti tipici dell’astigiano.
Rispetto ai temi dell’Expo, la connessione più facile ed immediata è all’essere impegnati nel campo dela gastronomia e della ristorazione, ma è la seconda lettura quella che riteniamo maggiormente interessante: nutrire il pianeta vuol anche dire nutrirne le menti, favorendo la diffusione della cultura della integrazione e della non discriminazione, dando a tutti le edesime opportunità.

SACLA’ – Asti
http://sacla.it/
La storia di quest’azienda che esporta in tutto il mondo, inizia ad Asti con Secondo Ercole detto “Pinin” che insieme alla moglie Piera ha l’intuizione di trasformare le verdure che il territorio astigiano produce in un prodotto da consumare in ogni momento dell’anno. Nel 1939 fondarono la Saclà, acronimo di Società Anonima Commercio Lavorazioni Alimentari.  Le verdure della valle del Tanaro crescevano, e tutt’ora crescono, in grande abbondanza e la loro intraprendenza li portò a sviluppare un sistema di conservazione per poter consumare queste eccellenze anche durante i freddi inverni dell’Astigiano. Furono i primi ad applicare su scala industriale le tecniche di conservazione di vegetali sott’olio, sott’aceto e in salamoia. L’azienda è ancora oggi un’azienda familiare guidata dalla seconda e terza generazione della famiglia Ercole; è leader nel mercato delle olive, del sottaceto e del sottolio ed esporta i condimenti per pasta in oltre 40 paesi nel mondo. Importanti gli obiettivi che l’azienda persegue e che riguardano la sostenibilità.

ICIF Italian Culinary Institute for Foreigners – Costigliole d’Asti
www.icif.com
L’ICIF, prestigiosa scuola di cucina ed enologia italiana, ha la propria sede principale nel Castello di Costigliole d’Asti, dove  dal 1997 ad oggi, sono stati formati giovani cuochi provenienti da tutto il mondo che apprendono i segreti dell’enogastronomia Italiana, ma anche dell’utilizzo di prodotti di qualità e di stagione italiani, favorendone l’esportazione nei paesi di origine dei cuochi.

BOTTI GAMBA S.r.l. - Castell'Alfero d’Asti
http://www.bottigamba.com/it/chi-siamo-1
A Castell'Alfero d’Asti, nel cuore del Monferrato, da sempre la famiglia Gamba tramanda di padre in figlio,  l’antica arte del mastro bottaio. Già nella bottega artigiana di fine secolo si costruivano botti ovali e tonde, barili e tini: non solo per l’Italia, ma anche per i paesi limitrofi.  Oggi sono Eugenio Gamba e il figlio Mauro a portare avanti la tradizione dei mastri bottai nel nuovo stabilimento costruito vicino a quello dove fino al 1991, avveniva la loro produzione. Il vecchio laboratorio, ricco del fascino che solo il tempo sa dare ad un edificio, è attualmente impiegato come magazzino per botti gigantesche prodotte esclusivamente su ordinazione. Macchine e utensili di lavoro da allora sono cambiati, la produzione è di molto aumentata e alla tradizione si è affiancata la tecnologia. L’obiettivo primario della Fabbrica botti Gamba è, da sempre, quello di selezionare i migliori legnami e il fine quello di assicurare grande qualità ai vini dopo l’affinamento.

ALPLAST srl - Tigliole
www.alplast.it/
L’avventura industriale della famiglia Goria inizia a Torino nel 1953, anno in cui viene fondata la ditta “Capsule”. La produzione comprendeva capsule in alluminio per il mercato vinicolo e liquoristico. Già negli anni ‘60 la gamma dei prodotti viene ampliata con capsule in plastica, e la forte richiesta impone di trasferire la produzione in due stabilimenti differenti. La produzione di capsule in alluminio resta a Torino, mentre per quelle in plastica viene costruito uno stabilimento a Tigliole d’Asti (regione Mandorla). Negli anni ‘70 la nuova ragione sociale diventa ALPLAST, nome che unisce le iniziali dei due principali materiali utilizzati nel processo di produzione, ovvero l’alluminio e la plastica. Nel 1976, l’ingresso della seconda generazione in azienda, rende possibile l’ampliamento delle vendite nei mercati esteri e un espansione del range dei prodotti, consentendone l’integrazione in nuovi settori, da quello oleario a quello delle acque minerali, bibite, etc.  Il 1978 vede l’inizio della costruzione di un terzo stabilimento, sempre situato a Tigliole d’Asti (Regione Calvini), che, ingrandito e modificato col passare degli anni, è al  giorno d’oggi lo stabilimento principale. Negli anni a seguire non è mai diminuita la spinta verso l’ampliamento e l’innovazione che hanno portato l’azienda da un lato ad imporsi oltre i confini  europei e dall’altro ad incrementare ogni anno il numero di prodotti che può offrire ai clienti.

MAS PACK – Canelli
http://www.maspack.com/Ita/Index.htm
La MAS PACK nasce a Canelli dalla tenacia imprenditoriale dei suoi fondatori, la famiglia SCAGLIONE: il padre Dario, con più di 40 anni di esperienza nel settore, affiancato dal figlio Gianluca. Inizialmente impegnata nella progettazione e realizzazione di macchine per l’imballaggio destinate a far fronte alle esigenze delle aziende del settore vinicolo locale, le macchine sono risultate subito caratterizzate da una elevata qualità che ha permesso una rapida affermazione ed espansione sul mercato. Attualmente in MAS PACK tutte le lavorazioni vengono svolte all’interno dell'azienda: dalla progettazione alla realizzazione dei particolari, dall’assemblaggio alla programmazione. L’azienda è un punto di riferimento per la realizzazione di macchinari speciali, strutture ed impianti completi. Nel corso della loro storia aziendale hanno servito alcune delle più prestigiose aziende italiane e straniere, dal settore beverage a quello alimentare dal farmaceutico al chimico ed al cosmetico

ROBINO E GALANDRINO – Canelli
http://www.oicce.it/sito/ot/ot05s/ot05seintervista.html
Nata a Canelli (1964) nella patria del tradizionale vino spumante italiano, L'Asti, Robino e Galandrino ha saputo crescere insieme alle più grandi Aziende nazionali di produzione vinicola della zona e deve a loro lo sviluppo della propria attività. Specializzati nella "chiusura secondaria" di tutti i tipi di bottiglia e prodotti, sono i fornitori di tutte le più importanti Aziende vinicole del mondo, oltre che di sidrerie, birrerie, distillerie, oleifici, acetifici. La rete commerciale è molto sviluppata, non solo in Italia, dove hanno un Rappresentante per ogni Regione; curano l'assistenza tecnica direttamente dalla sede, ma anche soprattutto all'estero che rappresenta per noi il 70% del fatturato.  L'azienda produce distributori di capsule (in stagno, alluminio, complex, PVC e PET), rullatrici (per capsule in stagno, alluminio, complex), macchine di termoretrazione (per capsule in PVC e PET), distributori di capsuloni champagne, monoblocchi universali che raggruppano le diverse operazioni, gabbiettatrici, monoblocchi per tappatura e gabbiettatura. Dopo un lungo periodo di gestione famigliare, nel 2000 la ditta è stata acquistata dalla Guala Pack – AL.

BOCCHINO GRAPPE- Calamandrana
www.bocchino.com
Carlo Bocchino fu il primo in Italia a scegliere nel 1898 un solo tipo di vinaccia per la produzione della grappa. Creò una distilleria a Canelli e usò unicamente vinacce di Moscato della zona (territorio Unesco da giugno 2014). L'accurata scelta delle materie prime e la geniale innovazione produttiva vennero passati di generazione in generazione, prima al figlio Lazarito, nel 1937, e poi a suo genero Giorgio Micca. Ed è proprio Giorgio, negli anni '70, a lanciare il famosissimo marchio "Sigillo Nero" e ad avviare la collaborazione con Mike Bongiorno, portando in pochi anni l'azienda ai vertici del mercato. Dalla scomparsa del padre, nel 1996, è Carlo Micca Bocchino a guidare la Distilleria, affiancato dalle figlie Miranda e Marta che hanno ereditato la passione di famiglia, e a continuare la tradizione di una delle migliori grappe italiane. Sorta nel 1970, a breve distanza da Canelli, è la distilleria di Calamandrana il luogo in cui nascono le grappe, grazie all'esperienza e alla cura dettata da oltre un secolo di attività. Ed è al tempo che è affidato, nelle cantine scavate nel tufo della collina, l'affinamento paziente  dei grandi distillati, che riposano in piccole botti di rovere e barrique, le uniche capaci di  conferire alle grappe Bocchino il colore e le caratteristiche che le rendono eccellenti.

DISTILLERIE BERTA - Casalotto di Mombaruzzo
www.distillerieberta.it/
Quattro generazioni per la grappa, quattro generazioni per arrivare a creare la modernissima distilleria dei Berta di Roccanivo a Casalotto di Mombaruzzo, quattro generazioni che hanno inizio l’11 luglio 1866 con la nascita di Francesco Berta. Era il tempo, quello, in cui Roma non era ancora capitale, in cui la Spedizione dei Mille si era appena conclusa e Vittorio Emanuele II era ancora Re d'Italia. Era il tempo della semplicità e della vita rurale, del sacrificio e del rispetto delle tradizioni. Francesco Berta, come in tutte le famiglie contadine, lavora fin da bambino nelle vigne e in cantina, e con preveggenza e audacia, appena cresciuto si guarda attorno alla ricerca di clienti per vendere il suo prodotto. Giovanni continua il lavoro del padre, che verrà continuato e accresciuto dal figlio Paolo, con la fondazione nel 1947 della prima distilleria a Nizza Monferrato. L’ultima generazione alla guida è rappresentata da Enrico, che porta l’azienda ad esportare in più di sessanta i paesi le grappe Berta. La famiglia Berta è da sempre convinta di avere un debito con il territorio,  culla e motivazione di tutta la sua impresa agricola e artigianale prima, commerciale poi. I
prodotti di questa impresa-famiglia non sono nati per caso, ma hanno ricevuto linfa da una terra  collinare generosa e ne riflettono i valori e le sensibilità  Accanto all’azienda si sono sviluppati:

BAVA – Cocconato
http://www.bava.com/
La storia inizia a Cocconato, paese arroccato sulle colline del Monferrato astigiano.
La famiglia Bava coltiva vigne in questo territorio fin dal 1600 e nel 1911 costruì proprio qui la sua prima cantina. Dalla creazione della cantina di Cocconato sono ormai trascorse più di cento vendemmie e si sono avvicendate quattro generazioni. Le migliori Barbere Bava, nel tempo, si sono fatte conoscere in molti paesi del mondo grazie all'alta qualità di questa produzione. Oggi la proprietà della famiglia si estende in Monferrato e Langa, con venti ettari di prati e boschi spontanei e cinquantacinque di vigneti, coltivati con la stessa sensibilità di un tempo e la cura e l'attenzione di una volta, per un'agricoltura sostenibile con un impatto ridotto sull'ambiente.  Passando accanto ai vigneti Bava, chiunque può notare gli sfalci di erba e i resti della potatura usati come concimi naturali, i pali utilizzati, tutti rigorosamente in legno e proveniente da foreste rinnovabili o l’inerbimento. Le cantine furono fondate nel 1911, dopo l’estensione dei vigneti in alcuni comuni tra Monferrato e Langhe.

Bersano
http://www.bersano.it/
La storia inizia nei primi anni del secolo scorso a Nizza Monferrato, cuore del comprensorio della Barbera d’Asti. Nel 1935 Arturo Bersano, uomo raro per intelligenza e cultura, passa alla guida della cantina fino ad allora a conduzione familiare. Grazie alla sua opera territorio e vigneto, come anima dell’uva e garanzia della qualità del vino, divengono immediatamente i tratti distintivi della Casa e il motto “se vuoi bere bene comprati un vigneto”, che da vero pioniere seguirà per tutta la vita, si dimostrerà fonte inesauribile di ispirazione. Seguendo il suo esempio le famiglie Massimelli e Soave, da quasi trent’anni titolari dell’azienda, hanno consolidato una imponente realtà di cascine dove, senza dimenticare la forza delle tradizioni, si producono uve di qualità facendo di Bersano una delle più importanti realtà vitivinicole del Piemonte. Non solo produzione vitivinicola, ma anche Museo delle Contadinerie e Raccolta delle Stampe

Braida
www.braida.it
Tutto ebbe inizio con un soprannome, “Braida”, che il bisnonno Giuseppe Bologna si guadagnò su piazze e sagrati giocando la domenica a pallone elastico, tipico sport piemontese. Giacomo Bologna ereditò dal padre vigna e soprannome, ma soprattutto l’amore incondizionato per la terra e per il vino. Giacomo osò trasformare la Barbera ed affinarla nelle barriques francesi, pratica sconosciuta ai più in Italia e ora molto utilizzata. Dal 1961 ad oggi l’azienda Braida è l’immagine ampliata e fedele della filosofia di Giacomo ed Anna, del loro modo d’intendere la vita, la terra, il vino ed i rapporti con gli amici. Raffaella e Giuseppe Bologna, entrambi enologi, costituiscono la terza generazione “Braida” e sono uniti dal sogno prima, realtà oggi, coltivati con entusiasmo, di far proseguire alla Barbera la conquista dello status di nobiltà e qualità, che per qualcuno sembrerebbe essere riservata solo a vitigni di più esterofilo lignaggio.

