Regione Piemonte - Lavoro

In questa pagina:



Archivio notizie

Dal 2 al 5 maggio 2017: apre lo sportello per presentare la candidatura ad accreditarsi come operatori nell’ambito del Fondo regionale disabili

immagine13 aprile 2017 - Al via il bando per istituire l’elenco dei soggetti che attuano il buono servizi rivolto alle persone disabili, con l’obiettivo di favorirne l’inclusione sociale e lavorativa. Spetterà agli operatori accreditati realizzare azioni di sostegno nella ricerca di esperienze professionali per l’inserimento nel mercato del lavoro.

Leggi tutto

Possono presentare la propria candidatura gli operatori accreditati per i servizi al lavoro, sia singolarmente che associati in forma temporanea. Chi non è ancora accreditato potrà ugualmente presentare domanda, subordinata tuttavia all’emanazione del provvedimento di accreditamento.

Per approfondire

Mondo Juve: siglato un protocollo d’intesa per favorire l’assunzione di personale locale

immagine26 gennaio 2017 – In vista della prossima apertura del centro commerciale “Mondo Juve”, è stato siglato un accordo tra Agenzia Piemonte Lavoro, Comuni di Nichelino e Vinovo e le aziende Campi di Vinovo e Bennet, per favorire l’assunzione di personale residente a Nichelino e Vinovo, iscritto al Centro per l'impiego di Moncalieri.

Leggi tutto

Il protocollo d'intesa prevede che il Centro per l'impiego di Moncalieri e il Servizio alte professionalità e grandi reclutamenti si occupino di individuare i profili richiesti dalle aziende e di selezionare le persone più idonee a ricoprire i ruoli ricercati. Nella prima fase, saranno circa 120 i lavoratori da assumere: si tratta di addetti vendita (scaffalisti, confezionatori e ortofrutta), specialisti del fresco (macellai, pasticceri e cuochi) e operatori come cassieri, addetti alle pulizie, addetti alla sorveglianza. Con l'apertura dei negozi nella gallery, si prospetteranno altre opportunità.

Uffici giudiziari: protocollo per l’avvio dì attività socialmente utili per 70 lavoratori

immagine16 marzo 2017 - La Procura Generale della Repubblica di Torino, la Regione Piemonte e l’Agenzia Piemonte Lavoro hanno firmato oggi un protocollo per fronteggiare gli ingenti carichi di lavoro che gravano sugli Uffici Giudiziari del Piemonte, attraverso il ricorso ad attività socialmente utili.

Leggi tutto

Il progetto prevede che 70 lavoratori in mobilità indennizzata, residenti in Piemonte e con esperienza in lavori di ufficio, siano avviati, per un totale di 30 ore settimanali, in attività socialmente utili per mansioni di ricevimento del pubblico, reperimento e classificazione degli atti, compiti di tipo amministrativo e informatico. Sono interessate le sedi di Torino, Alessandria, Asti, Biella, Cuneo, Ivrea, Novara, Vercelli, Verbania.
Per saperne di più

12 aprile 2017: Primo Forum regionale dei CUG del Piemonte

immagine10 aprile 2017 – Sarè una giornata per riflettere sul benessere dei lavoratori e delle lavoratrici nelle organizzazioni: promosso dalla Consigliera di parità della Regione Piemonte Giulia Maria Cavaletto, il primo forum dei Cug piemontesi si svolgerà il 12 aprile a Torino (Sala “Lia Varesio”, ATC Piemonte, Corso Dante, 14, ore 9-18).

