Regione Piemonte - Lavoro

In questa pagina:



Servizi di sostegno alle start up innovative, spin off della ricerca pubblica

POR FSE 2014/2020,  Asse 1”occupazione”, piorità 8I, OB. specifico 1, azione 2. Approvazione dell'atto di indirizzo per l'attuazione in sovvenzione globale del progett "servizi di sostegno dlle start up innovative, spin off della ricerca pubblica"

Le start up innovative trovano il loro riconoscimento non solo nell’ambito programmazione comunitaria, ma soprattutto dalla legislazione statale.
Nell’anno 2012, il governo nazionale ha voluto prendersi carico del settore delle start up innovative con l‘art. 25 del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179 convertito in legge con la l. 17 dicembre 2012, n. 221 che prevede “Start up innovativa e incubatore certificato: finalità, definizione e pubblicità”,  e ha fissato un quadro di riferimento per le predette start up e alcune misure agevolative che iniziano a dare i loro frutti.

Con l’art. 4 del decreto-legge 24 gennaio 2015, n. 3, convertito in legge dalla legge 24 marzo 2015, n. 33 sono state previste le “Piccole e medie imprese innovative”.

Anche la Regione Piemonte ha avuto un ruolo  nella nascita di start up innovative sul territorio con un preciso impegno nella filiera che porta dalla ricerca alla nascita delle nuove start up innovative spin off della ricerca pubblica con la realizzazione del Progetto di Sovvenzione Globale “Percorsi integrati per la creazione di imprese innovative e spin off della ricerca pubblica” gestiti dagli Incubatori  universitari pubblici, con sede legale ed operativa nel territorio della Regione Piemonte, unitamente a Finpiemonte S.p.A. (di seguito Finpiemonte) che ne ha coordinato l’attività nell’ambito di un accordo di partenariato .

 Il Progetto è stato finanziato dal POR FSE 2007/2013 e  ha individuato come obiettivo attività e  servizi per stimolare e sostenere la nascita di nuove start up innovative  spin off della ricerca pubblica.

Allo scadere del 31.12.2013 si è conclusa l’operatività del POR FSE 2007/2013, ma la  Regione Piemonte  con specifico provvedimento approvato dalla Giunta regionale n. 28–2565 del 09.12.2015 ha scelto di finanziare con le risorse del POR FSE 2014/2020, l’Azione “Servizi di sostegno alle start up innovative, spin off della ricerca pubblica” prevista per il periodo 2015/2020 in sostanziale analogia con l’esperienza della precedente programmazione, ma nelle Misure descritte nel predetto atto amministrativo  sono state previste le opportune estensioni e adattamenti necessari alla specificità dell’utenza e alle esigenze manifestate dai settori economici del nostro territorio.

La realizzazione dell’Azione si è già esplicitata in un primo progetto che ha riguardato il periodo 2015/2016; nell’anno 2017 la Regione Piemonte intende finanziare la continuità delle attività e dei servizi erogati dagli Incubatori universitari pubblici. al fine di evitare il rischio di un’interruzione di un’attività di promozione e sostegno alla creazione di nuove start up innovative che ha avuto effetti positivi sul territorio regionale e significativi risultati:

  • n. di contatti 3.874
  • n. di progetti presentati  757
  • n. di idee d’impresa accolte  211
  • n. di business plan approvati 41
  • n. di percorsi di accompagnamento imprenditoriale  39
  • n. di imprese costituite 27
  • occupazione diretta n.  67 soggetti coinvolti
  • n. imprese che hanno ricevuto sostegno finanziario 26

Con il provvedimento approvato dalla Giunta regionale n., 3 –5268 del 28.06.2017, si prevedono “Servizi di sostegno alle start up innovative, spin off della ricerca pubblica” operanti:

  • nei settori ad alta intensità di ricerca e conoscenza connotati  da un elevato contenuto tecnologico e di conoscenza anche nel settore manifatturiero,
  • nel settore digitale,
  • nel settore della cultura e del turismo.