Cascina Castlet – Costigliole
http://www.cascinacastlet.com/
Che la famiglia Borio sia legata a Costigliole è confermato da una data antichissima, il 13 luglio 1198, quando Guglielmo de’ Burri giurò un patto di fedeltà al Libero Comune. Cascina Castlet appartiene da generazioni alla famiglia Borio e Mariuccia, attuale titolare, l’ha ereditata dal padre nel 1970, e in essa ha riversato oltre all’amore per la terra d’origine, tutta l’esperienza prima maturata a Torino nella bottiglieria di famiglia. Conoscere i gusti del cliente è stato lo strumento per scegliere la via più idonea a produrre vini che incontrassero le aspettative del pubblico. Hanno scommesso sulla terra, sui vitigni del luogo, Barbera, Moscato, Uvalino e Cabernet, vitigno universale che però già dall’ottocento allignava nel territorio. Un gusto tutto femminile, e il coraggio, anch’esso femminile, ha portato a proporre bottiglie ed etichette suggestive, a volte provocatorie, sempre misurate e eleganti che offrono al cliente un segno di individualità: “Chi sceglie una bottiglia di Cascina Castle’t ama le cose belle, le cose buone, le cose che fanno sognare”.  Per loro etica a cultura significano rispetto dell’ambiente e di chi ci lavora. Dal progetto nidi, messo in atto per proteggere gli uccelli e per farsi aiutare da essi, alle collaborazioni con l’Università, con le organizzazioni no profit, all’impegno diretto nell’attività de Le donne del Vino, tutto viene fatto con l’obiettivo di ricercare serenità.

Chiarlo
Michele Chiarlo, noto produttore di vini di Calamandrana, ha ottenuto che  le sue etichette siano riconosciute a livello internazionale, dal 1956, anno della fondazione della cantina nel Monferrato, con il primo  Barolo prodotto nel 1958, fino ai recenti inserimenti dei Barolo e Barbaresco nei TOP 100 mondiali.
Tra le belle realtà di questa azienda il Parco Artistico nel Vigneto “Orme su La Court” vasta tenuta coltivata a vigneto Barbera con le scenografie di Emanuele Luzzati  e le opere di molti artisti.  Il percorso si snoda  nella tenuta di Castelnuovo Calcea tra colline note per la loro  bellezza e armonia. L’intento è quello di unire e dare risalto al paesaggio, al cibo, all’arte, al vino e alla musica.

Barbero - Mombercelli d’Asti
http://www.barberodavide.it/
L’azienda nasce a Mombercelli d’Asti nel 1883 quando Melchiorre Barbero chiese licenza di produrre “Torroni e Noasetti”. Oggi la dittà è condotta dalla stessa famiglia ed è guidata da Davide Maddaleno e Giovanni Barbero che continuano la produzione mantenendo immutata la passione e la qualità delle materie prime e si caratterizza per la produzione del torrone friabile e del cioccolato. Vere specialità vengono prodotte, tra cui vari tipi di torrone primo su tutti il Torrone d'Asti Barbero: friabile, goloso e prodotto artigianalmente con nocciole Igp del Piemonte selezionate a mano, secondo una ricetta che risale al lontano 1883. In particolare, questo torrone è privo di gelatina alimentare ed è prodotto ancora con albume d'uovo, secondo la tradizione Barbero. Le nocciole normalmente usate per il "Torrone d'Asti" appartengono alla cultivar "Tonda Gentile  delle Langhe", cui è stata conferita l'indicazione geografica protetta (I.G.P.) con la denominazione "Nocciola Piemonte".

Cav. Vincenzi - Mombaruzzo
www.cavaliervicenzi.com
Franco Vicenzi, arrivò giovanissimo a Mombaruzzo, un piccolo centro tra le colline del Monferrato astigiano considerata da sempre la patria degli Amaretti. Dopo un lungo apprendistato nell'arte della pasticceria, Franco Vicenzi fondò nel 1965 l'attività che porta il suo nome, ottenendo immediato successo nella produzione di Amaretti di alta qualità. Numerosi i riconoscimenti che la piccola ma dinamica azienda di Mombaruzzo ha collezionato in questi anni nelle varie Esposizioni nazionali ed internazionali. Alla Pasticceria Vicenzi è stata assegnato il prestigioso Premio "Dino Villani" istituito dall'Accademia Italiana della Cucina e dedicato annualmente alle migliori aziende artigianali a conduzione familiare che si siano distinte nel valorizzare un prodotto tradizionale della cucina italiana.

ALESSANDRINO

Giuso - Bistagno
http://www.giuso.it/
Inizia nel 1919, tra le mura di un piccolo laboratorio specializzato nella produzione di marmellate e di frutta candita grazie ai frutteti posseduti dalla famiglia del fondatore (frazione Abbadia, in regione Montaldo nel territorio di Spigno Monferrato), dai quali l'azienda appena nata traeva le materie prime.
Giuso SpA oggi è una delle aziende leader nella produzione di ingredienti composti e semilavorati indirizzati al mondo della pasticceria e della gelateria, un esempio virtuoso di Made in Italy con oltre 600 referenze in portfolio e 35 paesi serviti in tutto il mondo.
Un successo che ha saputo affrontare gli ostacoli e le sfide del mercato grazie ai valori che da sempre contraddistinguono il nostro lavoro: qualità, tradizione, innovazione, trasparenza, passione. Valori rintracciabili in ogni aspetto della nostra attività, a partire da ognuno dei nostri prodotti sino alla nuova sede di Bistagno  (AL), in grado di mescolare tecnologia, ecosostenibilità e tutela per l’ambiente.

Guala Pack
http://www.gualapack.com/it/
L'azienda, fondata nel 1986 ad Alessandria, sin dalle origini è impegnata nel campo degli imballaggi flessibili.
Nel 1989 ha cominciato a produrre un particolare e innovativo tipo di imballaggio flessibile: il Cheerpack. Oggi la gamma prodotti si diversifica in Cheerpack CP e Cheerpack DP (Spouted Stand Up Pouch). Da fine 2010, Gualapack è parte del GualapackGroup, gruppo leader nel settore del packaging flessibile, insieme a Safta, azienda storica nel mondo dell'imballaggio flessibile con sede a Piacenza.

Gavio
http://www.itinera-spa.it/il-gruppo-gavio/
Il Core business del Gruppo Gavio è rappresentato dal settore delle concessioni autostradali di cui oggi il Gruppo è il principale operatore nel nord-ovest d’Italia con un network di circa 1.400 km di rete autostradale in gestione, ed un piano investimenti nel periodo 2014/2017 di 1,5 miliardi di euro. Nel settore delle costruzioni il Gruppo opera attraverso la propria controllata Itinera, realizzando in Italia e all’estero grandi opere infrastrutturali e di edilizia civile, sia come General Contractor che come promotore di nuove iniziative in project finance. Nel settore dell’ingegneria il Gruppo garantisce lo studio, la promozione, la progettazione fino alla messa in esercizio di nuovi progetti nel settore della grande viabilità, oltre al controllo e alla manutenzione delle stesse infrastrutture. Il Gruppo Gavio è altresì tra i principali operatori nei settori dei trasporti, dei porti e della logistica. Nel settore della nautica, infine, il Gruppo Gavio è presente attraverso due prestigiosi marchi quali Baglietto, storico cantiere specializzato nella costruzione di yacht di lusso, e Cerri Cantieri Navali.

Novi - Gruppo Elah Dufour – Novi Ligure
http://elah-dufour.it/it
Nato nel 1982 su iniziativa dell’imprenditore Flavio Repetto ed è rappresentato nel settore dolciario da quattro marchi storici dell’industria italiana : ELAH-NOVI-DUFOUR-BARATTI&MILANO. Tutte le produzioni sono effettuate in Italia nei tre stabilimenti del gruppo: Novi Ligure, (Alessandria), Bra (Cuneo) e Sassello (Savona). Nel 2007 è stato assegnato al Gruppo l’importante Premio Europeo sull’eccellenza dei prodotti “European Candy Kettle Award”.

Mossi Ghisolfi
http://www.gruppomg.com/it
è leader nell’innovazione applicata al settore del PET, dell’ingegneria e dei prodotti chimici rinnovabili derivati da biomasse non alimentari, nelle biotecnologie e nella produzione di biocarburanti.Gli elementi chiave del suo successo risiedono nella comprensione delle esigenze finali dell’utilizzatore, nella forte integrazione tecnologica, nella conoscenza degli aspetti legati allo studio e alla progettazione tecnica e a processi decisionali agili e rapidi.Il Gruppo opera negli USA, America Latina, Asia e Europa. Nessun’altra azienda del settore dispone di tutte le conoscenze e le risorse necessarie all’ideazione, progettazione e realizzazione dell’intero ciclo produttivo di una sostanza chimica: ricerca e sviluppo, ingegneria ed impiantistica, produzione industriale su ampia scala.

Serra Industria Dolciaria - Serravalle Scrivia
http://www.serradolciaria.it/home
Nel 1947 nasce a Lastrico, frazione di Serravalle Scrivia, la Serra Industria Dolciaria. Al metodo ancora tradizionale del laboratorio, quasi della pasticceria, si fondono la passione e l'entusiasmo di una giovane coppia, Fiorenzo Serra e Loredana Ferrari. Negli anni ’80 si affaccia anche una nuova generazione, quella dei figli Alessandra e Luigi e l’azienda continua l’espansione. Nel 2005 ha inaugurato il nuovo, modernissimo stabilimento di produzione a Novi Ligure (AL), in un territorio caratterizzato da una grande tradizione dolciaria. Si è specializzata nella produzione di caramelle senza zucchero, di formato "mini" e nello stesso tempo ripiene. Ha completato la gamma con le caramelle morbide (toffees) e la gomma da masticare, presentandosi come una realtà produttiva giovane, dinamica ed innovativa. Con una missione: raggiungere il più alto livello di qualità e di efficienza nel mercato "confectionery" ed essere il partner privilegiato per la distribuzione internazionale.

Biscottificio Tre Rossi
http://www.trerossisrl.it/azienda.html,
La Piccola Pasticceria Trerossi offre prodotti da forno ricchi e friabili, preparati secondo ricette tradizionali, semplici negli ingredienti e gustosi. Le Dolcezze del Fornaio sono il frutto di una passione e di un entusiasmo che si tramandano da più di 50 anni e che si ritrovano sia nell'attenta scelta degli ingredienti, sia nella cura della lavorazione e della lievitazione naturale degli impasti.
I Biscotti tradizionali Trerossi, dal delicato sapore di burro, ma comunque molto leggeri, ci riportano il gusto unico delle cose autentiche e senza tempo.

Enosis meraviglia – centro ricerche applicate allo sviluppo enologico – Fubine (AL)
www.enosis.it/
Nel 1990 nasce a Fubine un centro internazionale di ricerca, avviato dall’enologo di fama internazionale Donato Lanati, con oltre 130 studiosi, per l’analisi di vini, vigneti, tecnologie, disciplinari .
Il suo inventore si è conquistato la fama di enologo scienziato perché il suo metodo di lavoro si avvale della ricerca scientifica per raggiungere nei vini elevate qualità con approccio scientifico.
Lanati si è diplomato ad Alba e poi laureato in scienze agrarie all'Università di Torino dove ha conseguito anche la specializzazione in Viticoltura e Enologia; nello stesso ateneo ha insegnato per 17 anni Tecnologia Enologica alla laurea di primo e secondo livello. Oggi fa parte dell'OIV (Organizzazione Internazionale della vite e del vino) come esperto nella Commissione Enologia. Svolge un' intensa attività di consulenza soprattutto in Italia ma anche all'estero: Georgia, Svizzera, Romania, Kazakistan. E' convinto che il metodo più efficace per vestire i vini di forte identità territoriale e varietale sia quello di fare formazione al personale di vigna e di cantina perché sono gli uomini i veri artefici della produzione dei vini. Considera l'unione della ricerca con la sensibilità il mezzo per vincere spazio e tempo e per dare maggior affidabilità al marchio, soprattutto per soddisfare nei gusti e nelle curiosità tempo e soddisfare nei gusti e nelle curiosità il vero protagonista di tutta la filiera: il consumatore. I vini per lui sono il prodotto della cultura di una civiltà agricola.