Leggi tutto

I Comitati Unici di Garanzia sono organismi che, all’interno delle pubbliche amministrazioni, si occupano di benessere organizzativo, contrasto alle discriminazioni, sostegno alla conciliazione, monitoraggio delle progressioni di carriera, con l’obiettivo di ottimizzare la produttività del lavoro pubblico, garantendo un ambiente lavorativo dove non vi siano discriminazioni.
“Questo evento è il risultato di un lavoro iniziato nello scorso autunno – spiega Cavaletto - , con la costituzione di un Tavolo di lavoro permanente, composto dai Comitati attivi in Piemonte. L’idea ha preso spunto da una precedente e già consolidata esperienza di rete tra Cug all’interno dell’area metropolitana. Da qui, si è estesa a tutti gli enti piemontesi, con l’intento di individuare una sede di confronto, discussione, condivisione di esperienze e finalità. Riguardo sia alle attività di tutela che a quelle di promozione, i Cug hanno dato prova di essere organismi di rilevanza cruciale, proattivi, ma scarsamente connessi tra loro, almeno non in forma istituzionale: la Consigliera di parità regionale si propone come facilitatrice di queste connessioni e figura istituzionale idonea a proporre e offrire, con regolarità, occasioni di lavoro cooperativo”. Nel forum si lavorerà sia in plenaria che in gruppi, per favorire l’approfondimento degli argomenti in discussione.
Il Tavolo dei Cug piemontesi si riunisce con cadenza mensile e promuove un forum annuale dedicato a un tema specifico. Grazie all’attività di informazione svolta sui territori, si sta incrementando il numero dei suoi componenti. “L’ampliamento e il rafforzamento della rete esistente costituisce un elemento di visibilità sia all’interno delle pubbliche amministrazioni sia a livello istituzionale regionale” conclude la Consigliera di parità. Per saperne di più
Scarica il programma

Lavoro nel turismo: il 28 marzo una giornata con quattro aziende leader

immagine 15 marzo 2017 – Una giornata a contatto con quattro aziende leader nel settore turistico: il 28 marzo, dalle 9,30 alle 19, chi cerca un impiego nel settore potrà presentare la propria candidatura, a Torino, presso iGDLOFT, in via Spalato, 59/F. Partecipazione libera, senza necessità di prenotazione.
Scarica la locandina e il programma

Una fiera on line per lavoratori del turismo (iscrizioni entro il 18 febbraio)

immagine15 febbraio 2017 – Sei alla ricerca di lavoro, hai le giuste competenze linguistiche per far parte di un team per la prossima estate? Mercoledì 22 febbraio partecipa a “Seize the summer with Eures”, il primo evento dedicato al lavoro nel settore del turismo.

Leggi tutto

L’iniziativa è promossa da Eures Croazia, Portogallo e Spagna, con la partecipazione di Eures Italia, Slovenia, Cipro, Grecia e Malta.
Chiunque, dotato di pc, potrà partecipare da tutta Europa, proponendo la propria candidatura per le offerte di lavoro o tirocinio e, eventualmente, sostenendo colloqui on line con i potenziali datori di lavoro. La partecipazione è gratuita.
Saranno disponibili il supporto tecnico e l’assistenza prima, durante e dopo l’evento.
Puoi visitare subito il sito collegandoti a https://www.europeanjobdays.eu/en/seizethesummer2017
Eures advisor di contatto per l’Italia: serafino.perri@provincia.cs.it - sabina.riatti@provincia.mc.it - f.rossetto@afolmonzabrianza.it - f.diginosa@ageforma.it - amfadda@aspalsardegna.it

Novità per gli ammortizzatori sociali in deroga

immagine6 dicembre 2016 - Regione e parti sociali hanno sottoscritto un accordo di massima per la gestione della quota di risorse destinata agli ammortizzatori sociali in deroga, utilizzabile al di fuori dei criteri standard fissati dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (con Decreto n. 83473 del 1° agosto 2014).

Leggi tutto

Utilizzando le risorse residue destinate agli ammortizzatori sociali, la Regione e le parti sociali hanno ampliato il bacino potenziale di utenza della mobilità in deroga, rimuovendo del tutto i limiti di età e riaprendo i termini di presentazione delle domande per tutti coloro che a partire dal 31 dicembre 2015 (con inizio dell’indennità il 1° gennaio 2016) e fino al 30 dicembre 2016, hanno terminato la fruizione di un ammortizzatore per disoccupati.
Per quanto riguarda la cassa integrazione in deroga, è prevista una copertura di 60 giorni per le aziende fino a 5 dipendenti che hanno completato il periodo di 92 giorni, fissato come limite massimo di concessione nel 2016, e per quelle in cessazione, ed è stata inoltre introdotta una specifica tutela nel 2017 per gli apprendisti di aziende in CIG Straordinaria.

Per saperne di più
cassa integrazione
mobilità

Bando per l'acquisizione di aziende in crisi: incentivi per investimenti e assunzione del personale

guidaE’ pubblicato sul Supplemento ordinario n.1 del Bollettino Ufficiale n. 4 del 28 gennaio 2016 il bando regionale, rivolto alle Pmi e alle Grandi Imprese anche estere, che prevede interventi integrati per l’acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio chiusura, localizzati in Piemonte.

