Regione Piemonte - Lavoro

In questa pagina:



Buono per Servizi al Lavoro

Il Buono per Servizi al Lavoro è una misura della Regione Piemonte, finanziata dal Fondo sociale europeo 2014-2020, per favorire l’inserimento occupazionale di persone disoccupate e svantaggiate.

  • è un INSIEME DI SERVIZI ALLA PERSONA, personalizzato sulle caratteristiche dell’utente, per l’accompagnamento alla ricerca di impiego. Non è un assegno in denaro;  i servizi, gratuiti per l'utente, vengono pagati a chi li eroga .
  • è composto da un numero di ORE DEDICATE, da far fruire, in forma individuale o per piccoli gruppi, alle persone disoccupate per accompagnarle nella ricerca attiva di lavoro. Le attività proposte tengono conto delle caratteristiche individuali di ognuno, valorizzandone il profilo professionale e personale

Può essere assegnato a

PERSONE DISOCCUPATE DA MENO DI 6 MESI

REQUISITI (l’adesione è volontaria)

  • essere disoccupati da un periodo INFERIORE a 6 mesi (massimo sei mesi meno un giorno, calcolati dalla data in cui sul SILP-Sistema Informativo Lavoro Piemonte risulta l’accertamento dello stato occupazionale)
  • avere almeno 30 anni;
  • avere residenza o domicilio in Piemonte

Può accedere anche chi:

  • percepisce già ammortizzatori sociali
  • ha un contratto di lavoro a tempo determinato inferiore ai 6 mesi e cerca nuova occupazione, che percepisca o meno ammortizzatori sociali, purchè abbia un reddito inferiore al reddito minimo escluso da imposizione;
  • ha partita IVA da meno di 6 mesi, con un reddito inferiore al reddito minimo escluso da imposizione, anche se percepisce un ammortizzatore sociale.

NON hanno diritto a questi servizi :

  • le persone che non hanno compiuto 30 anni, per i quali è attivo il Programma Garanzia Giovani
  • le persone disabili certificate ai sensi della L. 68/99 in quanto le misure di politica attiva del lavoro sono attivate dallo specifico Fondo Regionale Disabili

SERVIZI DISPONIBILI

  • Chi ne ha diritto può essere preso in carico e ottenere diverse tipologie di Laboratori di politica attiva, finalizzati al rafforzamento delle competenze funzionali alla ricerca del lavoro e quindi al miglioramento dell’occupabilità.
  • Il percorso di laboratorio di politica attiva ha una durata complessiva di 3 mesi dalla data di presa in carico, che coincide con la sottoscrizione del Piano di azione individuale (PAI). L’operatore del Centro per l’Impiego guiderà la persona in cerca di occupazione nella scelta dei laboratori. I percorsi possibili sono tre:
  • informare le persone sulle opportunità offerte di orientamento, formazione e accompagnamento al lavoro dai servizi per l’impiego regionali
  • accompagnare le persone nel riconoscimento del proprio repertorio delle competenze professionali tramite laboratori di orientamento specialistico
  • rafforzare le strategie di ricerca attiva al fine di incrementare l’occupabilita’.

TIPOLOGIE DI LABORATORIO

  • Lavorare in Piemonte e in Italia: presentazione del Mercato del Lavoro locale, regionale e nazionale e panorama sulle professioni emergenti e rare che caratterizzano il territorio produttivo piemontese;
  • Navigare tra i canali della ricerca in Italia: presentazione dei canali di ricerca di lavoro, social e business network italiani, individuando i canali più efficaci per il potenziamento del proprio sistema di ricerca;
  • Ricerca attiva del lavoro in Europa: presentazione della rete Eures e delle principali opportunità di mobilità in Europa, individuando metodologia di ricerca efficace per realizzare il proprio progetto di mobilità;
  • Quattro passi per ripartire: acquisizione di una maggiore consapevolezza del sé professionale e dell'obiettivo di crescita che si intende perseguire;
  • Come mi presento: supporto nella comprensione delle competenze possedute in relazione a quelle ricercate dalle aziende, per una efficace presentazione del proprio profilo professionale; revisione dei propri strumenti di promozione personale;
  • L'organizzazione aziendale: conoscenza delle tipologie di aziende presenti sul territorio approfondendone le caratteristiche organizzative e strutturali per un posizionamento all'interno più consapevole e mirato: funzioni e ruoli aziendali;
  • Contratti di lavoro. Istruzioni per l'uso: rinforzo delle conoscenze sulla contrattualistica e normativa sul lavoro per una maggiore consapevolezza delle tutele in vigore e della tipologia di offerta che si riceve dall'azienda;
  • Living and working in another country: conoscenza delle informazioni utili sul paese di interesse per agevolare la scelta alla mobilità europea valorizzando la spendibilità professionale del lavoratore.