BIELLESE

MENABREA – Biella
www.birramenabrea.com
Qualità, tradizione e cultura sono la forza di Birra Menabrea. Una birra d´èlite basata sul concetto di fatto-a-mano e che da oltre 160 anni continua a raccogliere premi internazionali. Riconoscenze che sono rintracciabili nella qualità delle acque biellesi, nella scelta del luppolo, del ceppo di lieviti, del malto e sicuramente nell´amore che gli uomini, dal mastro birraio a chi si occupa degli altri processi di produzione, vi dedicano e vi hanno sempre dedicato.

Lanificio Fratelli Piacenza - Biella
www.piacenzacashmere.info
«Mantenere la propria indole per le intuizioni declinata nella produzione di tessuti innovativi negli aspetti e nelle performance, ma rispettosi del lavoro artigianale che ancora oggi caratterizza il lanificio»: questa è la mission del Lanificio Fratelli Piacenza 1733, azienda leader nel mondo nella produzione di tessuti e di abbigliamento di qualità, specializzata nella produzione di cashmere. Il Lanificio Fratelli Piacenza è parte a pieno titolo dell'associazione internazionale «The hénokiens» che riunisce le aziende di famiglia che siano almeno bicentenarie.  

Lanificio F.lli Cerutti – Biella
www.lanificiocerruti.com
Lanificio Fratelli Cerruti è un'azienda italiana di moda e abbigliamento, con sede a Biella, fondata nel 1881 da Antonio Cerruti insieme ai suoi due fratelli e a un cugino. È una società per azioni, amministrata dal 1881 dalla famiglia Cerruti. Alla metà del XVIII secolo, Antonio Cerruti compare negli elenchi comunali di Biella sotto la voce “Arti et Negotij”, termine usato a quei tempi da chi fabbrica o fa fabbricare stoffe. Dalla fine del 1700 al 1881 le varie generazioni della famiglia si impegnano sia in proprio, sia come abili ed esperti tessitori in varie fabbriche della zona, accumulando il capitale culturale ed economico necessario a dar vita a una delle più straordinarie avventure imprenditoriali e umane dell'epoca moderna. Nel 1967 Nino Cerruti inaugura la sua maison de couture: è il primo stilista italiano a lanciare a Parigi il proprio marchio di prêt-à-porter maschile di alta qualità. Nasce così Cerruti 1881, cui si affianca la boutique monomarca in place de la Madeleine, primo negozio di pret-à-porter dove vengono esposte contemporaneamente le collezioni maschili e femminili. Nel 1968 Nino Cerruti realizza la sua  prima sfilata. È la prima volta nella storia della moda che i modelli e le modelle sfilano con gli  stessi abiti. Nino Cerruti acquisisce la fama di ideatore del “Casual Chic” , una moda glamour e  lussuosa che conquista il mondo e il mercato con uno stile unico e coinvolgente. Tra i più noti  brand del made in Italy, tuttora attivo nella sede originaria a Biella lungo il torrente Cervo, dal 1881 il Lanificio Fratelli Cerruti trasforma la lana in tessuti d’ alta gamma, dove la ricerca sposa  la tradizione.

ZEGNA – Biella
www.zegnagroup.com
Ermenegildo Zegna ha fondato nel 1910 a Trivero il Lanificio Zegna, conosciuto a livello internazionale per i tessuti più pregiati al mondo. Quattro generazioni della famiglia Zegna hanno proseguito l’opera del fondatore nel nome di qualità, innovazione e promozione. Nella sede storica dell’azienda si visitano lo stabilimento, l’annesso punto vendita aziendale specializzato in abbigliamento classico per uomo e Casa Zegna, museo d'impresa, archivio storico e centro culturale, dove fare conoscenza con la figura di Ermenegildo Zegna, artefice di grandi successi imprenditoriali,  promotore di importanti trasformazioni sociali ed estetiche della sua terra natale ed ecologista ante litteram, come testimonia il progetto dell’Oasi Zegna da lui avviato.

LAURETANA
www.lauretana.com
L’attività di imbottigliamento iniziò nel 1965: il primo stabilimento fu costruito a circa 850 metri di altitudine nei pressi della fonte, dalla quale l’acqua veniva convogliata direttamente per caduta spontanea attraverso tubazioni in acciaio inox. Con un residuo fisso di 14 mg/l, Lauretana è l'acqua più leggera d'Europa, un primato di assoluta eccellenza tra le acque minerali in commercio.

TENUTE SELLA
www.tenutesella.it
Una storia iniziata tre secoli fa coltivando la vite nelle terre più vocate vicino a casa: Lessona prima e Bramaterra poi, oggi come allora terroirs di autentica eccellenza. Famiglia Sella, il gusto di fare impresa: da quattro secoli le stoffe di lana, dal 1671 le vigne di Lessona, da più di un secolo la Banca. Secoli tracciati da lungimiranti visioni, ardore e sapiente lavoro.

CUNEESE

BEPPINO OCCELLI – AGRINATURA s.r.l. - Farigliano (CN)
www.occelli.it/
Azienda leader nella produzione di burro e formaggi: Fondata nel 1976 da Beppino Occelli è entrata nella  storia del gusto grazie alle intuizioni, ai progetti e alla testarda lotta all’omologazione del fondatore, che ha proposto creazioni e interpretazioni personali dei prodotti della tradizione che nascono dal suo profondo e indissolubile amore per il territorio dove è nato: le Langhe e le Alpi. La “via lattea” di Beppino Occelli nasce in Langa, si inoltra nel cuneese fino ai pascoli di Castelmagno e della Valgrana per giungere a Valcasotto dove le migliori forme dei grandi formaggi di montagna finalmente riposano e maturano nelle antiche cantine di stagionatura. I gesti sono quelli di sempre, maturati dall'esperienza. Il Burro e I Formaggi Beppino Occelli hanno sempre seguito l’evoluzione del gusto, anzi in alcuni casi hanno addirittura anticipato i tempi: dalla famosa Tuma dla Paja fino al rarissimo Escarun, considerato unanimemente una autentica ed inimitabile prelibatezza.

SALVI HARPS  N.S.M. s.p.a. - Piasco 
www.salviharps.it
Leader mondiale nella produzione di arpe. L’azienda è sede di un notevole Museo dedicato a questo affascinante strumento e alla sua storia. New York, 1954 Ecco il luogo e l'anno di nascita della prima arpa Salvi. Il "padre" è Victor Salvi che decide di portare avanti la tradizione liutaia della sua famiglia. Con l'aiuto di alcuni artigiani punta a realizzare un'arpa che superi in qualità di suono e manifattura tutte quelle esistenti e produce un primo prototipo. Nel 1956 si trasferisce in Italia e fonda la sua azienda in una splendida sede, la cinquecentesca Villa Maria: il punto di riferimento per i musicisti, interessati da una linea di arpe nuova e rivoluzionaria: le arpe Salvi.

LE BALADIN BIRRIFICIO - Farigliano
www.baladin.it
Nasce da una geniale intuizione di Teo Musso, personaggio eclettico e di spiccate doti comunicative che in pochi anni riesce a fare del suo microbirrificio artigianale un’impresa d’eccellenza del territorio. Molte le prime tappe dell’evoluzione dell’azienda, tra cui nel 2000 la realizzazione di un originale “birrodotto”. Teo Musso è oggi un vero e proprio “guru” nel mondo della birra artigianale, apprezzato da Carlin Petrini e ha collaborato spesso con Slow Food.  Dal suo primo locale aperto a Piozzo (CN) ha fatto molta strada: ora i locali “Baladin” sono a Cuneo, Torino, Milano, Bologna, Roma e New York.

VENCHI S.p.A.
http://www.venchi.com/it/
La storia inizia nel lontano 1800. Silviano Venchi, piemontese doc, è un giovane ambizioso e creativo con una grande passione per il cioccolato. Ha la fortuna di nascere e crescere a Torino – città culla del Gianduja e di molti mastri cioccolatieri..A 16 anni inizia la sua attività come aiutante in un laboratorio di dolci. Adora lavorare il cioccolato e sperimentare combinazioni sempre nuove, ma ancora di più adora contemplare l’espressione soddisfatta di clienti e amici quando assaporano le sue creazioni. Nel giro di 4 anni ha messo da parte abbastanza risparmi per acquistare due calderoni di bronzo – i “ferri del mestiere” – e abbastanza esperienza per provare a realizzare il suo sogno: aprire una cioccolateria tutta sua E’ il 1878.
Grazie all’abilità di Silviano e ad una ricetta speciale – un irresistibile bon-bon di nocciole tritate e caramellate ricoperte di cioccolato extra fondente che sarà  presto sulla bocca di tutti con il nome di “nougatine” – il piccolo laboratorio si  trasforma in pochi anni in un atelier conosciuto e rinomato nel Piemonte.  Nel 2000 Venchi “fonde” la propria professionalità con quella di un altro maestro cuneese: Pietro Cussino, famoso oltre che per la sua passione, per la  lavorazione dei Cuneesi al Rum. Oggi la Venchi produce ed esporta nel mondo  più di 350 specialità di cioccolato e, dal 2006, anche di gelato.

AGRIMONTANA S.p.A. - Borgo San Dalmazzo
http://www.agrimontana.it/
Sorta nel 1972 l'azienda agrimontana è presto divenuta un'azienda leader del settore frutta candita e dei marroni in particolare, sapendo riproporre la qualità del Vero Marrone Piemontese. L'amore ed il continuo studio di come un tempo venivano trattati i marroni ha portato l'agrimontana a conoscere a fondo l'affascinante mondo di questo  squisito seme. Oltre che ai consumatori, agrimontana offre al pasticcere e allo chef la tradizione di una genuinità e di uno standard qualitativo difficilmente equagliabili

FONTI DI VINADIO spa – la BIO-BOTTIGLIA  di acqua  “SANT’ANNA”
I primi ad imbottigliare l'acqua Sant'Anna in una bio-bottiglia . La prima al mondo a non contenere petrolio: e' fatta di zuccheri vegetali provenienti dal macero delle piante. Il risultato e' una bottiglia con la qualita' del vetro e la maneggevolezza della plastica, ma perfettamente sostenibile.

Aziende Pariani – Cortemilia (CN)
Mattia Pariani comincia il suo percorso nel 2000 presso l'Università di Agraria di Torino, con il progetto Leader Plus' sovvenzionato dalla Comunita' Europea e la tesi di laurea "Il nocciolio" sulla valorizzazione dei sottoprodotti della nocciola: olio di nocciola, farina disoleata di nocciola e gusci. E' proprio dall'olio di nocciola, rigorosamente estratto da Nocciola Piemonte IGP, che tutto comincia: nasce dunque il laboratorio di spremitura di Cortemilia. Nel 2004 il 'Progetto Nocciolio' è finalista al Premio Nazionale dell'Innovazione. Nel segno della ricerca e dell'eccellenza si dedicarono da subito all'estrazione di olio (e relative farine disoleate) anche da mandorle, pinoli e pistacchi. Nascono in coda nuovi progetti tra cui: la Torta Sbrisolina, la Crema Spalmabile Pariani e la Robiola di capra in olio di nocciola. Dal 2010 l'intera Famiglia Pariani si dedica all'azienda; nella gamma viene inserita frutta secca italiana di prima qualità con i suoi derivati. I prodotti di Pariani hanno riscosso immediati consensi presso le stelle della ristorazione italiana ed estera ed oggi si possono trovare nelle cucine dei migliori chef e pasticceri del mondo, nonché' nelle migliori gastronomie selezionate. La loro forza e sicurezza, è rappresentata dai “Presidi Umani”: i contadini che in Piemonte, Veneto, Toscana e Sicilia lavorano i frutteti che garantiscono la qualità delle materie prime; i tecnici delle linee di produzione che trasformano i progetti in prodotti; gli chef e i pasticceri che creano gli ingredienti e poi li esaltano in ricette uniche. L’azienda è diffusa in una grande rete di grandi professionisti coordinata da Pariani.