Leggi tutto

La misura, con una dotazione finanziaria complessiva di 4,5 milioni di euro, sostiene concretamente le realtà imprenditoriali interessate a subentrare nella proprietà con un nuovo progetto di investimento, salvaguardando le strutture produttive e le risorse umane delle aziende in crisi. Sono infatti previsti incentivi sia per la realizzazione di investimenti, sia per l’acquisizione del personale o per nuove assunzioni. Per essere ammesso, l’investimento non deve essere inferiore a 1,5 milioni di euro e deve consentire di mantenere, o raggiungere, la soglia minima del 40% del livello occupazionale presente nell’azienda oggetto di acquisizione. Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 9.00 dell’1 febbraio 2016. Per informazioni e per la modulistica www.finpiemonte.it

Racconta la tua esperienza in Your First Eures Job 4.0: un concorso per i partecipanti (scadenza 12 dicembre 2016 ore 23:59)

immagine6 dicembre 2016 - Nell’ambito del progetto europeo “Your first EURES job 4.0” coordinato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, è stata lanciata la competizione “My Your first EURES job Moment 2016”.

Leggi tutto

I partecipanti sono invitati a condividere un momento significativo vissuto nell’ambito del progetto attraverso una foto o un video, accompagnati da una breve didascalia delle loro esperienze, mettendo in evidenza ciò che “Your first EURES job” ha significato per loro, per evidenziare i benefici della partecipazione e del coinvolgimento nel progetto e l’impatto personale o professionale avuto nella loro vita o per l’impresa.
Il concorso è aperto a tutti i giovani e alle imprese che hanno beneficiato di almeno un servizio YfEj 4.0. I partecipanti devono essere registrati nella piattaforma di progetto disponibile al link www.yourfirsteuresjob.eu

Per saperne di più

Un bando regionale per il telelavoro nelle pubbliche amministrazioni piemontesi

logo21 luglio 2016 - Il telelavoro? Bello e possibile, ma ancora scarsamente realizzato, secondo una recente ricognizione della Regione, che ha invitato gli enti pubblici piemontesi alla compilazione di un questionario sulla materia. Per estendere questa buona prassi, è ora aperto un bando: sono previsti contributi per gli enti pubblici che organizzano formule di lavoro decentrato.

Leggi tutto

Il questionario – circa 300 gli enti che hanno risposto – evidenzia la scarsa attuazione del lavoro a distanza nelle pubbliche amministrazioni piemontesi. Il bando regionale, emanato anche sulla base dei dati forniti dagli enti, prevede la realizzazione di modelli flessibili di telelavoro, come telecentri, domiciliare, postazioni mobili. La scadenza per l’invio delle domande è il 18 ottobre alle ore 12.00.
Il telelavoro, strumento fondamentale per favorire la conciliazione dei tempi di vita e lavoro, è ampiamente attuato in Regione da oltre dieci anni. L’ente mette a disposizione la propria esperienza alle amministrazioni che ne facciano richiesta, fornendo un supporto operativo gratuito.
Per maggiori informazioni

Buono servizi per il lavoro: dal 26 al 30 settembre sportello per i soggetti attuatori – istruzioni e faq

logo22 settembre 2016 – Dalle ore 9.00 di lunedì 26 settembre alle ore 12 di venerdì 30 settembre sarà possibile presentare domanda di candidatura per l’inserimento nell’elenco dei soggetti attuatori, nell’ambito del Bando per persone in condizione di particolare svantaggio.

Leggi tutto

Per presentare la richiesta,  è necessario utilizzare la procedura informatizzata, accedendo alla pagina di Sistema Piemonte

Buono servizi per il lavoro: dal 19 al 23 settembre sportello per i soggetti attuatori - istruzioni e faq

logo16 settembre 2016 – Da lunedì 19.09.2016 fino alle ore 12.30 di venerdì 23.09.2016 sarà possibile presentare domanda di candidatura per l'inserimento nell'elenco dei soggetti attuatori, nell’ambito del Bando Disoccupati 2016.