Le start up innovative che sviluppano progetti di ricerca nei settori predetti, ma con una ricaduta anche nel sociale, saranno riconosciute come start up innovative anche a vocazione sociale.
Nel provvedimento regionale si individuano i seguenti soggetti target che possono accedere ai servizi degli incubatori:

I RICERCATORI DI PROVENIENZA ACCADEMICA CHE PROPONGONO UN PROGETTO INNOVATIVO
Per ricercatori si intende i dipendenti di atenei o enti pubblici di ricerca, i dottorandi/contrattisti/studenti con significativa attività di ricerca su un tema specifico oggetto dell’impresa da costituire.

SOGGETTI CHE PROPONGONO UN PROGETTO INNOVATIVO 
Soggetti che devono avere età inferiore o eguale a 40 anni alla data di accoglimento del servizio ed essere in possesso di un diploma di scuola superiore con curriculum coerente con il progetto presentato.

SOGGETTI  DISOCCUPATI  CHE  PROPONGONO  UN  PROGETTO INNOVATIVO 
Soggetti che devono essere disoccupati all’atto di accoglimento al servizio ed essere in possesso di un diploma di scuola superiore con curriculum coerente con il progetto presentato.

I soggetti target devono essere residenti o domiciliati in Piemonte.

Per lo svolgimento delle attività Finpiemonte S.p.A  agirà in partenariato con gli incubatori universitari pubblici, con sede legale ed operativa nel territorio della Regione Piemonte, a tale scopo sottoscrive un accordo con i predetti incubatori in merito all’attuazione del Progetto “Servizi di sostegno alle start up innovative spin off della ricerca pubblica”.

L’azione degli incubatori universitari pubblici si articola in quattro diverse Misure:

Misura 4)
Attività preliminari e di sportello: attività atte a stimolare l’attitudine imprenditoriale e ad individuare nuove idee imprenditoriali finalizzate alla creazione di nuove start up innovative.

Misura 5)
Servizi consulenziali ad aspiranti imprenditori (assistenza ex ante): attività di formazione e consulenza/tutoraggio nei confronti degli aspiranti imprenditori (o team imprenditoriali) finalizzata alla verifica della effettiva validità dell’idea e alle sue concrete possibilità di trasformarsi in impresa, fino alla redazione del business model/business plan.

Misura 6)
Consulenza e tutoraggio ex post: attività di tutoraggio e accompagnamento imprenditoriale nei confronti degli aspiranti imprenditori (o team imprenditoriali), nel passaggio dal business model/business plan all’impresa e delle neo start up costituite, come necessario complemento ai servizi offerti nella linea precedente.

Misura 7)
Sostegno finanziario alle nuove start up, nate dai predetti servizi e attive.
Le domande di accesso ai servizi degli incubatori universitari pubblici dovranno essere presentate direttamente presso lo sportello dell’incubatore prescelto.

Modificate le modalità di accesso alla Misura 6.2 

Accesso alle Misure tramite Finpiemonte

Elenco sportelli incubatori

I3P –  INCUBATORE DEL POLITECNICO  – S.c.p.a.
Corso Castelfidardo n. 30/A – 10129 Torino
Tel. 011/0905127 – Fax 011/0905733
info@i3p.it - http://www.i3p.it

Enne 3 – INCUBATORE DI IMPRESA DEL POLO DI INNOVAZIONE DI NOVARA S.c.ar.l.
Via Canobio n. 4/6 – 28100 Novara (NO)
Tel. 0321/1814719
info@enne3.it - http://www.enne3.it

2I3T - SOCIETA' PER LA GESTIONE DELL'INCUBATORE DI IMPRESE E PER IL TRASFERIMENTO TECNOLOGICO DELL'UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO SOC. CONS. A R.L.
Sede operativa: Via Nizza n. 52 – 10126 Torino
Sede Legale: Via G. Quarello n.15/A – 10135 Torino
Tel. 011/6706466 o 011/6706345 – Fax 011/6706351
info@2i3t.it  - http://www.2i3t.it

Per Informazioni

Direzione regionale Coesione Sociale
Settore Politiche del Lavoro
Tel. 011.432.4885 (si alternano funzionari del Settore per rispondere a quesiti telefonici)
Per quesiti scritti:
e-mail: susanna.barreca@regione.piemonte.it
Per i quesiti scritti la risposta perverrà entro 15 giorni dalla richiesta

Finpiemonte s.p.a
Dr.ssa Elena Bianchi
e-mail: finanziamenti@finpiemonte.it
Tel. 011/5717777