Regione Piemonte - Opere Pubbliche
 

Novità

Torna indietro

Servizio Contratti Pubblici

Attività di supporto e sostegno alle amministrazioni appaltanti in materia di lavori pubblici: l'esperto risponde all'apposita pagina

E' disponibile il volume "Risposte ai quesiti più frequenti in materia di contratti pubblici". È possibile scaricare gratuitamente la versione completa, oppure oppure visualizzare l'elenco delle sezioni scaricabili singolarmente.

In ottemperanza ai disposti della L.11 febbraio 1994, n. 109 e s.m.i. e in attuazione dell'art. 6 del D.lgs.112/98, il Ministero dei Lavori Pubblici e la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province Autonome hanno ritenuto di provvedere congiuntamente ai "compiti conoscitivi ed informativi concernenti le funzioni conferite a Regioni ed enti locali o ad organismi misti" che "sono esercitati in modo da assicurare, anche tramite sistemi informativo - statistici autorizzati, la circolazione delle conoscenze e delle informazioni fra le amministrazioni, per consentirne, quando prevista, la fruizione su tutto il territorio nazionale", anche in relazione a specifiche richieste di chiarimenti operativi da parte dei destinatari della normativa sui lavori pubblici, al fine di consentire agli stessi comportamenti legittimi ed omogenei.
Il Ministero dei Lavori Pubblici con il decreto 7 agosto 2000, ha, tra l'altro, istituito l'Ufficio per il supporto all'attuazione della legge quadro sui lavori pubblici, con il compito di fornire assistenza e chiarimenti in ordine all'applicazione della L.109/94 e s.m.i., nonché dei provvedimenti ad essa collegati.
Per poter fornire una tempestiva e puntuale risposta alle numerosissime richieste che provengono da enti locali, amministrazioni pubbliche, associazioni di categoria e privati in ordine alla interpretazione ed alle modalità applicative della legge quadro sui lavori pubblici e ai provvedimenti ad essa collegati e delle leggi e normative regionali in materia, la Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province Autonome e il Ministero dei Lavori Pubblici (ora Ministero delle infrastrutture e dei Trasporti) hanno sottoscritto un Protocollo d'intesa con l'obiettivo di conferire uniformità di indirizzi e di linee guida, al fine di evitare molteplicità di interpretazioni e di soluzioni operative.
Il Protocollo prevede che ITACA (Istituto per la Trasparenza, l'Aggiornamento e la Certificazione degli Appalti, i cui soci fondatori sono le regioni) abbia il compito di procedere all'esame ed alla predisposizione degli schemi di parere o di risposta ai chiarimenti richiesti dai soggetti pubblici interessati, secondo tempi e modalità stabilite nel protocollo stesso. ITACA mette a disposizione, su apposito sito internet, una banca dati di riposte suddivise per argomenti e corredata dalla normativa di riferimento, per la consultazione da parte di ogni interessato, avendo cura, nella pubblicazione, di tutelare la riservatezza dei soggetti richiedenti e dei terzi eventualmente menzionati ed evitando ogni riferimento a dati personali o a luoghi specifici.
Inoltre è istituita presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, una "Unità operativa di coordinamento" (UOC) con il compito di asseverare, all'occorrenza con l'ausilio degli organi consultivi dello Stato, gli schemi di pareri predisposti da ITACA.
Il Protocollo prevede che i quesiti pervengano agli uffici delle Regioni e Province Autonome, che hanno il compito di procedere all'esame ed alla predisposizione degli schemi di parere o di risposta ai chiarimenti richiesti dai soggetti interessati.
Le procedure operative tracciate nel Protocollo d'Intesa, prevedono un ruolo determinante delle Regioni che dovranno essere punto di riferimento e di risposta ai quesiti e pareri richiesti da tutte le amministrazioni che realizzano lavori di interesse regionale.
Detta attività verrà coordinata tramite ITACA e l'Unità Operativa di Coordinamento istituita presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.
Al fine di consentire la più ampia possibile fruibilità, è consentito a chiunque l'accesso gratuito ai servizi informativi e alla banca dati di cui sopra. Possono invece accedere gratuitamente al servizio pareri e quesiti i soggetti indicati dall'art. 2, comma 2 della legge 11 febbraio 1994, n. 109 e s.m.i.


DESCRIZIONE DEL SERVIZIO
Il servizio consente a tutti gli utenti registrati la libera consultazione delle informazioni e dei quesiti risolti attraverso un motore di ricerca nonché lo scarico dei files.
A tutti i dipendenti delle amministrazioni di cui all'art. 2 del comma 2 della legge 109/94 è inoltre consentito l'inoltro di quesiti al Ministero o alle Regioni o alle Province Autonome che si impegnano a rispondere nel più breve tempo possibile.
Per consultare la informazioni del servizio è sufficiente acquisire un account (USERNAME e PASSWORD) attraverso l'apposito modulo di REGISTRAZIONE.
I dipendenti delle amministrazioni di cui all'art. 2 comma 2 della legge 109/94 possono inoltre acquisire la possibilità di inviare quesiti e ricevere la risposta sulla propria e-mail. A tal fine, dopo la registrazione, devono stampare il modulo di adesione, firmarlo per autocerficare le informazioni contenute ed inviarlo al fax che comparirà automaticamente nell'intestazione.
L'account sarà in breve tempo abilitato e ne verrà data comunicazione sulla e-mail.
Per accedere al servizio sopra descritto è sufficiente digitare il seguente indirizzo internet: https://www.serviziocontrattipubblici.it/supporto_giuridico/index.htm
All'interno della procedura è possibile acquisire maggiori dettagli e chiarimenti in merito alle modalità operative per accedere al servizio.



 

_________

 

Servizio a cura della Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Montagna, Foreste, Protezione civile, Trasporti e Logistica
C.so Bolzano, 44 - Torino

Regione Piemonte Home Page