FONTANAFREDDA
www.fontanafredda.it/web/home/
Fontanafredda dalle origini antichissime ed una cantina che può vantare 155 anni di storia, fatta di lavoro, passione, rispetto per la terra e cultura del gusto; una storia che continua ancora oggi, sulla strada tracciata per tanti, tantissimi anni, verso altri importanti traguardi.

CERETTO VINI
http://www.ceretto.it/
Per tutti Ceretto è soprattutto sinonimo di straordinari vini rossi e pure bianchi, vigneti di proprietà, qualità, cantine dalle geometrie moderne, design, ma quando si va più a fondo si scoprono altri mondi dove la terra d'origine della famiglia, il Piemonte e, soprattutto, le colline di Langa e i suoi preziosi e rari prodotti sono protagonisti principali.  Dagli anni '60,  Bruno e Marcello hanno affiancato il padre Riccardo nell'azienda fondata negli anni '30 ad Alba. Selezionare le vigne nelle posizioni storicamente più valide era l'obiettivo dei due fratelli. Questa idea, derivata da un viaggio in Borgogna, avrebbe dato ragione alla famiglia Ceretto e portato le loro bottiglie nel gotha dell'enologia, rendendo il Barolo e il Barbaresco tra i vini più apprezzati al mondo.

GIACOMO ODDERO
www.oddero.it/
E’ difficile indicare con sicurezza una data di inizio della vinificazione, in quanto i vigneti e le cascine sono da sempre appartenuti alla famiglia Oddero, come attestano documenti comunali del 1700. Risaliamo con scritti, atti notarili e fotografie ai nostri avi Giovanni Battista (1794 -1874), Lorenzo e Luigi, che a cavallo del Settecento e l’Ottocento hanno iniziato a vinificare le uve prodotte nei propri vigneti nel comune di La Morra, suggestivo paese dagli ampi orizzonti che spaziano su tutta l’Alta Langa. Esposizione internazionale a Torino nel 1911Ed è grazie a loro che il vino Oddero ha preso le vie del mondo, dapprima venduto in piccoli fusti e damigiane poi dal 1878 in bottiglia. Nel 1911 Giacomo Oddero, nonno dell’attuale Giacomo, partecipò con orgoglio con il proprio Barolo all’Esposizione Internazionale di Torino, prendendo parte alla degustazione organizzata dal Circolo Enofilo Subalpino, in occasione del 50° anniversario dell’Unità d’Italia. Attualmente, dopo circa 150 anni di attività, l’azienda storica è governata dalle sorelle Mariacristina e Mariavittoria, donne del vino, succedute al padre Giacomo e coadiuvate dai giovani figli che alla sapiente tradizione donano freschezza e innovazione. Insieme a loro  lavorano validi tecnici e personale da tempo affezionato alla famiglia.    

GAJA VINI
www.gajadistribuzione.it/chi-siamo/
Gaja Distribuzione, azienda d’importazione e distribuzione, venne fondata nel 1977 dalla Famiglia Gaja per proporre al mercato italiano una selezione di vini ed accessori per il settore eno-gastronomico provenienti da altri Paesi. Con la gestione di Angelo Gaja il Barolo e il Barbaresco sono diventati assolute star internazionali.

BRUNO GIACOSA
www.brunogiacosa.it
Il lavoro di tre generazioni di vinicultori, sintetizzato nella passione, sapienza e lungimiranza di Bruno Giacosa. Un'antica passione nata tra le migliori vigne di Langa, alla ricerca di uve da acquistare, alcune delle quali divenute poi di proprietà. Il suo amore per i grandi vini ed in particolare il Nebbiolo, la sua meticolosa e a tutt'oggi, quotidiana ricerca della perfezione nel lavoro, sono la nostra storia ed obiettivo da condividere.

BERSANO
www.bersano.com
La nostra storia inizia nei primi anni del secolo scorso a Nizza Monferrato, cuore del comprensorio della Barbera d’Asti. Nel 1935 Arturo Bersano, uomo raro per intelligenza e cultura, passa alla guida della cantina fino ad allora a conduzione familiare. Grazie alla sua opera territorio e vigneto, come anima dell’uva e garanzia della qualità del vino, divengono immediatamente i tratti distintivi della Casa e il motto “se vuoi bere bene comprati un vigneto”, che da vero pioniere seguirà per tutta la vita, si dimostrerà fonte inesauribile di ispirazione. Seguendo il suo esempio le famiglie Massimelli e Soave, da quasi trent’anni titolari dell’azienda, hanno consolidato una imponente realtà di cascine dove, senza dimenticare la forza delle tradizioni, si producono uve di qualità facendo di Bersano una delle più importanti realtà vitivinicole del Piemonte.

FERRERO
http://www.ferrero.it/
Una storia di famiglia fatta di uomini, idee e di tante golose specialità. Un lungo cammino partito da una piccola città del Piemonte per arrivare in tutto il mondo. Un viaggio nel tempo affascinante, ricco di informazioni e curiosità. L'avventura di una famiglia semplice, geniale e tenace che ha portato il nome Ferrero in ogni continente.

GOLOSI DI SALUTE
http://www.golosidisalute.it/chi-e-montersino/
Luca Montersino, un vero e proprio mito nel mondo della pasticceria, attualmente il piu’ famoso pastrystar italiano nel mondo.
Luca Montersino è stato Executive Chef, direttore dal 2001 al 2004 presso l’Istituto Superiore Arti Culinarie Etoile, pasticcere, ricercatore di cucina e pasticceria salutistica, consulente di note aziende nel campo della pasticceria, food manager. Pur essendo piuttosto giovane Luca Montersino ha una grande esperienza professionale alle spalle. Oggi lo vediamo in televisione, (“Peccati di Gola”, “La prova del cuoco”), lo troviamo presso la sua pasticceria e laboratorio ad Alba, (Golosi di Salute), ha il suo locale presso Eataly, più grande centro enogastronomico del mondo, a Torino, (Luca Montersino X Eataly), e un altro a Tokyo. E’ autore di diversi libri, e organizza corsi per Eataly. Luca Montersino vive per “amore” ad Alba, la città dove si è trasferito innamorandosene follemente. Ad Agosto 2010 ha aperto all’interno di Eataly a New York la sua pasticceria e gelateria, tutto all’insegna della completa artigianalità e italianità! La location e’ infatti nella quinta strada all’incrocio con la broadway. Mentre a giugno di quest’anno  ha aperto un altro punto presso il più grande Eataly del mondo, quello romano, un vero e  proprio parco dei divertimenti gastronomico! Luca Montersino è l’unico pasticcere italiano che si  occupa di pasticceria alternativa e salutistica.

MIROGLIO spa
www.mirogliogroup.it/en/
L'azienda venne fondata ad Alba nel 1947 da Giuseppe Miroglio, figlio di Carlo e Angela, già commercianti di stoffe sul finire dell'800. L'inizio dell'attività industriale del gruppo risale a quando Giuseppe Miroglio decide di entrare nella produzione di tessuti di seta e installa i primi telai. Oggi il gruppo Miroglio opera tramite due distinte società: "Miroglio Fashion" (nel settore abbigliamento) e "Miroglio Textile" (specializzata in tessuti, filati e carta transfer). I marchi di abbigliamento che fanno capo al gruppo sono: Motivi, presente nel segmento “fast fashion”, creato negli anni '90 per un target giovane; Oltre, nato nel 2001 per una donna oltre i 35 anni dal gusto e dallo stile giovanile e Fiorella Rubino (il fast fashion "curvy"). Per le "taglie morbide" ci sono anche i marchi Elena Mirò, Luisa Viola e Per te by Krizia (sviluppato in partnership con la stilista milanese Mariuccia Mandelli), mentre i marchi Caractère e Diana Gallesi vestono le taglie regolari.

MONDO
www.mondoworldwide.com/
L'azienda MONDO, fondata nel 1948, è un gruppo industriale italiano che commercializza i suoi prodotti in 196 paesi in tutto il mondo. Mondo è specializzata nella produzione di pavimentazioni sportive, commerciali e industriali di alta qualità; conosciuta soprattutto per la produzione di pavimentazioni sportive, in  particolar modo piste d'atletica e campi in erba sintetica, Mondo è stata scelta per ben dieci  volte consecutive, da Montreal 1976 sino a  Londra 2012, come  Fornitore Ufficiale dei Giochi Olimpici. In un anno circa 150.000 atleti professionisti e non si allenano e gareggiano  su pavimenti e con attrezzature Mondo. L'Azienda, negli anni, si è affermata come il più importante produttore di giocattoli per l'outdoor e di palloni (450.000 prodotti al giorno), destinati sia ad uso professionale che ricreativo e noti in tutto il mondo per la qualità e il design eccezionali.  Nel 2006 è nato il brand  Mondomotors, diventato in breve tempo uno tra i marchi più importanti nell'ambito delle riproduzioni in scala di automobili (modellini diecast).  Dal 1978 Mondo opera anche nel settore navale: MondoMarine costruisce motor-yachts di  lusso in lega leggera e/o acciaio. I modelli offerti comprendono imbarcazioni che vanno dai  30 fino ai 50 metri di lunghezza, nonché yachts speciali fatti su ordinazione.

Universita’ di Scienze Gastronomiche di Pollenzo e  Banca del Vino di Pollenzo
A partire dal 1835, sull'area della città romana Pollentia, per volontà di Carlo Alberto nasce una Tenuta reale di casa Savoia. A fine degli anni novanta su iniziativa di Slow Food prende vita il progetto di recupero del grande complesso dell'Agenzia in cui oggi si trovano l'Università degli Studi di Scienze Gastronomiche, la Banca del Vino, l'Albergo dell'Agenzia con l'annesso Ristorante Garden. Il complesso carloalbertino di Pollenzo è un sito iscritto al Patrimonio Mondiale Unesco "Residenze Sabaude".
L'Università di Scienze Gastronomiche, primo ateneo al mondo interamente dedicato alla cultura del cibo, è promossa da Slow Food con la collaborazione di due Regioni, Emilia – Romagna e Piemonte. L'obiettivo è di creare un centro internazionale di formazione e di ricerca, al servizio di chi opera per un'agricoltura rinnovata, per il mantenimento della biodiversità, per un rapporto organico tra gastronomia e scienze agrarie. La struttura operativa è nata il 27 gennaio 2003, con la costituzione del Comitato per l'Università.

SLOW FOOD
Slow Food è un movimento culturale internazionale che opera in forma di un'associazione senza scopo di lucro. Nacque in Italia, a Bra, nel 1986, con il nome di Arcigola. Slow Food nasce nella città di Bra, in provincia di Cuneo, e si pone come obiettivo la promozione del diritto a vivere il pasto, e tutto il mondo dell'enogastronomia, innanzitutto come un piacere. Fondata da Carlo Petrini e pensata come risposta al dilagare del fast food, dello junk food, e delle abitudini frenetiche, non solo alimentari, della vita moderna, Slow Food studia, difende, e divulga, le tradizioni agricole ed enogastronomiche di ogni parte del mondo. Slow Food si è impegnata per la difesa della biodiversità e dei diritti dei popoli alla sovranità alimentare, battendosi contro l'omologazione dei sapori, l'agricoltura massiva, le manipolazioni genetiche.

WIMU – Barolo
www.wimubarolo.it/

Il più innovativo museo del vino in Italia e tra i più importanti al mondo apre i battenti nel settembre 2010. Sorge nel cuore di un territorio famoso nel mondo per i suoi vini e all'interno di un castello dalla storia millenaria, allestito lungo i suoi cinque piani. Frutto dell'estro di François Confino, autore degli allestimenti di mostre e musei in tutto il mondo, propone un viaggio interattivo ed emozionale attraverso la cultura e la tradizione del vino, prodotto culturale capace di scandire l'evoluzione di civiltà intere, influenzare l'espressione artistica e plasmare il volto di territori e popoli. Proprio questo aspetto, questo legame stretto con l'uomo e l'intrecciarsi delle reciproche storie – trasversale a innumerevoli civiltà – "spiega" il WiMu. Come ha chiaramente espresso lo stesso Confino: «Ho visitato diversi musei dedicati al vino nel mondo. Ma nessuno di essi racconta la dimensione straordinaria e culturale del vino. E per me, invece, era fondamentale creare un percorso di visita poetico. Non un luogo dove si apprende come si fa il vino, ma un luogo che parli del rapporto tra noi e "lui"».Il percorso di visita è strutturato come una discesa in profondità nella cultura del vino: la suggestione di addentrarsi nei misteri e nei miti del frutto di Bacco corrisponde alla sensazione fisica di raggiungere il cuore del  castello Falletti, seguendo il percorso di visita che procede dal terzo piano fino ai  livelli semi- interrati.