Leggi tutto

Per presentare la richiesta è necessario utilizzare la procedura informatizzata, accedendo alla seguente pagina di Sistema Piemonte:

Start cup: si premiano le migliori idee imprenditoriali

logo22 aprile 2016 - Al via la dodicesima edizione di Start Cup Piemonte e Valle d’Aosta, il concorso che premia le startup innovative ad alto contenuto di conoscenza. A proporre progetti, grazie alla programmazione del Por Fse 2014/2020, possono essere non soltanto ricercatori di provenienza accademica, ma anche giovani tra i 18 e i 40 anni e persone disoccupate. In palio, un montepremi complessivo di 52.500 euro.

Leggi tutto

Start Cup è organizzata dagli incubatori universitari I3P del Politecnico di Torino, 2i3T dell’Università di Torino, Enne3 dell’Università del Piemonte Orientale e Pépinière d’Entreprises Espace Aosta. A sostenere l’iniziativa, Regione Piemonte, Regione Autonoma Valle d’Aosta, Città Metropolitana di Torino, Comune di Torino, Camera di Commercio di Torino, Finpiemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo, Unipol Sai Assicurazioni. Main Sponsor: Banca Popolare di Novara e Fondazione Banca Popolare di Novara.
La competizione, a partecipazione gratuita, è articolata in due fasi operative.
La prima è il Concorso delle Idee, che scade lunedì 30 maggio, e premia le migliori idee imprenditoriali, offrendo servizi come attività di tutoraggio e partecipazione gratuita alle attività di pre-incubazione, con iniziative di formazione, finalizzate a fornire gli strumenti operativi per la predisposizione del business plan. Gli aspiranti imprenditori possono presentare le proprie idee singolarmente o in gruppo.
La seconda fase del concorso, che scadrà il 22 luglio, riguarda i business plan: possono parteciparvi persone fisiche, singole o in gruppo, e anche titolari di imprese che siano state costituite dopo il 1° gennaio 2016.
Al primo classificato, verrà corrisposto il premio di 10.000 euro, al secondo 7.500, al terzo 5.000. I premi assegnati ai tre progetti vincitori saranno finalizzati alla nascita di nuove startup negli incubatori universitari degli atenei promotori. Altri quattro premi speciali del valore di 7.500 euro ciascuno sono riservati ai migliori business plan che insedino nuove attività imprenditoriali a Cuneo, Novara e in Valle d’Aosta, in tema di “Internet-of-Things e assicurazione”.
Novità di questa edizione, le due menzioni speciali: la prima al miglior progetto di pari opportunità, finalizzato a promuovere il principio delle pari opportunità e l’imprenditorialità femminile, la seconda al miglior progetto di innovazione sociale.
I primi sei classificati acquisiranno il diritto di partecipare al concorso “Premio nazionale per l’Innovazione” 2016, che avrà luogo a Modena il 1° e 2 dicembre.

Per saperne di più:
www.startcup-piemonte-vda.it

Creazione d'impresa, 7,5 milioni di euro per finanziare gli sportelli sul territorio

logo 30 giugno 2016- Favorire la nascita di nuove aziende e attività professionali grazie a una rete di sportelli in grado di accompagnare gli aspiranti imprenditori o lavoratori autonomi in ogni fase della creazione d’impresa, dalla formulazione e valutazione dell’idea imprenditoriale e del modello di business, fino all’assistenza specialistica e tutoraggio nel periodo successivo all’avvio della nuova iniziativa.

Leggi tutto

Con questo obiettivo, la Giunta regionale ha stanziato nei giorni scorsi 7 milioni e mezzo di euro, provenienti dal Fondo sociale europeo, per il triennio 2016-2018, per attivare sul territorio piemontese i "Percorsi di sostegno alla creazione d'impresa e al lavoro autonomo".
A realizzarli saranno soggetti terzi che dovranno iscriversi, attraverso un bando aperto dal 30 giugno al 12 agosto, a un apposito elenco regionale. I soggetti ammessi (imprese o loro consorzi, associazioni, fondazioni, ordini e collegi professionali) potranno quindi partecipare alle procedure di evidenza pubblica per la creazione degli sportelli, che saranno bandite in autunno dalla Città metropolitana di Torino per l’area torinese e dalla Direzione Coesione sociale della Regione Piemonte per i territori delle altre province, in modo da consentire nei prossimi mesi l’avvio dei servizi.
Per saperne di più

Orientarsi nel mondo del lavoro: è più semplice con la rete regionale

logo20 maggio 2016 - Cerchi lavoro? Desideri arricchire le tue competenze professionali o cambiare attività? Sei un’azienda e cerchi personale qualificato? Con la rete dei servizi al lavoro accreditati dalla Regione, è possibile avere un aiuto in più.

