Regione Piemonte - Lavoro

In questa pagina:



archivio news

Racconta la tua esperienza in Your First Eures Job 4.0: un concorso per i partecipanti (scadenza 12 dicembre 2016 ore 23:59)

immagine6 dicembre 2016 - Nell’ambito del progetto europeo “Your first EURES job 4.0” coordinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stata lanciata la competizione “My Your first EURES job Moment 2016”.

Leggi tutto

I partecipanti sono invitati a condividere un momento significativo vissuto nell’ambito del progetto attraverso una foto o un video, accompagnati da una breve didascalia delle loro esperienze, mettendo in evidenza ciò che “Your first EURES job” ha significato per loro, per evidenziare i benefici della partecipazione e del coinvolgimento nel progetto e l’impatto personale o professionale avuto nella loro vita o per l’impresa.
Il concorso è aperto a tutti i giovani e alle imprese che hanno beneficiato di almeno un servizio YfEj 4.0. I partecipanti devono essere registrati nella piattaforma di progetto disponibile al link www.yourfirsteuresjob.eu

Per saperne di più

Approvazione dei documenti relativi al Sistema di Gestione e Controllo, Fondo Sociale Europeo Regione Piemonte – POR FSE 2014/2020

immagine 22 novembre 2016 – Sono state approvate le nuove disposizioni relative al Sistema di Gestione e Controllo per la programmazione POR FSE 2014-2020, di cui all’art. 122, comma 1 del Regolamento (UE) n. 1303/2013, ad uso del personale delle amministrazioni che gestiscono il Fondo Sociale Europeo, e dei beneficiari.

Leggi tutto

Il SI.GE.CO, Sistema di Gestione e Controllo della Programmazione POR FSE 2014-2020, è stato approvato con la determina 807 del 15 novembre 2016 ed è costituito dai documenti sotto elencati, parti integranti e sostanziali della citata determinazione:

  • Descrizione delle funzioni e delle procedure per l’Autorità di Gestione e per l’Autorità di Certificazione, POR FSE 2014-2020 (allegato A);
  • Linee Guida per la gestione e il controllo delle operazioni finanziate dal POR FSE 2014-2020 della Regione Piemonte e relativi allegati dal n. 1 al n. 18 (allegato B);
  • Manuale per l’individuazione dei fattori di rischio e la definizione del campione da sottoporre al controllo in loco POR FSE 2014-2020 (allegato C);
  • Strumento di  Autovalutazione del rischio POR FSE 2014-2020 (allegato D);
  • Schema di Accordo con OI POR FSE 2014-2020 (allegatoE);
  • Procedura per il trattamento delle irregolarità e dei recuperi POR FSE 2014-2020 (allegato F);
  • Check list per l’audit sugli OI POR FSE 2014-2020 (allegato G).

Per saperne di più

Mobilità in deroga: aumentano le risorse per il 2016

logo26 ottobre 2016 –  Saranno soddisfatte tutte le domande di mobilità in deroga finora pervenute alla Regione (sono oltre 400), grazie a una clausola introdotta dal governo con il decreto correttivo del Jobs act, che aumenta sensibilmente le risorse fruibili dalla Regione per la gestione degli ammortizzatori in deroga.

Leggi tutto

Regione e parti sociali piemontesi hanno approvato lo scorso 24 ottobre alcune prime disposizioni sulla mobilità in deroga, per ampliare da tre a quattro mesi  il periodo di copertura previsto dell’indennità destinata a disoccupati di 50 anni e oltre. 
La Regione sta procedendo all’approvazione dei provvedimenti di autorizzazione, destinati sia a chi ha già avuto tre mesi di indennità, che riceverà una mensilità aggiuntiva, sia alle domande ancora inevase, per le quali il periodo indennizzato sarà di quattro mesi, la durata massima consentita nell’anno in corso.

Per saperne di più

Start Cup 2016: premiati i vincitori

logo13 ottobre 2016 - E’ Panoxyvir, start up del settore bio medicale, che svilupperà il primo spray nasale antivirale per la cura e prevenzione del raffreddore, il vincitore della XII Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta, che premia le migliori idee di business supportate dai tre incubatori universitari piemontesi e da quello valdostano.