Consorzio Tutela Nocciola Piemonte - Bossolasco
www.nocciolapiemonte.it/
Il Consorzio, con sede operativa a Castagnito, tutela e promuove la Tonda e Gentile del Piemonte IGP, la qualità che rende speciali molti prodotti Made in Piemonte.

ANABORAPI - Carrù
www.anaborapi.it/
ANABORAPI (Associazione Nazionale Bovini Razza Piemontese) di Carru’, è stata costituita nel 1960 con la funzione di tutelare e valorizzare la carne piemontese. Si è dotata della Banca del Seme, che viene esportato in tutto il mondo. Ha sede a Carru’ dove svolge attivita’ di selezione dei vitelli da riproduzione e di banca del seme che viene esportato in numerosi paesi esteri per la fecondazione artificiale. E’ sede della “Casa della Piemontese”, museo multimediale dedicato alla razza bovina Piemontese.

CRESO – Centro Ricerche Ortofrutticole - Manta 
www.cresoricerca.it/index.asp
Consorzio di ricerca, sperimentazione e divulgazione  per l'ortofrutticoltura  piemontese -

NOVARESE

NOVAMONT
www.novamont.com
Con il marchio Mater-Bi® Novamont produce e commercializza un’ampia famiglia di bioplastiche innovative, ottenute grazie a tecnologie proprietarie nel campo degli amidi, delle cellulose, degli oli vegetali e delle loro combinazioni.
Recentemente NOVAMONT e LAVAZZA hanno appena sottoscritto un accordo per cui le cialde del caffe Lavazza verranno realizzate in mater-bi.

PONTI
www.ponti.com/
1867 Il fondatore, Giovanni Ponti, inizia a Sizzano (NO) l’attività della PONTI. Agricoltore e produttore di vino e aceto, conosciuto con il soprannome dialettale di “giuanin d’la asei” (“Giovanni dell’aceto”). Presto è seguito dal figlio Antonio, che amplia l’attività artigianale. Nel 1911 Antonio ottiene alla fiera internazionale di Parigi il Diploma d’onore per “vini e aceti” e  iniziò l’attività industriale. Nel 1939 Viene avviata da Antonio e dal figlio Guido, la produzione delle conserve vegetali all'aceto e all'olio d'oliva nello stabilimento di Milano. 1941 Guido ottiene il diploma alla Regia scuola di Vinicoltura e di Enologia di Alba e diventa il maggior esperto del settore. Viene inaugurato l’attuale stabilimento di Ghemme che viene poi ampliato e rimodernato più volte negli anni successivi.  Nel 1965 I figli Cesare e Franco, attuali amministratori dell’azienda, iniziano a collaborare con il padre Guido. Con l'impegno della 4° generazione la  politica di espansione dell'attività riceve un forte impulso, arrivando ad  acquisire i maggiori acetifici concorrenti. Nel  2000 Giacomo, rappresentante della quinta generazione della Famiglia Ponti, entra ufficialmente in azienda. 2005 Il Sistema Qualità della Ponti, i cui cardini sono sicurezza alimentare, tracciabilità e rintracciabilità del lotto di produzione, viene esteso a tutti gli stabilimenti del Gruppo. Nel  2009  l'Unione Europea assegna all'Aceto Balsamico di Modena  la certificazione I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta) un riconoscimento che  protegge l’Aceto Balsamico di Modena I.G.P., garantendo il rispetto dei processi produttivi, la certificazione delle materie prime e i periodi di maturazione e invecchiamento in botti di legno. 

HERNO – Lesa
www.herno.it
Anno 1948: il Cavaliere del Lavoro Giuseppe Marenzi fonda la Herno ed inizia a produrre impermeabili da uomo con la collaborazione tecnica di Alessandra Diana, Sua moglie. 1960 La Herno allarga la sua gamma di prodotti ai cappotti di cachemere, specializzandosi nella lavorazione "double face". Ovviamente sempre uomo e donna. Incomincia l'espansione all'estero estendendo il proprio mercato all'Europa.1980 Espansione e consolidamento sia delle collezioni che dei mercati. La Herno sbarca negli Stati Uniti. 2000 Nasce una nuova consapevolezza sulla forza della tradizione aziendale. Nel prodotto a marchio Herno si fonde la tradizione e contemporaneità, attraverso la ricerca di tessuti tecnologici ad alta performance.

RISERIA CAPITTINI
www.capittini.it
La Riseria Capittini è stata fondata nel 1881 da Giuseppe Capittini, dapprima solo come attività molitoria, trasformazione conto terzi di cereali e produzione di olio di semi, in seguito alla Seconda Guerra Mondiale come riseria. Produce e lavora risi come il Roma, il Sant’Andrea, l’Arborio, il Baldo, il Vialone Nano e il Carnaroli. Oggi, giunta alla quinta generazione la Riseria Capittini si avvale di macchinari sofisticati e tecnologicamente avanzati, che garantiscono un prodotto sempre fresco e genuino.

SOHEILA DILFANIAN
www.soheila.it
Di origine persiana Soheila e i suoi collaboratori progettano e realizzano vetrate artistiche, restauri conservativi di vetrate, lampade Tiffany, sculture e oggettistica in fusione di vetro, complementi d’arredo, gioielli e opere scultoree. La piccola bottega artigiana che Soheila gestisce ricerca metodologie e tecniche sempre nuove della lavorazione del vetro affiancandole ai metodi più tradizionali, all’ombra della magnifica abbazia benedettina dei Santi Nazario e Celso.

PELLICCERIA ANNA GIROLI
www.annagiroli.it
Nata nel 1974, l’Azienda è stata fondata da Anna Facchinetti e poi portata avanti dalla figlia Sabina. Per realizzare le pellicce vengono utilizzati materiali diversi per creare gli inserti, come passamanerie, bordi in cachemire, canneté, organza, seta, renna, coccodrillo, anguilla, pelle stampata, filati di lana. La scelta delle pelli migliori, l’uso dei macchinari più tecnologici con un’attenzione sempre all’artigianalità, fanno della Pellicceria Giroli un’Azienda all’avanguardia che collabora con i migliori brand dell’alta moda internazionale.

DISTILLERIE FRANCOLI
www.francoli.it
Distillerie Francoli, fondata a Ghemme nel 1951 da Luigi Francoli, è un’azienda attiva nella produzione di grappa sin dal secolo scorso. Tuttora condotta dalla famiglia Francoli si occupa della produzione e della vendita di Grappa, liquori e distillati. Una distilleria green con la meticolosa attenzione alla sostenibilità dei processi produttivi, che fanno della Grappa Luigi Francoli uno strumento di divulgazione delle tematiche ambientali, tanto care all’azienda che aderisce al progetto Impatto Zero grazie al quale sono stati creati e tutelati 20 ettari di foreste in crescita in grado di assorbire la quantità di anidride carbonica prodotta dalle attività aziendali e di trasporto. Il processo di distillazione della Grappa Luigi Francoli può già definirsi a ridotto impatto ambientale, perché utilizza energia proveniente da fonti vegetali (vinaccia essiccata) che nella loro combustione non alterano il bilancio dell’anidride carbonica.

CASCINA FORNACE
www.risorizzotti.com
È dalla fine del XIX secolo che la famiglia Rizzotti opera nel settore agricolo, coltivando il riso; nel 1998 la Cascina Fornace ha realizzato una riseria per poter completare il ciclo di produzione dalla semina alla vendita, sfruttando appieno gli 80 ettari di risaie di proprietà. L’azienda ha cominciato da qualche anno ad utilizzare il materiale organico e il verde derivanti dalla raccolta differenziata. Inoltre ha introdotto il sistema di livellamento laser del terreno e un nuovo lettore ottico necessario per un’accurata selezione dei chicchi. Il piccolo spaccio aziendale vende riso Carnaroli, Nerone, Roma, l’integrale e il Riso Artiglio, peculiarità della produzione di Casa Rizzotti.

CERAMICA CALCATERRA
www.ceramicacalcaterra.it
Una storia fatta di passione e artigianato è quella che contraddistingue Ceramica Calcaterra, fondata nel 1969 da Silvio Calcaterra, il quale decise di mettere a frutto l’esperienza maturata al fianco di modellisti e ceramisti di livello internazionale in nome del Made in Italy. Oggi come allora ceramica Calcaterra è un brand che grazie ad un quotidiano confronto con artisti, architetti e designers, sa fondere con eleganza antiche tradizioni con moderne esigenze. Materia pura, naturale; l’argilla viene sapientemente plasmata da maestri artigiani e prende una nuova vita, oggetti dal design pulito ed essenziale, forme fluide che si adattano ad ogni spazio della casa e la rendono più bella.

BIRRIFICIO CROCE DI MALTO
www.crocedimalto.it
Il laboratorio produce birre secondo il metodo più tradizionale, impiegando antiche ricette sapientemente evolute grazie ad una sinergia tra ricerca e tecnica; un moderno impianto, la selezione l'uso dei migliori orzi maltati provenienti da tutta Europa e dei più interessanti luppoli provenienti da tutto il mondo oltre all’uso in alcune ricette di spezie, rendono le birre uniche. Si producono cinque etichette tutto l'anno ed ad ogni cambio di stagione una birra particolare. L'assenza dei trattamenti di pastorizzazione e di filtrazione conferiscono un ulteriore aspetto qualitativo. Non subendo alcun trattamento e non utilizzando alcun additivo, le birre restano vive e mantengono un profilo armonico e gustativo esclusivo ed indimenticabile.

ROSSANA MAGLIERIA
www.rossanam.com
L’azienda nasce nel 1981 come laboratorio artigianale specializzato nel rimaglio di capi in maglia calata. Dopo l’esperienza maturata nella produzione per famosi brand dell’alta moda italiana, ha lanciato una propria linea di capi e accessori di alta qualità. Vengono selezionati i migliori filati e gli accessori più pregiati, come il cachemire. Tutte le fasi di lavorazione, dall’ideazione alla progettazione fino alla finitura vengono effettuate dalle mani di esperti artigiani. Alta qualità, cura dei dettagli e personalizzazione dei capi sono le peculiarità che caratterizzano l’azienda, per realizzare piccoli capolavori di alta moda artigiana, rivolti a coloro che amano i capi esclusivi che durano nel tempo. Insignito del marchio di Riconoscimento di Eccellenza Artigiana e del Premio Impresa Femminile dell’Anno 2013.
www.rossanam.com

AZIENDA AGRICOLA CASTALDI FRANCESCA
www.cantinacastaldi.it
Francesca e il fratello Giuseppe continuano la tradizione vitivinicola dei nonni, legata alla collina di Briona, all’ombra del Castello dei Solaroli. L’azienda conserva la ricchezza delle piante spontanee abolendo i diserbi chimici per favorire il naturale equilibrio di presenza di insetti utili che contrastano quelli dannosi, lotta alle malattie fungine attraverso un accorto uso delle previsioni meteo e scelta di prodotti a basso impatto ambientale, senza residui nel prodotto finale. I vini prodotti sono espressione del territorio, tra questi la Vespolina, l’Erbaluce, la Barbera, il Nebbiolo e il Fara DOC.

AGRITURISMO LA CAPUCCINA
www.lacapuccina.it
Sorto su un antico fabbricato del 1500 dei frati Questuanti, questo agriturismo a conduzione familiare ha una caratteristica fondamentale: tutto ciò che qui si produce è a rigoroso km zero, dai prodotti dell’agricoltura, alle carni dell’allevamento, al miele e persino l’energia. Le stesse materie prime della maggior parte dei piatti che si gustano provengono direttamente dall'azienda, come le verdure dell’orto, la frutta, la carne, così come i formaggi, prodotti con il latte delle capre e delle mucche della stalla (primo sale, anche affumicato con spezie, caprino, ricotta di latte intero, toma fresca).