Leggi tutto

La rete territoriale dei servizi al lavoro promossa dalla Regione Piemonte è costituita, oltre che dai Centri per l’impiego, anche da operatori pubblici e privati accreditati.
Tutti forniscono informazioni utili per orientarsi nel mercato del lavoro, sostegno nella costruzione e nella definizione di un percorso personalizzato, utile a promuovere l’inserimento o reinserimento nel mondo del lavoro o semplicemente per migliorare la posizione nel mercato.
Le aziende o i datori di lavoro sono supportati nella ricerca di personale specializzato, ma anche aggiornati sulla normativa e sulla contrattualistica di riferimento.
Chi è appena uscito dalla scuola o ha appena lasciato un impiego e desidera incrementare le competenze o acquisirne delle nuove, può trovare assistenza sulla ricerca dell’offerta formativa più vicina. Attraverso la formazione, è possibile adeguare il profilo professionale o colmare eventuali gap tra le competenze possedute e quelle richieste da potenziali datori di lavoro.

Ammortizzatori sociali in deroga: nuovi interventi per over 50 e aziende in crisi

logo29 aprile 2016 - La Regione Piemonte e le parti sociali piemontesi hanno sottoscritto il 27 aprile 2016 un Addendum all’Accordo Quadro sugli ammortizzatori sociali in deroga 2016, in base al quale i lavoratori di 50 anni e oltre, se ancora disoccupati al termine della fruizione di un precedente sostegno al reddito (mobilità ordinaria, ASpI, NaspI) hanno titolo di richiedere l’indennità di mobilità in deroga per tre mensilità.

Leggi tutto

Si sono inoltre approvate due linee di azione specifiche sulla CIG in deroga, allargando la platea di potenziali fruitori ad apprendisti di aziende in CIGS e a dipendenti di datori di lavoro non imprenditori fino a 15 addetti.
I dettagli operativi degli interventi sono riportati nei comunicati del 29 aprile 2016 pubblicati sulle pagine web della mobilità in deroga e della CIG in deroga

INCREMENTO DELLE ASSUNZIONI : +12,4 TRA IL 2014 E IL 2015

guidaBuone notizie dal mercato del lavoro piemontese: nel 2015 sono aumentate in misura significativa (+12,4% su base annua) le procedure di assunzione, trainate dall’espansione dei contratti a tempo indeterminato (quasi 60.000 inserimenti al lavoro in più).

Leggi tutto

Sul piano settoriale, l’impulso maggiore è venuto dall’industria manifatturiera e dal commercio; in crescita anche la domanda di lavoro rivolta ai giovani, che fino al 2014 risultava ancora stagnante . Il quadro statistico dettagliato, articolato per area provinciale e bacino del lavoro, è stato pubblicato nella sezione statistica dell’Osservatorio del Mercato del Lavoro

grafico

LAVORI SOCIALMENTE UTILI, AVVISO IMPORTANTE

guidaDal 1° dicembre 2015 enti e amministrazioni pubbliche possono adottare nuovi progetti reclutando personale collocato in mobilità, tornando sostanzialmente alla situazione precedente l’entrata in vigore del Decreto Legislativo n. 150 del 14 settembre 2015.
Lo ha reso noto la Regione Piemonte, d’intesa con le parti sociali, in un comunicato emanato lo scorso 17 dicembre 2015, a seguito di una modifica al testo del comma 12 dell’art.26 del DLgs 150/2015, introdotta nel Decreto Legge 154/2015 con la Legge di conversione (n. 189 del 29 novembre 2015, articolo 1-bis, vigente dal 1° dicembre).
Per saperne di più

FINANZIATI I “CANTIERI DI LAVORO”

guida Persone disoccupate che lavoreranno ad un progetto realizzato da enti pubblici per la sistemazione di aree verdi e per piccole manutenzioni di opere pubbliche, a beneficio di tutti i cittadini. È questo l'obiettivo dei cosiddetti "Cantieri di Lavoro", uno strumento flessibile che raggiunge le persone in difficoltà e fornisce un'opportunità di lavoro concreta, seppur limitata nel tempo.