PERSONE DISOCCUPATE DA ALMENO 6 MESI

REQUISITI (l’adesione è volontaria)

  • essere disoccupati da un periodo pari o superiore a 6 mesi,
  • avere compiuto 30 anni;
  • avere residenza o domicilio in Piemonte

Può accedere anche chi:

  • percepisce già ammortizzatori sociali
  • svolge un lavoro da cui derivi un reddito inferiore al reddito minimo escluso da imposizione

NON possono partecipare :

  • le persone che NON hanno compiuto 30 ANNI, per i quali è attivo il Programma Garanzia Giovani
  • le persone disabili, certificate ai sensi della L. 68/99, in quanto le misure di politica attiva del lavoro sono attivate dallo specifico  Fondo Regionale Disabili

SERVIZI DISPONIBILI 

Chi si rivolge alla rete degli operatori accreditati dalla Regione Piemonte può essere preso in carico e ottenere diverse tipologie di servizi:

  • ORIENTAMENTO DI PRIMO LIVELLO
  • ORIENTAMENTO SPECIALISTICO
  • RICERCA ATTIVA E ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO
  • INSERIMENTO IN IMPRESA, con l’accompagnamento di un tutor, secondo queste modalità:
    • TIROCINI  di durata da 1 a 6 mesi
    • CONTRATTI BREVI di duratA minima 3 mesi
  • INCROCIO DOMANDA/OFFERTA PER CONTRATTI DI LAVORO DI LUNGO PERIODO

PERSONE CON PARTICOLARE SVANTAGGIO

QUALI SONO LE PERSONE CONSIDERATE IN CONDIZIONE DI PARTICOLARE SVANTAGGIO

  • persone con incapacità parziale a provvedere alle proprie esigenze, che non raggiungono la soglia prevista dall’art.3 della L. 68/99;
  • persone in trattamento psichiatrico ed ex degenti di ospedali psichiatrici,  anche giudiziali , che non raggiungono la soglia prevista dall’art.3 della L. 68/99;
  • persone con disturbi specifici di apprendimento ;
  • persone sottoposte a provvedimenti dell’autorità giudiziaria, compresi i condannati in condizione di detenzione a non più di 6 mesi dalla fine della pena o ammesse a misure alternative di detenzione e al lavoro esterno;
  • ex detenuti che hanno terminato di scontare la pena da non oltre 5 anni dalla fine della detenzione;
  • persone inserite nel programma unico di emersione, assistenza e integrazione sociale di cui al Dgls 286/98, cosi come modificato dal D.lgs 24/2014;
  • vittime di violenza, maltrattamenti, grave sfruttamento e discriminazione inseriti nei programmi di assistenza e integrazione sociale;
  • Rom, Sinti, Camminanti, in attuazione della comunicazione della Commissione europea n. 173/2011;
  • persone in condizione di grave emarginazione, anche minori;
  • titolari di permesso di soggiorno rilasciato per motivi umanitari e richiedenti o beneficiari di protezione internazionale;
  • minori stranieri non accompagnati   

REQUISITI (l’adesione è volontaria)

  • essere disoccupati oppure avere un lavoro da cui derivi un reddito inferiore al reddito minimo escluso da imposizione
  • avere residenza o domicilio in Piemonte
  • appartenere a una delle categorie di particolare svantaggio (vedi SOPRA), attestata da servizi sociali, sanitari e del lavoro.

Può accedere anche chi percepisce ammortizzatori sociali

NON possono accedere:

  • le persone disabili, certificate ai sensi della L. 68/99, in quanto le misure di politica attiva del lavoro sono attivate dallo specifico  Fondo Regionale Disabili
  • chi è già preso in carico in progetti di politica attiva del lavoro non può cumulare i benefici

SERVIZI DISPONIBILI

Chi si rivolge alla rete degli operatori accreditati dalla Regione Piemonte può essere preso in carico e ottenere diverse tipologie di servizi:

  • ORIENTAMENTO DI PRIMO LIVELLO
  • ORIENTAMENTO SPECIALISTICO     
  • RICERCA ATTIVA E ACCOMPAGNAMENTO AL LAVORO
  • INSERIMENTO IN IMPRESA, con l’accompagnamento di un tutor, attraverso:
    • TIROCINI fino a 12 mesi
    • CONTRATTI DI LAVORO BREVI O LUNGHI
  • INCROCIO DOMANDA/OFFERTA PER CONTRATTI DI LAVORO

PERSONE CON DISABILITÀ

A CHI RIVOLGERSI

materiali informativi

Spazio operatori