OMBRELLIFICIO COLETTE
www.cdvombrelli.it
Da oltre 25 anni Colette Della Vedova produce ombrelli seguendo tecniche di tradizione artigianale ma con forme innovative, grazie all’utilizzo di diversi tipi di materiale, come bambù, argento, legni pregiati e pelle. Gli ombrelli sono prodotti rigorosamente con materiali “made in Italy”, comprendendo anche le fodere degli ombrelli, realizzati in seta, satin, tessuti ricamati, poliestere stampato e trame jaquard

PROLO FILIPPO VINI
www.prolofilippovini.it
Da tre generazioni i Prolo selezionano e vinificano i migliori vini dell’Alto Piemonte, forti di un’esperienza consolidata nel tempo, che ha permesso loro di operare in campo vitivinicolo aprendosi con estrema sicurezza ed entusiasmo anche a nuove conoscenze e ai più nuovi metodi di lavorazione enologica. L’azienda conduce 6 ettari vitati producendo annualmente 60.000 bottiglie tutte a Denominazione di Origine Controllata, come l’Erbaluce, la Bonarda, il Nebbiolo, la Barbera, lo Spanna e il Fara una delle DOC storiche delle Colline Novaresi.

AZIENDA AGRICOLA VALLANA
www.vallanawines.com
La Casa Vinicola Antonio Vallana e figlio ha una lunga tradizione nella produzione di vino di alta qualità che parte ufficialmente dal 1787 con piccole produzioni per il consumo locale. La forza dell’azienda è il rapporto diretto che lega il produttore ad ogni singola persona che sceglie il loro prodotto; venendo in Cantina si è accolti da un clima familiare per fare una visita e oppure degustare i vini delle Colline Novaresi qui prodotti. Vallana produce infatti vini rossi a lungo invecchiamento a base di Spanna, il nome locale del Nebbiolo. I vini più noti sono Campi Raudii, Spanna, Boca. Da ormai cinque generazioni, Vallana è sinonimo di qualità e tradizione.

VIFRA - STAMPAGGIO MATERIE PLASTICHE
www.vifra.com
L’Azienda nasce nel 1980 e, ad oggi, conta 30 dipendenti con una superficie di 20.000mq. Il suo processo produttivo consente di spaziare in diversi settori merceologici: rubinetteria, cosmetica, profumeria, meccanica di precisione. Offre una serie di servizi che vanno dalla progettazione alla prototipazione, serigrafia, cromatura, assemblaggio del prodotto. L’azienda si è occupa inoltre di articoli per la corsetteria, di realizzazione di manici per ombrelli, finiture di nuovi modelli delle auto FIAT, collaborato con le più importanti e prestigiose rubinetterie del Novarese, progettato ed eseguito nuovi modelli di espositori per L’Oreal, oltre a vari accessori per la cosmetica e la profumeria.

TORRACCIA DEL PIANTAVIGNA
www.torracciadelpiantavigna.it
L’Azienda vitivinicola nasce nel 1977 quando Pierino Piantavigna, capostipite della grande famiglia Francoli, mise a dimora il suo primo vigneto di Nebbiolo. Sarà Alessandro Francoli nel 1997 a creare l’Azienda con i suoi vini innovativi ma rispettosi nello stesso tempo delle tradizioni del territorio. Con una superficie di 38 ettari coltivati a Nebbiolo, Vespolina ed Erbaluce, l’Azienda vinifica, affina e imbottiglia vini rossi, bianchi e rosati tra cui spicca il Ghemme DOCG. Per il suo impegno nella salvaguardia ambientale Torraccia del Piantavigna ha ricevuto il prestigioso premio Eco-friendly del Touring Club Italiano nel 2014.

CAFFE' COMERO
www.caffecomero.it
Caffè Comero è una torrefazione artigianale a conduzione famigliare dove la cultura del caffè espresso è una filosofia aziendale. Per tostare un buon caffè non occorre essere una grande azienda, ma è importante aver cura di preservare nel tempo un’ottima qualità di caffè selezionati, provenienti dall’America Centrale e Latina, dall’Africa e dall’India. L’azienda produce una vasta gamma di miscele, anche personalizzate dalle caratteristiche eccellenti.

AGRITURISMO VIGNARELLO
www.vignarello.com
L'Agriturismo Vignarello è il frutto di una passione che affonda le radici in un tempo lontano, nel cuore della campagna novarese. L'amore per i prodotti della terra ed una ricerca continua delle materie prime e della loro lavorazione hanno poi portato alla produzione di confetture, nettari di frutta, biscotti e riso. Personale qualificato realizza ogni giorno, in modo totalmente artigianale, prodotti di altissima qualità. L'Agriturismo è una piccola oasi verde lontana dall'inquinamento, dove vista, udito, olfatto, gusto e tatto possono finalmente recuperare un sano ed antico equilibrio.

CRESPI RISO
www.crespiriso.com
Nella magica cornice della bassa novarese, a due passi dalla città di Novara (30 km da EXPO - Milano), sorge l’azienda risicola Crespi. Produttori da sei generazioni, dall'anno 1821, Crespi trasforma il riso, coltivato nel rispetto dell'ambiente, quotidianamente seguito dalla selezione del seme alle fasi finali della raccolta. Nello spaccio aziendale si possono trovare le varietà prodotte e lavorate, come il riso Carnaroli, Baldo, Vialone Nano, Arborio, nero Venere, rosso Ermes, riso Aromatico, riso Integrale, risotti pronti in numerose varianti, farine di riso bianco e Venere, farina di mais bramata, biscotti speciali di riso (di riso nero Venere e “Baci di Riso”).
www.crespiriso.com

TORINESE

BIRRIFICIO TORINO
www.birrificiotorino.com/il-birrificio/
é una realtà storica torinese nata a Torino nell'area del fiume Dora che ai tempi veniva sfruttato per la produzione della birra per l'ottima qualità dell'acqua. È di un gruppo di amici l’iniziativa unica nel suo genere in Torino, che dal 2001 ha riscoperto la grande tradizione torinese di produrre Birra. La birra artigianale è prodotta da artigiani in quantità sempre molto limitate, ed attorno a questi produttori si raccoglie una fitta schiera di consumatori “consapevoli” che tengono in grande considerazione il prodotto artigianale, soprattutto grazie alla sua elevata “trasparenza” tecnologica, alla sua stimolante varietà ed alla sua intrinseca qualità organolettica e dietologica.Per poter dare sfogo all’iniziativa gli amici hanno dovuto ristrutturare il “Biscottificio Torino – Farfuj” dando vita ad una struttura con suggestioni da Primo Novecento; insegne e devanture decorate, bancone d’antan e tavoli in pietra lavica decorati a mano con basi in ferro battuto, il tutto organizzato e sposato con un impianto altamente moderno e tecnologico, alla vista del pubblico per non nascondere niente, necessario alla produzione  della birra.
A coronamento dei primi cinque anni di attività, nel 2006, il Birrificio Torino è stato premiato con la Medaglia d’Argento “DLG” German Agricultural  Society per la produzione della “Rufus” birra rossa doppio malto; il DLG è un premio  tedesco che da oltre 120 anni sancisce la professionalità e la bontà della birra
prodotta.

L’Agrimacelleria e le Agriamburgerie di Graziano Scaglia – Rivoli (TO)  (MC**BUN)
Tutto parte dall’azienda agricola di famiglia, sita a Rivoli (TO), che Graziano Scaglia gestisce con i fratelli Paolo e Mauro, dove, tra l’altro, allevano circa 300 capi della razza Bovina Piemontese. Della Piemontese, che è la più importante in Italia tra le razze bovine da carne, che dà la migliore carne del mondo, Graziano Scaglia ne è stato uno dei più importanti valorizzatori, grazie alle sue geniali intuizioni che hanno portato prima alla realizzazione della AgriMacelleria (laboratorio di macellazione, lavorazione e vendita delle carni dei loro allevamenti), e poi alla realizzazione delle Agriamburgerie   (M** Bun), la prima a Rivoli e le altre due a Torino. Una progettualità, questa, che Scaglia ha contribuito ad estendere a livello collettivo e di grandi rapporti promozionali commerciali, nelle attività del Coalvi (Consorzio allevatori vitelli razza Piemontese), di cui è stato uno dei fondatori e storico vice presidente; progetti che, con la carne di razza Piemontese, oltre agli hamburger, hanno portato alle linee dei prodotti innovativi trasformati, come Bresaola, Manzo affumicato, Crema in gelatina, Ragù di carne, ecc.

CENTRALE DEL LATTE
http://centralelatte.torino.it/
azienda che lavora esclusivamente con i produttori di latte locali, La Centrale del Latte di Torino S.p.A. viene fondata il 28 aprile 1950 grazie a un gruppo di operatori privati del settore e al Comune di Torino, con lo scopo di offrire una risposta soddisfacente alle esigenze di ordine igienico-sanitario dell’alimento, oltre a soddisfare in modo più razionale e completo il fabbisogno quotidiano di latte della popolazione cittadina. Nell’ottobre del 1952 prende avvio in modo strutturale la produzione del latte all’interno del nuovo e avveniristico stabilimento di Via Filadelfia, esteso su un’area di 20.000 mq, con una distribuzione che raggiunge presto uno standard di 170.000 bottiglie giornaliere da litro.

PASTIGLIE LEONE
http://www.pastiglieleone.com/it/azienda
azienda storica torinese, con produzione di prodotti di qualità. Oltre centocinquant'anni e neanche sentirli. Tutto ha inizio nella confetteria di Alba in cui Luigi Leone produce piccole, deliziose pastiglie, intense e fragranti come i sapori delle Langhe. È il 1857, anno in cui Cavour già pregustava l'Unità d'Italia assaporando il delicato aroma delle sue caramelle preferite, le gommose Leone alla violetta, presto ribattezzate in suo onore "senateurs". Torino in questi anni ha l'aroma fragrante del rinnovamento e del cioccolato, salotto buono di un paese che ha voglia d'indipendenza. Presto sarà capitale d'Italia, nell'attesa ha conquistato il titolo di capitale della dolcezza, con i suoi caffè, le pasticcerie e confetterie artigiane. A queste, se ne aggiunge una speciale: è la confetteria di Luigi Leone, luccicante di squisite caramelle e regno delle famose Pastiglie, un variopinto arcobaleno di sapori uno più irresistibile dell'altro: sulla città inizia così a cadere, delicata e zuccherina, una pioggia profumata di arquebuse, fernet e cannella. Ma agli inizi del secolo, Marca Leone non è solo il fregio che  decora le carte colorate o l'incisione a rilievo delle caramelle. E' un vero e proprio  modo di dire, "Marca Leone!", a significare che una cosa è fatta ad arte, possiede il  valore assoluto dell'eccellenza e può vantare una qualità indiscutibile. Eccellenza e  qualità: due valori declinati al femminile e singolare, proprio come sarà l'imprenditrice che rileva l'azienda nel 1934, Giselda Balla Monero. Soprannominata  Leonessa per il suo temperamento indomabile, investe in pubblicità, lancia nuove  confezioni e afferma definitivamente uno stile del gusto "Marca Leone" unico e  inconfondibile. Uno stile che sa di tradizione, ma profuma anche di novità e di futuro,  un patrimonio che la famiglia Monero continua oggi orgogliosamente a  tramandare, con passione, competenza e creatività. E così, tra nuovi aromi, antiche  ricette e idee fragranti, la storia prosegue nel segno della dolcezza. Per incantare,  ancora una volta dopo centocinquant'anni, i golosi di tutte le età.

GROM
www.grom.it
L'idea è di applicare alla produzione del gelato artigianale un principio comune a tutti i migliori ristoranti del mondo: l'acquisto di materie prime di qualità assoluta.
È con questo obiettivo che dal 2002 i due soci fondatori, Guido Martinetti e Federico Grom, viaggiano alla ricerca del meglio che il mondo dell’agricoltura può offrire, seguendo semplici ma rigorosi principi: solo frutta fresca, proveniente dai migliori consorzi d’Italia e dalla loro azienda agricola Mura Mura di Costigliole d’Asti; nessun utilizzo di coloranti, aromi, conservanti o emulsionanti.
Nasce così un gelato “come una volta”: creme con latte fresco di alta qualità e uova di galline allevate a terra; sorbetti con il 50% di frutta, acqua della sorgente Sparea® e zucchero di canna bianco.
Nel laboratorio di produzione di Torino vengono preparate le miscele liquide, che vengono distribuite, grazie ad un’attenta gestione della catena del freddo, alle singole gelaterie, dove vengono mantecate fresche ogni giorno.