Leggi tutto

L’Assessorato regionale all'Istruzione Formazione Lavoro ha finanziato con tre milioni di euro, che saranno distribuiti a livello provinciale, l'avvio di nuovi cantieri di lavoro a favore di persone inoccupate, o disoccupate in cerca di occupazione.
Nell'esercizio 2014, si contano su tutto il territorio regionale oltre 100 progetti avviati e circa 850 disoccupati coinvolti.
I criteri stabiliti dalla Giunta regionale per la definizione dell'elenco dei disoccupati che possono aderire all’iniziativa sono tre: residenza, maggiore età, valore Isee. Il progetto di cantiere può essere integrato con azioni aggiuntive di formazione professionale, spendibili successivamente sul mercato del lavoro. In particolare, i settori individuati per la realizzazione degli interventi sono quello forestale, vivaistico, di rimboschimento, di animazione montana e di piccola manutenzione di opere pubbliche. La deliberazione "Impiego temporaneo e straordinario di lavoratori disoccupati in cantieri di lavoro promossi dagli Enti" è pubblicata sul bollettino ufficiale n. 50 del 17 dicembre 2015.
Scarica il documento

GARANZIA GIOVANI, DAL MINISTERO IL “SUPERBONUS – TRASFORMAZIONE TIROCINI”

guida Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, ha istituito con DD n. 16/IV/2016 del 3/02/2016 l’incentivo "Superbonus occupazione- trasformazione tirocini" per tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto

Possono accedervi anche i datori di lavoro della Regione Piemonte che assumono un giovane che abbia svolto, o stia svolgendo, un tirocinio attivato con Garanzia Giovani entro il 31/1/2016.
Per il riconoscimento del contributo le assunzioni devono essere effettuate nel periodo compreso tra l’1/3/2016 e il 31/12/2016. La richiesta dovrà essere effettuata dalle aziende direttamente all’INPS tramite apposita procedura telematica. Al fine di consentire l'attivazione del Superbonus da parte dell'azienda il giovane deve avere uno stato attivo in Garanzia Giovani.
Vai alla pagina Garanzia Giovani

ISTAT, NEL 2015 SCENDE IL TASSO DI DISOCUPAZIONE

fotoBilancio positivo nel 2015 sul mercato del lavoro piemontese: le stime di media annua segnano +26.000 occupati e -21.000 persone in cerca di lavoro, con un tasso di disoccupazione che nel secondo semestre dell’anno scende stabilmente sotto la soglia del 10%.

Leggi tutto

Per quanto riguarda i giovani, su base annua, il tasso diminuisce di quattro punti, pur mantenendosi ancora elevato (38,1%). Siamo ancora lontani dai livelli pre-crisi, ma la ripresa prosegue e si consolida. Tutti i dati regionali e provinciali e un primo rapporto di inquadramento nelle pagine dell’Osservatorio Regionale del Mercato del Lavoro.

Andamento dell'occupazione in Piemonte 2004-2015

Leggi “Il mercato del lavoro in Piemonte nel 2015

Per saperne di più

IO LAVORO: DSA E MONDO DEL LAVORO, CONVEGNO PROMOSSO DALLA REGIONE PIEMONTE

logo dsa5 aprile 2016 - Un convegno per esaminare le prospettive e programmare interventi di politiche attive del lavoro, a favore di persone affette da disturbi specifici dell’apprendimento (DSA): si svolgerà venerdì 8 aprile dalle 14,30 nella sala conferenze del Pala Alpitour, nell’ambito della job fair IOLAVORO.

Leggi tutto

Partendo dal progetto sperimentale della Regione Piemonte Dsa No problem, sarà affrontato il tema dei disturbi specifici dell’apprendimento, seguendo un percorso trasversale di certificazione del disturbo fin dagli anni della scuola, capace poi di accompagnare le persone nelle scelte formative e universitarie, fino all’ingresso e alla loro valorizzazione nel mondo del lavoro.
Non mancheranno le esperienze di inserimento lavorativo e il confronto con le Università piemontesi e i centri di formazione professionale, che intendono sperimentare progetti e iniziative per la realizzazione di percorsi di vita e di lavoro delle persone affette da DSA. Sulla base di queste esperienze la Regione intenderà realizzare una progettazione specifica.  Saranno presenti anche la FID (Fondazione Italiana Dislessia) e l’AID (Associazione Italiana Dislessia).

