Regione Piemonte - Sito Ufficiale

Sezione Montagna, Foreste e Tutela del Paesaggio

Sommario:




Scuole di Montagna

Scuole di montagnaUna delle finalità dell'Assessorato per lo Sviluppo della Montagna è quella di attivare l'indirizzo, la programmazione e il coordinamento degli interventi mirati a stimolare ed incentivare la realtà socio economica e produttiva delle zone di montagna. Per raggiungere tale obiettivo diventa fondamentale il mantenimento e lo sviluppo dei servizi essenziali resi alla popolazione residente, in assenza dei quali non è immaginabile poter assicurare la permanenza delle comunità.
Nelle aree a domanda debole, infatti, una contrazione nell'offerta dei servizi resi determina necessariamente un'ulteriore diminuzione della domanda, poiché venendo a mancare i servizi essenziali, la popolazione sceglie di trasferirsi altrove.

In particolare, il venir meno dei presidi scolastici, accresce i disagi dei bambini e delle famiglie residenti, fino a costringerli a spostarsi a valle .

La Regione Piemonte ha organizzato, nel 1998, un primo Osservatorio sulla condizione delle scuole di montagna, in collaborazione con le Comunità Montane e gli Istituti scolastici, ed ha destinato dei contributi straordinari alle iniziative volte a trovare soluzioni per le situazioni di maggiore sofferenza.
Nel 2001 è iniziata la collaborazione fra la Regione Piemonte e l'allora Sovrintendenza Regionale agli studi per evitare la chiusura di alcuni plessi scolastici in condizione di particolare criticità.

Nel maggio 2003 è stato siglato, tra l'Assessorato alla Montagna della Regione Piemonte e l'Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte, un "Protocollo d'Intesa" Documento pdf (992 KB) finalizzato alla salvaguardia ed al miglioramento del servizio scolastico nelle aree di montagna.
Detto Protocollo d'Intesa, poi rinnovato nel 2006, nel 2009 e infine nel 2012, prevede la costituzione di un Gruppo di Lavoro Interistituzionale composto da rappresentanti della Regione Piemonte (Assessorato all'Istruzione e Assessorato allo Sviluppo della Montagna), del mondo della Scuola e delle Comunità Montane.

Bandi annuali in favore delle scuole di montagna

L'Assessorato all'Ambiente, Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della montagna, Foreste, Parchi, Protezione Civile ha proposto alla Giunta Regionale una serie di azioni a favore delle "Scuole di Montagna".
Anche per l'anno scolastico 2017 – 2018, con la D.G.R. n. 18 – 5137 del 5 giugno 2017 sono stati delineati i criteri per la predisposizione dei Programmi di intervento per il mantenimento dei servizi scolastici in territorio montano.
I principali ambiti di azione sono i seguenti:

  • Istituti scolastici in condizioni di criticità (a rischio di chiusura con conseguente trasferimento in altro plesso degli allievi). In tale ambito deve essere prevista l'elaborazione di un progetto logistico e didattico condiviso tra l'Ente locale e l'Istituzione scolastica competente;
  • Razionalizzazione delle situazioni di pluriclasse. Tale intervento riguarda esclusivamente il miglioramento dell'organizzazione didattica delle pluriclassi mediante il parziale sdoppiamento delle stesse in gruppi classe;

Tabelloni numeri

Documentazione per l'anno scolastico 2017/18:

 

Per maggiori informazioni:
Settore Sviluppo della Montagna e Cooperazione Transfrontaliera
Ufficio di Cuneo: Corso Kennedy 7 bis
tel. 0171 321911
e-mail: montagna@regione.piemonte.it



 

Servizio a cura della Direzione Opere pubbliche, Difesa del suolo, Montagna, Foreste, Protezione civile, Trasporti e Logistica
C.so Stati Uniti 21 - 10128 Torino
per segnalazioni o suggerimenti sulle pagine web:
redazioneweb.ooppdifesasuolo@regione.piemonte.it

Regione Piemonte Home Page