GUIDO GOBINO
http://guidogobino.it
Nel 1964 Giuseppe Gobino, padre di Guido, grazie all’esperienza acquisita fin dal 1950 nella raffinazione del cacao, fa il suo ingresso in qualità di responsabile di produzione. Ne diventa poi unico titolare nel 1980, anno in cui il laboratorio avvia un profondo processo di specializzazione e ricerca nel settore del cioccolato, privilegiando i prodotti tipici torinesi quali il Giandujotto, la crema Gianduja da spalmare e il Cioccolato con Nocciola. La tradizione di famiglia si rinnova all’inizio degli anni 90, con un’importante ristrutturazione dei processi produttivi, ma sempre nel rispetto delle antiche ricette torinesi. In questi anni inizia la vera avventura imprenditoriale di Guido Gobino che lo porta in breve tempo ad inventare nuovi prodotti, valorizzando allo stesso tempo i cioccolatini più legati alla tradizione del territorio. Nasce così il progetto “Laboratorio Artigianale del Giandujotto” destinato a realizzare, con il caratteristico metodo dell’estrusione, il Gianduiotto classico, il Giandujottino Tourinot®, il Tourinot Maximo®, e molte altre specialità. Nel 2003 anche il negozio di Via Cagliari, situato sopra il Laboratorio di produzione, viene completamente rinnovato e l’immagine di Guido Gobino inizia a consolidarsi all’insegna dell’innovazione e del design, distinguendosi per l’alta qualità delle materie prime e per l’unicità  dei prodotti. Nel corso dei Giochi Olimpici Invernali del 2006, Guido Gobino poi ottiene la qualifica di “Ambasciatore di Torino”, insieme ad altri 80 rappresentanti del mondo dell’impresa e della  cultura piemontese.Nel 2007, Guido Gobino apre una nuova bottega a Torino, in Via Lagrange 1/A, proprio nella zona più centrale e monumentale della città.

PEYRANO
www.ilgiustodelcioccolato.it
Antonio Peyrano, prozio di Giorgio, fondò la fabbrica di cioccolato nel 1915. Nel 1920 iniziò a rifornire regolarmente i cioccolatini ai Savoia. Negli anni '70 Bruna instaurò un proficuo legame con Vogue e l'alta moda. I cioccolatini Peyrano si assaggiavano negli atelier di sarti e stilisti. Dalla moda al design il passo fu breve e nel '90 nacquero alcune scatole di design da collezionare come quella in legno firmata Ettore Sottsass e quella in acciaio di A. Mendini, prodotta insieme ad Alessi.

ALBERGIAN – Pragelato
www.albergian.it/azienda/
Dal 1908 produce con le ricette e gli ingredienti delle montagne piemontesi liquori,  confetture,  miele,  caramelle,  specialità gastronomiche. Da 4 generazioni, ogni prodotto Albergian viene accudito da una persona di famiglia: a cominciare dalla selezione delle materie prime, fino alla produzione e al confezionamento. Tutto viene prodotto rigorosamente a mano, con la sapienza e la cura che fanno nascere le vere bontà.

ANTICA PASSAMENERIA MASSIA
www.passamaneriamassia1843.it/
Azienda eco-sostenibile (usano telai a mano), innovativa e particolare attenzione al design (sono fornitori di alcune case di  moda).
La dinastia di passamantieri della famiglia Massia risale al 1843 quando Massia Vittorio fonda l’Antica Fabbrica Passamanerie Massia Vittorio. Molti anni prima, nel 1686, risulta esserci un Massia Giovanni Battista tessitore presente negli Statuti dell’Università dei Mastri Fabbricatori di stoffe di Torino, come risulta da un documento conservato presso la Chiesa della Santissima Annunziata di via Po, a Torino. La ditta continua la sua attività di padre in figlio, attraversando tutto il Ventesimo Secolo, fino a quando nel 1982 è ancora un Massia Vittorio a prendere la guida dell’attività, affiancato, nel 2010, dal figlio Massimiliano. L’Antica Fabbrica Passamanerie Massia Vittorio è stata protagonista della Storia d’Italia, come fornitrice di passamanerie militari per il Regio Esercito nelle Guerre d’Indipendenza. Grazie a un’esperienza centenaria, a macchinari originali dell’epoca tramandati di  padre in figlio e a “tecnologie” altrettanto longeve, l’Azienda oggi può esaudire  richieste di restauro e di rifacimenti tessili sia per privati che per enti pubblici, con  lavorazioni per lo più manuali, ormai scomparse da tempo.

I vini del Ghiaccio. Chiomonte (TO)
Il progetto del vino del ghiaccio a Chiomonte è stato ideato e curato dall’Associazione “Donna Sommelier Europa”, sostenuto dalla Comunità Montana Alta Valle Susa con la collaborazione del Comune di Chiomonte. Il Vino del Ghiaccio è uno dei più apprezzati prodotti tipici dell’Alta Val di Susa. Si tratta di un vino speciale, prodotto con l’uva che non viene raccolta durante la vendemmia di settembre, ma in inverno inoltrato, quando le temperature possono raggiungere i 7 gradi sotto zero. I grappoli sono spesso coperti da uno strato di neve e gli acini risultano così più piccoli e contengono meno acqua: gli aromi sono quindi più concentrati e avvengono trasformazioni enzimatiche che conferiscono al Vino del Ghiaccio un gusto unico e inconfondibile. Questo tipo di coltivazione viene portata avanti in particolare nel comune di Chiomonte. Qui l’antica tradizione vitivinicola, risalente all’epoca preromana, caratterizza il territorio fino a ispirare lo stemma comunale: due tralci, rosso e dorato, illuminati dai raggi del sole, con la frase “jamais sans toi”. Le uve di Chiomonte hanno regalato negli anni vini preziosi come il Cimon o l’Avanà che, verso la metà del secolo scorso, è stato il prodotto principale di questo paese. Dopo un periodo di declino dovuto allo spostamento delle nuove generazioni verso i centri urbani, oggi l’attività vinicola sembra rinata a Chiomonte. Anche i giovani hanno riscoperto l’amore per la terra e per il vino. E proprio da questo ritrovato entusiasmo nasce l’idea innovativa del Vino del Ghiaccio.

Società Agricola Le Erbe di Brillor – Alice Superiore (TO)
www.cascinameira.com/
L'azienda agricola LE ERBE DI BRILLOR S.r.l. nasce con lo scopo di produrre  detersivi per la casa di derivazione vegetale denominati AGRIDETERGENTI. I motivi dell’immediato successo ideologico e di mercato dei nostri prodotti vanno ricercati nelle forti motivazioni personali e nel nutrito bagaglio esperienziale di ognuno dei componenti. Brillor è un Agridetergente, neologismo che significa detersivo fatto con le piante e quindi con i prodotti della terra e dei campi.
Cascina Meira è sede dei laboratori artigianali di produzione degli Agridetergenti e degli Agrisaponi Brillor, curati dalla coltivazione della pianta alla confezione del prodotto finito, applicando il concetto di "filiera corta". L'intero ciclo produttivo è a basso impatto ambientale e perfettamente integrato nell'ambiente. La Cascina Meira, produce erbe aromatiche ed officinali, secondo i metodi dell'agricoltura biologica, sulle sponde del Lago di Alice Superiore, nel cuore dell'Anfiteatro Morenico di Ivrea, a pochi chilometri da Torino.

Boella & Sorrisi
Quella che oggi è un'unica azienda è frutto di un matrimonio tra due realtà artigiane: la Boella, che fa  risalire le sue origini a fine Ottocento quando nacque il primo laboratorio di panettoni e pasticceria, e la Sorrisi che dal 1960 delizia tutto il mondo con le sue produzioni artigianali di cioccolato.
Nel 2014 è stato inaugurato il nuovo e moderno stabilimento ai piedi della collina di Torino, progettato e costruito per continuare a produrre le nostre specialità nel rispetto delle antiche tradizioni utilizzando i più moderni macchinari. Visitando la fabbrica di cioccolato è impossibile non lasciarsi tentare dai dolci e golosi profumi di vaniglia, di mandorle e nocciole tostate.

Argotec  
www.argotec.it
Azienda di produzione di cibo per il settore aerospaziale, recentemente ha attivato una collaborazione con Slow Food per la realizzazione della dotazione di cibo per la missione dell'astronauta italianaSamantha Cristoforetti. E’ accreditata per la produzione di cibo per gli astronauti della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Argotec addestra gli astronuati a Colonia ed è l’unica responsabile europea per il loro bonus food. Per affrontare questa sfida tecnologica Argotec ha sviluppato in modo indipendente una nuova area di ricerca per lo studo degli alimenti pensati proprio per le esigenze degli astronauti.
Nello Space Food Lab è nata recentemente, in collaborazione con LAVAZZA , storica azienda operante nel campo del caffè, l’ISSespresso, la prima macchina espresso a capsule in grado di lavorare nelle condizioni estreme dello spazio, dove i principi della fluidodinamica dei liquidi e delle miscele sono molto diversi da quelli terrestri.

SMAT
SMAT, Società Metropolitana Acque di Torino, gestisce l'acquedotto di Torino ed è stata individuata dall'Agenzia Spaziale Europea come produttore ufficiale di acqua potabile per “usi spaziali”, la cosiddetta “acqua di volo” per le missioni della ISS.

AGRINNOVA
Agrinnova, attivato dal 2002 presso l’Università degli Studi di Torino, opera nel settore della ricerca di base e applicata, nel trasferimento di conoscenze e tecnologie, nella formazione permanente e della comunicazione nei settori agro-ambientale e agro-alimentare.
Agroinnova ha al suo attivo numerose collaborazioni nazionali e internazionali con Istituzioni pubbliche e con imprese.

MUSEO DEL GUSTO - Frossasco
www.museodelgusto.it/
Il Museo del Gusto® è una realtà unica in Italia. Situato nel centro storico di Frossasco, a pochi passi da Pinerolo e da Torino, offre la possibilità di conoscere e scoprire prodotti tipici, eccellenze del territorio e non solo. Numerosi i percorsi che guidano il visitatore alla scoperta di tradizioni alimentari e gusto contemporaneo. Un vero e proprio viaggio attraverso la cultura e la conoscenza del cibo, un percorso nell'esplorazione dei sensi. Il Museo del Gusto® inoltre, insieme alla Scuola di Cucina situata nello stesso edificio, costituisce L'ARGAL - "Centro di Valorizzazione del Prodotto Tipico", il cui obiettivo è promuovere il valore dei prodotti tradizionali essenza del territorio. 

EBT - EXCLUSIVE BRANDS TORINO
http://www.exclusivebrandstorino.it/index.php?lang=ita
è una rete di imprese, promossa dall’Unione Industriale di Torino per lo sviluppo e la promozione sui mercati esteri di una selezione di brands e di prodotti d’eccellenza del nostro territorio.Vi aderiscono 15 imprese operanti in diversi settori - dalla gioielleria, al settore alimentare, vitivinicolo e della distilleria, alla moda ed al design, al tessile, all’editoria, fino alle essenze e profumi - che condividono una clientela selezionata ed una forte vocazione internazionale e si distinguono per la creatività, l’innovazione, la ricerca e la qualità dei loro prodotti e servizi, che rientrano nell’alto di gamma.

VERBANO-CUSIO-OSSOLA

ALESSI Spa
http://www.alessi.com
Le origini dell’Ufficio Tecnico Alessi si ritrovano in un piccolo laboratorio artigianale aperto da Giovanni Alessi, insieme al fratello, nel 1921. Una “Officina meccanica per la lavorazione della lastra in ottone e alpacca, con fonderia” in cui si creano oggetti per la casa e per la con grande cura esecutiva e di finitura. Fino al 1970 l’Ufficio Tecnico progetta e sviluppa al suo interno la maggior parte dei prodotti Alessi. L'inizio della collaborazione con i designer esterni segna il progressivo abbandono della progettazione dei prodotti da parte dell'Ufficio Tecnico, la cui attività si specializza esclusivamente nello sviluppo dei progetti.
Nel corso degli anni ’50 l'azienda abbandona progressivamente l'uso dei metalli morbidi per l’acciaio inossidabile, trasformando la produzione da artigianale a industriale. In questi anni si specializza nella creazione di oggetti per uso professionale (per alberghi, ristoranti, bar). Carlo Alessi, primogenito del fondatore, diventa direttore generale. Il fratello Ettore, entrato in azienda nel 1945, diviene responsabile dell’Ufficio Tecnico, rafforzandone l’identità progettuale: sotto la sua guida sono creati alcuni “tipi industriali”, come i cestini e il portaagrumi prodotti con il filo d’acciaio. Con Ettore l’ALFRA si apre anche alla collaborazione con designer esterni: Luigi  Massoni, Carlo Mazzeri e Anselmo Vitale. Nel 1970 entra in azienda Alberto Alessi, nipote del fondatore: in un intenso decennio di lavoro pone le basi che trasformano Alessi in una delle Fabbriche del Design Italiano.

