La data corrente
martedì 31 marzo 2015
Versioni alternative:

Torna alla home page della Regione Piemonte [1]


Home


2 aprile 2015 ore 18.00 - Corri Samia, il mare non t'inghiotte

  • Stampa
  • E-mail
=Il 2 aprile alle ore 18.00 presso i locali dell'Educatorio della Provvidenza, in Corso Trento n. 13, il primo degli incontri previsti nell'ambito del progetto "CORRI SAMIA, IL MARE NON T'INGHIOTTE - Migranti, rifugiati e profughi diretti "verso bellissimi sogni di speranza e di liberazione" (da "Non dirmi che hai paura" di Catozzella Giuseppe).
Aprirà il lavori l'Assessora Monica Cerutti e interverrà la prof.ssa Roberta Ricucci dell'Università di Torino, sull'argomento  "La dimensione di genere nell'immigrazione in Italia"
Moderatrice degli incontri Adriana Vindigni, Vice Presidente della CRPO uscente
Il programma degli incontri

 

19 MARZO 2015: a Torino un evento su “PATERNITA’: PIACERE DA SCOPRIRE? Condividiamo con i papà le responsabilità di cura familiari

  • Stampa
  • E-mail
 Gianpiera Lisa - Paternità, piacere da scoprire? Regione PiemonteIn occasione della Festa del papà l’Assessorato regionale alle Pari Opportunità organizza una mattinata dedicata al cambiamento culturale della paternità in un’ottica di condivisione delle responsabilità di cura familiari e di sostegno alla permanenza delle donne nel mercato del lavoro.
E’ noto come in Italia continuino a essere radicati i tradizionali modelli di gestione familiare del lavoro e dell’attività di cura. Il cambiamento culturale, nonostante le azioni già intraprese, appare ancora lungo e difficile, per cui la Regione Piemonte intende proseguire, con nuove azioni, il percorso da tempo intrapreso.
 

Dal 15 al 22 marzo Regione Piemonte, Città metropolitana di Torino, Città di Torino e Coldiretti Torino si mobilitano contro il razzismo

  • Stampa
  • E-mail
altIl 21 marzo si celebrerà la Giornata internazionale per l’eliminazione della discriminazione razziale. La giornata, indetta dalle Nazioni Unite, vuole ricordare il massacro di Sharpeville del 1960, quando la polizia sudafricana, durante l’apartheid, aprì il fuoco su un gruppo di dimostranti pacifici, uccidendone 69.
L’UNAR l’Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali della Presidenza del Consiglio dei Ministri – organizza la Settimana d’azione contro il razzismo.
Tanti gli eventi collegati alla Settimana d’azione contro il razzismo anche in Piemonte. Grazie alla
 

Monica Cerutti, assessora regionale alle Pari Opportunità scrive una lettera alle cittadine piemontesi in vista dell'8 marzo

  • Stampa
  • E-mail
Torino, 6 marzo 2015

alt“Finalmente sto provando a cambiare le cose; finalmente sto cercando di mettere in atto tutti quei progetti di cui abbiamo spesso parlato”. Una comunicazione con la quale l'assessora ha voluto tracciare un bilancio di quelli che sono i primi otto mesi di amministrazione regionale: dallo stanziamento di un milione di euro a sostegno dei centri antiviolenza e delle case rifugio; alla legge quadro contro la violenza di genere che presto verrà presentata all'attenzione della Giunta e del Consiglio regionale del Piemonte.
Sotto il profilo istituzionale Monica Cerutti si è voluta impegnare a monitorare il rispetto della rappresentanza di genere all'interno delle amministrazioni lavorando per l'introduzione della
 

Cooperazione. Al centro dell’attenzione ci sarà il recupero di risorse attivandoci sia verso l’Unione europea sia verso il Ministero degli Esteri"

  • Stampa
  • E-mail
 altSono state approvate durante la seduta del Consiglio regionale di questa mattina le Direttive di carattere programmatico per la cooperazione decentrata con validità triennale (2015-2017). Si tratta di un documento che illustra le linee di azione della Regione Piemonte in attuazione della legge regionale 17 agosto 1995 n. 67, “Interventi regionali per la promozione di una cultura ed educazione di pace per la cooperazione e la solidarietà internazionale”. L'obiettivo della Regione Piemonte è quello di interviene al fine di favorire il radicamento nella comunità piemontese della cultura di pace e dei suoi presupposti quali le libertà democratiche, i diritti umani, la non violenza, la solidarietà, la cooperazione internazionale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.
 

Un milione di euro a sostegno delle attività a favore delle donne vittime di violenza. La Regione finanzia 17 progetti

  • Stampa
  • E-mail
 altÈ stato approvato il bando regionale per l’accesso ai finanziamenti per il sostegno alle attività a favore delle donne vittime di violenza, la Regione Piemonte erogherà un milione di euro circa. Al bando, che aveva scadenza il 23 dicembre scorso, hanno partecipato associazioni e Comuni (singoli o associati). I progetti finanziati sono 17, di cui 9 sulla Provincia di Torino e 8 sul resto del territorio regionale. Tutte le richieste sono sostenute da reti territoriali a valenza sovracomunale o, come nel caso di Torino, comunale.
Per rispondere alla richiesta la Regione ha ritenuto necessario effettuare l'abbattimento di tutti i contributi ammissibili del 35% circa. Questa procedura era prevista dal bando stesso nel quale era scritto: "Nel caso in cui l’ammontare dei finanziamenti assegnabili superi la somma stanziata a
 
Pagina 1 di 16