Scarica il programma e le informazioni

IO LAVORO…. ALL’ESTERO: TUTTI GLI APPUNTAMENTI DELLA RETE EURES

foto1 aprile 2016 - Come trovare lavoro all’estero, valorizzare al meglio le proprie competenze in un paese straniero, quali condizioni di vita e lavoro è bene conoscere prima di trasferirsi?
E infine, come possono le aziende reclutare al meglio personale straniero?

Leggi tutto

A tutte queste domande risponde Eures, la Rete europea dei servizi per l’impiego, di cui la Regione Piemonte è partner, che sarà presente alla XX^ edizione di IO LAVORO (6-8 aprile Pala Alpitour www.iolavoro.org ) con un fitto calendario di workshop e numerosi servizi di informazione, assistenza e placement.

Molti i Paesi UE ospiti con rappresentanti on site sempre disponibili per colloqui individuali: Francia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Spagna. Altri sono raggiungibili on-line: in particolare venerdì 8 aprile, presso l’Eures chat corner, sarà possibile chattare con gli Eures Adviser di Estonia, Lituania, Portogallo, Polonia, Gran Bretagna, Malta, Slovenia.

Fitto il programma dei workshop realizzati a cura di Eures. Tra i principali “vivere e lavorare in” Francia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca e Spagna, in cui vengono dettagliate, in lingua, le specifiche condizioni di vita di alcuni paesi europei; per la Francia anche un workshop dedicato alla messa a punto di un curriculum vitae.
E ancora: consigli pratici per districarsi al meglio nella ricerca attiva di lavoro attiva, con un focus anche sulla valorizzazione delle “competenze da mettere in valigia”.
Il programma dettagliato su www.iolavoro.org  (sezione Lavorare in Europa)

In collegamento con l’Unione Europea sarà presentato anche DROP’PIN@EURES, il nuovo portale sperimentale creato dalla Commissione Europea per favorire l’occupabilità dei giovani in Europa, divulgando soprattutto le opportunità di tirocinio, apprendistato e formazione.
Giovedì 7 aprile ore 10.30 in Sala Eures.

Ampio spazio anche per Your First Eures Job, il progetto - dedicato agli under 35 – che sostiene il primo lavoro all’estero dei giovani con un incentivo economico sia per  il lavoratore che per l’impresa. A Io Lavoro, la rete Eures garantisce un servizio operativo  e di accompagnamento per lavoratori e imprese interessate a registrarsi al progetto. http://www.yourfirsteuresjob.eu/it/home
Mercoledì 6 aprile ore 14.30 ; giovedì 7 aprile ore 16; venerdì 8 aprile ore 10.30
 
A cura della rete Europe Direct un workshop dedicato alle possibilità di lavoro all’estero nelle istituzioni europee attraverso il Servizio Volontario europeo e la rete di scambi internazionali.
Giovedì 7 aprile 2016 ore 14.30 Sala Eures

Per chi è particolarmente interessato al settore turistico/alberghiero, un collegamento in diretta con le aziende che aderiscono Tourism Mobility Job Day che si svolge in contemporanea in Slovenia, con colloqui on-line e presentazioni aziendali.
Giovedì 7 aprile ore 10-13  https://www.europeanjobdays.eu/en/content/slovenia

Scarica il programma dei workshop Eures
Altre informazioni: Eures , Eures Regione Piemonte

 

CREAZIONE D’IMPRESA, LA REGIONE PIEMONTE IN PRIMA LINEA A IO LAVORO

io lavoro1 aprile 2016 - Microcredito, sostegno alle nuove imprese, al lavoro autonomo, alle nuove cooperative e a quelle già operative. Come ogni anno la Regione Piemonte sarà presente a IOLAVORO per offrire un servizio concreto di assistenza ai cittadini.

Leggi tutto

Il personale regionale sarà a disposizione per diffondere le opportunità offerte dalla Regione Piemonte, con consigli utili per sviluppare un’ idea imprenditoriale e per accedere ai fondi a disposizione di chi è interessato ad aprire una nuova attività. Presso i desk dedicati  ai servizi pubblici per il lavoro, informazioni in particolare in merito a:

MICROCREDITO: la Regione Piemonte gestisce il Fondo di garanzia per il microcredito a favore di “soggetti non bancabili”, che non hanno accesso al credito presso banche e altri istituti finanziari regolamentati. Un’opportunità importante in primis per i giovani, le donne e gli stranieri e per tutti quei soggetti, esclusi dal circuito tradizionale del credito, che vogliono avviare un’attività economica o un ‘attività professionale.