LAGOSTINA
www.lagostina.it
Lagostina è una fabbrica italiana di pentole a pressione, posate ed altri utensili da cucina, fondata nel 1901 ad Omegna oggi in provincia del Verbano-Cusio-Ossola. L'attività ebbe inizio quando Carlo Lagostina e il figlio Emilio rilevarono una fabbrica per produrre posate in ferro stagnato; dopo un periodo in cui la fabbrica produsse materiale bellico per rispondere alle esigenze della Grande Guerra, negli anni venti l'azienda conobbe una sfrenata crescita grazie ai consumi del primo dopoguerra, triplicando la propria capacità produttiva giornaliera rispetto al periodo pre-bellico. L'azienda è indissolubilmente legata alla figura de La Linea, personaggio ideato da Osvaldo Cavandoli e protagonista di una serie di Caroselli prodotti da Brunello Del Vita e mandati in onda dalla RAI a partire dal 1969, raffiguranti un uomo che percorre una linea di cui è parte integrante. Sempre alla fine degli anni sessanta l'immagine grafica della Lagostina fu curata da Ilio Negri. Una pentola di acciaio inossidabile disegnata da Adriano e Massimo Lagostina è esposta al MoMa (Museo d'arte moderna di New York). Nel 2005 la quota di maggioranza della fabbrica è stata ceduta al gruppo francese SEB (già proprietario dei marchi Tefal, Rowenta, Moulinex e Krups) e solamente una piccola quota di minoranza è rimasta alla famiglia Lagostina.

MATIA – Anzola d’Ossola
www.matia.it/
Dai primi anni 70' MATIA è sinonimo di professionalità, qualità, competenza ed efficienza.
Un'azienda solida alla quale i fondatori apportarono la loro pluriennale esperienza nel mondo della moda mettendola a servizio delle più importanti griffe italiane che affidano a MATIA la produzione delle proprie linee di abbigliamento, uomo, donna e bambino. La scelta di proporsi come produttore per conto di marchi importanti ha dato ragione al management dell'azienda che nel corso degli anni ha visto consolidarsi la posizione del maglificio in un mercato sempre più in espansione e concorrenziale. 

VERCELLESE

Le imprese del progetto Made in Piemonte
https://www.youtube.com/channel/UCz_Qgsn41tGMjoaBW5R7z6g

GALLOPPINI - BORGOSESIA
Si può costruire un padiglione con ventimila pezzi di legno senza usare viti, chiodi o perni? L’architettura giapponese, ha una lunghissima tradizione di costruzioni a incastro, che sono anche le preferite da AtsushiKitagawara, l’architetto cui è stato affidato il progetto per il Padiglione Giappone a Expo2015. Il progetto di Kitagawara è stato analizzato e reso fattibile presso Galloppini, uno stabilimento di Borgosesia specializzato nella lavorazione del legno. E la parte più difficile è stata rispettare non solo le forme, ma anche le modalità costruttive previste da Kitagawara e dalla tradizione giapponese: tutti i pezzi devono essere montati direttamente in cantiere rigorosamente a mano, senza usare gru e altri macchinari. I pezzi, lunghi due metri, hanno subito quattro lavorazioni diverse dovute al tipo di incastro previsto. E naturalmente non essendoci chiodi o viti, se non alla base per fissare la struttura, la precisione dell’intaglio garantisce la stabilità delle pareti.

Riseria Cascina OSCHIENA – Crova (VC)
http://www.cascinaoschiena.it/
“Nella Cascina Oschiena, situata nel Comune di Crova, a pochi chilometri da Vercelli, il riso si coltiva sin dal XVI secolo quando vi si insediarono i Monaci Benedettini. Oggi il mio impegno è volto, nel segno della tradizione, a mantenere integre e qualitativamente elevate le proprietà del cereale. A ciò si somma la volontà di perseguire un’agricoltura sostenibile aderendo alle misure agro-ambientali della Regione Piemonte e partecipando al progetto europeo Natura 2000-Life “Eco-Rice”. Il territorio dell’azienda agricola è infatti inserito nella rete ecologica Zona di Protezione Speciale “Risaie Vercellesi”. È mio obiettivo salvaguardare ambiente e paesaggio e ricreare habitat naturali per le specie animali e vegetali autoctone”

Riseria Tenuta Colombara – Comune di Livorno Ferraris (VC)
Nella Tenuta Colombara la famiglia Rondolino produce il famoso Riso Acquerello
Nel 1935 Cesare Rondolino sceglie di continuare a fare l’agricoltore, anzi il risicoltore, e quindi acquista il Torrone della Colombara, famoso per i terreni fertili e ricchi d’acqua, per questo particolarmente adatti alla coltivazione del riso. Nel 1972 gli si affianca il figlio Piero continuando la tipica agricoltura estensiva, dove venivano coltivate le varietà più produttive adatte alle industrie di trasformazione. Nel 1992 Piero sceglie di iniziare la produzione di Acquerello, per costruire un rapporto diretto con il consumatore finale. Dal 2000 Piero e il figlio Rinaldo, per ottenere la massima purezza, seminano solo una varietà di riso: il Carnaroli. Danno anche inizio alla loro collaborazione con Slow Food, che sceglie il Torrone della Colombara come sede didattica dell’Università di Scienze Gastronomiche. Oggi contribuiscono alla crescita di Acquerello anche Umberto e Anna, fratelli di Rinaldo, che si occupano dell’immagine, mentre Maria Nava, moglie di Piero, segue la parte commerciale.

Birrificio artigianale di Livorno Ferraris,
Fanno un’ottima birra di riso che esportano in giappone

SA.PI.SE. (Sardo Piemontese Sementi) - Vercelli
Nasce nel 1978 da un gruppo di risicoltori sardi e piemontesie da un’idea condivisa: utilizzare semente certificata per incrementare i risultati produttivi ottenibili. 
Oggi SA.PI.SE è azienda leader in Europa nel settore sementiero, in grado di fornire i migliori prodotti disponibili sul mercato. Grazie ad un attrezzato Centro di Ricerche, l’azienda svolge da anni attività di ricerca e sviluppo varietale per i mercati di nicchia e per i mercati convenzionali, mediante tecniche di breeding convenzionale, senza l'uso di O.G.M. SA.PI.SE. ha brevettato la varietà VENERE, l'unico riso nero aromatico presente in Europa, e SIRIO CL,la prima varietà italiana dotata della tecnologia Clearfield ™

SORIN BIOMEDICA S.p.A. –Saluggia
Sorin S.p.A. è un'azienda produttrice di apparecchi medicali per il trattamento delle malattie cardiovascolari e renali. La società nasce a Saluggia nel 1956 come Società Ricerche Impianti Nucleari. In seguito alla nazionalizzazione dell'energia elettrica, Sorin si diversifica, ed inizia la produzione di valvole mitraliche e stimolatori cardiaci, assumendo la denominazione di Sorin Biomedica S.p.A. Nello stabilimento l’antica manualità delle donne ricamatrici rivive accanto all’innovazione della ricerca biomedica italiana. Qui infatti vengono “ricamati a mano” tutti i dispositivo cardiaci in materiale sintetico o biologico. Oggi, da questi laboratori, escono 130 mila valvole all’anno che vengono distribuiti in tutti i paesi del mondo.

LORO PIANA -   Quarona
www.loropiana.com
Loro Piana è più di un marchio: è la devozione di una famiglia per i più elevati standard di qualità e artigianalità. Con l’esperienza e la conoscenza  acquisita in più di sei generazioni, Loro Piana dà vita a prodotti altamente funzionali per i consumatori di più alto profilo al mondo. L’azienda ha due divisioni: il lanificio, che produce tessuti di alta gamma utilizzando fibre nobili come cashmere, vigogna, lane extrafini e la divisione Luxury Goods che produce e distribuisce in tutto il mondo una linea completa di prodotti di abbigliamento e accessori per uomo, donna, bambino, realizzati con i propri tessuti e con le migliori materie prime disponibili.

LANIFICIO LUIGI COLOMBO –Borgosesia
www.lanificiocolombo.com
Il Lanificio Luigi Colombo è il maggiore tessitore mondiale di cashmere e di fibre nobili. La conoscenza delle materie prime, l’alta tecnologia e l'esperienza nelle lavorazioni artigianali sono gli elementi distintivi di una filosofia fondata sui valori che diventano cultura e qualità. L’intera produzione del lanificio  si realizza nei due storici stabilimenti italiani di Borgosesia e Ghemme: dalla scrupolosa scelta delle materie prime, alla trasformazione di queste in filati e in tessuti, fino al prodotto finito, attraverso una verticalità totale controllata direttamente dalla famiglia per garantire la più alta qualità.

RISO VIAZZO S.r.l. –Crova
Fu Mario Viazzo, padre fondatore della Riso Viazzo S.r.l., ad impiantare la ditta nel territorio di Crova Vercellese nel 1985. L'Azienda, da sempre, si caratterizza per una continua e costante ricerca nel segno del miglioramento e dell’ espansione.  Il processo produttivo dell’azienda punta  all’efficacia, capace di aggiungere un valore nutritivo reale al riso attraverso l'uso di tecnica, tecnologia e sapienza famigliare. A conferma della sensibilità e attenzione aziendale per l’ innovazione e la ricerca, nel 2001, Riso Viazzo, in collaborazione con Etea, fonda Idroblins, centrale termoelettrica di cogenerazione a lolla di riso, un nuovo impianto che raccoglie e trasforma in energia pulita la lolla prodotta da Riso Viazzo e dalle riserie vicine. Inoltre l’azienda ha da poco inaugurato nel centro di Vercelli di-lLab, un punto vendita di prodotti gluten-free e laboratorio per corsi di cucina.

Consorzio Ovest Sesia Baraggia e Associazione Irrigazione Est Sesia
Alla fine del 2000/inizio 2001, l'Associazione Ovest-Sesia e il Consorzio Baraggia si sono fusi nel Consorzio d'irrigazione Ovest Sesia- Baraggia per dare vita ad una nuova azienda che non si pone soltanto l'obiettivo di fornire il servizio irriguo: questa realtà del Vercellese e del Biellese gestisce l'irrigazione  di ben 120.000 ettari con un'utenza di 12.500 aziende agricole consorziate, ma guarda al futuro gettandosi sul mercato dei servizi idrici e in quello della produzione idroelettrica.
Il Consorzio recupera antichi mulini ed opifici ormai in disuso per produrre energia idroelettrica sfruttando i salti d'acqua dei canali; si tratta di impianti di potenza dell'ordine di centinaia di kilowatt. Con i 12 mila km. di sviluppo della rete irrigua e i 250 addetti alle manovre idrauliche e alla sorveglianza dei canali, il Consorzio si trasformerà in erogatore di servizi idrici integrali: dalla gestione di acquedotti a quella di reti fognarie, fino alla depurazione della acque

ISTITUTO SPERIMENTALE CEREALICOLTURA
http://sito.entecra.it/portale/cra_dati_istituto.php?id=226
L’attuale CRA-RIS nasce a Vercelli nel 1908 come Stazione sperimentale di Risicoltura e delle Coltivazioni irrigue, per promozione delle “Associazioni fra gli agricoltori di Novara e Vercelli e l’Associazione d’irrigazione dell’Agro all’Ovest del Sesia”. Nata con sede in città a Vercelli, nel 1932 l’attività si sposta alla Cascina Boraso, sulla strada per Torino, dove vengono costruiti laboratori, magazzini, biblioteca, nel centro di un’area adibita a campi sperimentali per il riso di 30 ha. La cascina Boraso, situata a fianco dell’attuale sede di CRA-RIS, rappresenta un importante esempio di cascina del secolo XIX. La Stazione sperimentale svolge la sua attività come Istituto indipendente sino al 1967 quando, con la creazione degli Istituti sperimentali del Ministero dell’Agricoltura, diventa Sezione specializzata per la Risicoltura di Vercelli dell’Istituto sperimentale per la Cerealicoltura. Nel 2007, a seguito del piano di razionalizzazione delle strutture di ricerca del CRA, la Sezione è trasformata in “Unità di ricerca per la risicoltura”.