Leggi tutto

Sviluppare il primo spray nasale antivirale per prevenire e curare il raffreddore con l’uso innovativo di molecole fisiologiche derivate dall’ossidazione enzimatica del colesterolo: questo il progetto del gruppo di ricerca torinese Panoxyvir, che si è aggiudicato a Novara il primo posto alla XII Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta, il concorso organizzato dagli incubatori universitari I3P del Politecnico di Torino, 2i3T – Incubatore d’Impresa dell’Università degli Studi di Torino, Enne3 dell’Università del Piemonte Orientale e Pépinière d’Entreprises Espace Aosta e sostenuto dalla Regione Piemonte. Il progetto ha ricevuto un premio da 10 mila euro.
Al secondo posto, si è classificato Re3cube, innovativo sistema controllato da remoto per la sterilizzazione dei rifiuti sanitari nel momento e nel luogo in cui sono prodotti. Chiude il podio ToothPic, un motore di ricerca per uso forense, che consente di trovare in maniera efficiente all’interno di una collezione di milioni di immagini tutte quelle scattate da un determinato dispositivo. A questi due progetti vanno rispettivamente premi in denaro di 7 mila 500 e 5 mila euro.
Al quarto posto si sono classificate ex aequo tre start up: Nib Biotec, che propone un metodo per ridurre del 50% il numero di biopsie prostatiche inutili; Chemicare, che intende costruire modulatori di canali che mediano l’influsso di calcio dal mezzo esterno verso l’ambiente intracellulare, come potenziale terapia nel trattamento di malattie genetiche rare; Polìpo, che punta a sviluppare materie plastiche biodegradabili da oli vegetali per industria non alimentare, attraverso processi chimici.
Grazie al loro piazzamento, i primi 6 classificati hanno acquisito il diritto di partecipare al Concorso “Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI)” 2016, che si svolgerà a Modena il 1° e 2 dicembre prossimi.
Alla fase finale della Start Cup 2016 hanno partecipato 183 progetti di Business Plan con 469 proponenti: numeri con cui la Start Cup si conferma competition di riferimento per il sistema innovazione in Italia, raccogliendo da sola circa il 30% del totale nazionale. I settori merceologici maggiormente rappresentati sono stati i servizi (39%) e l’Ict (25%).

Per saperne di più

Campionati italiani Worldskills: ottimi i risultati del team Piemonte

logo 4 ottobre 2016 – Ottimi risultati del team Piemonte ai Campionati nazionali WorldSkills Italy, svoltisi a Bolzano dal 29 settembre al 1° ottobre: Bianca Iuliana Apetrei è argento nel mestiere di cameriere, mentre il pasticciere Tommaso Grollero è bronzo; diploma di eccellenza nel mestiere di sarto a Celeste Anglicani.

Leggi tutto

28 i mestieri in gara, tra cui acconciatore, cuoco, cameriere, pasticciere, estetista, sarto, operatore socio-sanitario, grafico, meccanico e muratore. Per i vincitori, si è aperta la strada ai Campionati mondiali Worldskills di Abu Dhabi nel 2017. Ragazze e ragazzi sono stati accompagnati da 12 Expert, componenti della giuria di professionisti che ha valutato le prove dei giovani talenti in gara.
In Piemonte questi percorsi formativi rappresentano, per qualità e ampiezza dell’offerta, una più che valida alternativa all’istruzione secondaria, caratterizzandosi per la didattica, fortemente orientata ai saperi pratici, e per lo stretto collegamento con il mondo del lavoro.
Il team Piemonte proseguirà nelle competizioni dal 1° al 3 dicembre a Göteborg (Svezia) dove si svolgeranno i Campionati europei.
L’evento si ripete ogni due anni in uno degli Stati membri di WorldSkills Europe, promuovendo in modo spettacolare i mestieri e le professioni.

Fondo di garanzia microcredito regionale: via alla presentazione delle domande con le nuove regole

logo28 luglio 2016 - Il prossimo 1° agosto si aprono i termini per la presentazione delle domande di accesso al Fondo di garanzia per il microcredito, da parte di chi intenda dare vita a una propria impresa o a un’attività professionale e non sia riuscito a ottenere credito dalle banche, non potendo offrire le garanzie necessarie per ottenere un prestito.

Leggi tutto

L’agevolazione regionale prevede la concessione di una garanzia, a costo zero, sui finanziamenti concessi dalle banche, pari all’80% dell’esposizione.

Il Fondo rilascia garanzia “sostitutiva”, quindi l’istituto di credito non può richiedere ulteriori garanzie al beneficiario.

Il limite minimo di finanziamento è di 3 mila euro, il massimo di 25 mila.

Il  prestito deve essere rimborsato a rate mensili all’istituto di credito entro 48 mesi, per i  finanziamenti fino a 10 mila euro; entro 72, nel caso di finanziamenti fino a 25 mila euro.

Ad oggi, il Fondo ha una dotazione finanziaria di  4.384.000 euro. Di questi, 2,1 milioni sono stati messi a disposizione dalla Regione, mentre il resto si deve al contributo della Compagnia di San Paolo (1 milione di euro), della Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo (300 mila), di UnionCamere Piemonte (630 mila euro) e del gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle (354 mila euro).

Per conoscere meglio il microcredito, guarda il video e consulta il sito www.piemontecrealavoro.it

Per saperne di più

Aperto il bando per le start up innovative, spin off della ricerca pubblica

logo 27 aprile 2016 - Al via il bando per la selezione di idee d’impresa innovative. Finpiemonte s.p.a., in partenariato con gli incubatori universitari pubblici, operanti in Piemonte, seleziona idee di impresa, business plan e imprese, che avranno diritto all’accesso ai servizi di sostegno alle start up innovative.

Leggi tutto

Il progetto è finalizzato alla creazione di imprese nei settori ad alta intensità di ricerca e conoscenza, connotati da un elevato contenuto tecnologico e di conoscenza anche nel settore manifatturiero, nel settore digitale e in quello della cultura e del turismo.
L’iniziativa, che è finanziata dal POR FSE 2014-2020, ha per obiettivo la promozione di attività e servizi per stimolare e sostenere la nascita di nuove imprese innovative e spin off della ricerca pubblica.
Chi può presentare il proprio progetto innovativo?
I candidati, residenti o domiciliati in Piemonte, possono essere:

  • ricercatori di provenienza accademica, intendendo anche dipendenti di atenei o enti pubblici di ricerca, dottorandi, contrattisti, studenti, con significativa attività di ricerca su un tema specifico oggetto dell’impresa da costituire;
  • persone di età compresa tra i 18 e i 40 anni alla data di accoglimento in servizio, purché in possesso di un diploma di scuola superiore con curriculum coerente con il progetto presentato;
  • persone disoccupate o inoccupate all’atto di accoglimento al servizio, purché in possesso di un diploma di scuola superiore con curriculum coerente con il progetto presentato.

Per saperne di più

FSE: i partecipanti ad operazioni finanziate dal Fondo hanno l'obbligo di comunicare i dati della propria condizione familiare

foto21 marzo 2016 - La direttiva comunitaria Regolamento (UE) 1304/2013, impone che tutti i partecipanti ad operazioni finanziate con il Fondo Sociale Europeo comunichino una serie di dati relativi alla propria condizione familiare. Agli operatori è richiesto di raccoglierli nella fase di avvio dei progetti e inserirli nella piattaforma del sistema informativo della Regione Piemonte.

Leggi tutto

Per disposizione della normativa europea, sovraordinata rispetto alle leggi nazionali, tali dati non si configurano più come "sensibili" ma come "di carattere personale", quindi possono essere rilevati mediante dichiarazione in forma semplice e non necessitano di liberatoria.
Informativa agli operatori

Bando per l'acquisizione di aziende in crisi: incentivi per investimenti e assunzione del personale

guidaE’ pubblicato sul Supplemento ordinario n.1 del Bollettino Ufficiale n. 4 del 28 gennaio 2016 il bando regionale, rivolto alle Pmi e alle Grandi Imprese anche estere, che prevede interventi integrati per l’acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio chiusura, localizzati in Piemonte.

Leggi tutto

La misura, con una dotazione finanziaria complessiva di 4,5 milioni di euro, sostiene concretamente le realtà imprenditoriali interessate a subentrare nella proprietà con un nuovo progetto di investimento, salvaguardando le strutture produttive e le risorse umane delle aziende in crisi. Sono infatti previsti incentivi sia per la realizzazione di investimenti, sia per l’acquisizione del personale o per nuove assunzioni. Per essere ammesso, l’investimento non deve essere inferiore a 1,5 milioni di euro e deve consentire di mantenere, o raggiungere, la soglia minima del 40% del livello occupazionale presente nell’azienda oggetto di acquisizione. Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 9.00 dell’1 febbraio 2016. Per informazioni e per la modulistica www.finpiemonte.it