SOSTEGNO ALL’IMPRENDITORIA, AL LAVORO AUTONOMO E ALL’IMPRENDITORIA FEMMINILE E GIOVANILE: la Regione Piemonte gestisce le Misure a favore dell’autoimpiego e della creazione d’impresa ed un Fondo di garanzia a favore piccole imprese femminili e giovanili; i due strumenti regionali hanno l’obiettivo di promuovere la nascita e lo sviluppo di nuove imprese e di lavoro autonomo sul territorio regionale e di favorire l’accesso al credito di piccole imprese a conduzione o a prevalente partecipazione femminile o giovanile.

COOPERAZIONE - CENTRI DI CONSULENZA TECNICA - i Centri di consulenza tecnica della cooperazione potranno fornire informazioni utili sulla costituzione di cooperative. Confcooperative Piemonte Nord fornirà informazioni sul Servizio Civile Nazionale come opportunità per conoscere le imprese sociali.

MIP - Mettersi in proprio il servizio darà informazioni e consulenza sull’imprenditorialità, per favorire la creazione di impresa e di lavoro autonomo.

 

START UP INNOVATIVE, APPROVATO IL PIANO REGIONALE PER TRASFORMARE LE IDEE IN PROGETTI CONCRETI

guida Un nuovo piano regionale di promozione e di servizi a sostegno di progetti innovativi è stato approvato dalla Regione Piemonte, con un finanziamento di 8,5 milioni di euro sul Fondo Sociale Europeo 2014-2020.
Le misure saranno gestite da Finpiemonte, che agirà in partenariato con gli incubatori universitari pubblici.

Leggi tutto

Il piano prevede servizi per definire un percorso completo di sostegno, dallo stimolo dell’attitudine della capacità imprenditoriale all’accompagnamento, volto a trasformare un’idea innovativa in un progetto imprenditoriale concreto, fino al sostegno alla nascita dell’impresa e alle sue prime fasi di attività. L'obiettivo è creare start up nei settori ad alta intensità di ricerca e connotati da un elevato contenuto tecnologico, nel settore digitale, nel settore turistico culturale, nel settore di innovazione sociale. I soggetti target individuati sono ricercatori di provenienza accademica, giovani tra i 18 ed i 40 anni e disoccupati che propongono un progetto innovativo; gli incubatori si aprono quindi ad accogliere anche progetti innovativi proposti da soggetti che non provengono dagli atenei.
Scarica il documento

TIROCINI, AVVISO PUBBLICO DI ITALIA LAVORO PER LE “BOTTEGHE DI MESTIERE”

guidaScade il prossimo 8 marzo 2016 l’avviso pubblico di Italia Lavoro “Botteghe di mestiere e dell’Innovazione” per l’attivazione, a livello nazionale, di 934 percorsi di tirocinio semestrali. Per la Regione Piemonte possono presentare domanda i soggetti individuati dalla DGR 74-5911 del 3 giugno 2013.

Leggi tutto

Il bando è disponibile sul sito di Italia Lavoro alla pagina www.italialavoro.it. Per ulteriori informazioni sui tirocini in Piemonte consultare la pagina : http://www.regione.piemonte.it/lavoro/politiche/tirocini.htm

CASSA INTEGRAZIONE, -35% NEL 2015

guidaSegnali di miglioramento sul mercato del lavoro in Piemonte: nel 2015 si è ridotto il ricorso alla CIG (-35% circa rispetto al 2014, pari a 37,5 milioni di ore in meno) ed è rallentato il flusso di iscrizioni nella lista di mobilità (-8,3%).

Leggi tutto

La tabella sul rapporto tra milioni di ore di ore autorizzate in Piemonte a partire dal 2008 fotografa bene la situazione ad oggi. Il quadro statistico completo è disponibile nella Sezione dell’Osservatorio Regionale

CIG E MOBILITÀ IN DEROGA, INDICAZIONI OPERATIVE SULLA GESTIONE 2016

guidaIl 29 dicembre 2015 la Regione Piemonte e le parti sociali piemontesi hanno sottoscritto l’Accordo Quadro relativo alle linee generali di gestione degli ammortizzatori sociali in deroga per l’anno 2016, a seguito dell’approvazione della Legge di Stabilità 2016.guida

Leggi tutto

Le prime indicazioni operative per la gestione 2016 sono disponibili alle seguenti pagine: