Sistema ricerca - Sito ufficiale della Regione Piemonte - Innovazione, Ricerca, Universita'


Home arrow Ricerca arrow Sistema ricerca

Sistema ricerca

PIEMONTE - SCHEMA DEL SISTEMA REGIONALE DELLA RICERCA

La Regione Piemonte investe da molti anni sulla ricerca soprattutto in quei settori nei quali è stata storicamente titolata ad intervenire dalla potestà legislativa concorrente riconosciutale dal “vecchio” art. 117 della Costituzione italiana.

La riforma del Titolo V della costituzione (L. Cost. n. 3 del 2001) ha incluso in modo esplicito “ricerca scientifica e tecnologica e sostegno all'innovazione per i settori produttivi” tra le materie di legislazione concorrente Stato-Regioni.

L’attuale programma di legislatura, recependo anche le indicazioni contenute nei documenti europei di Lisbona e di Goteborg, affida alla ricerca un ruolo strategico nello sviluppo e nella conversione dell’economia regionale, con l’obiettivo di valorizzare le nuove vocazioni industriali, tecnologiche e scientifiche della regione.

La Regione Piemonte ha indirizzato la propria politica per la ricerca verso lo sviluppo e il consolidamento di una economia regionale della conoscenza e dell'innovazione, istituendo nel 2005 l’Assessorato alla Ricerca e alle Politiche per l’Innovazione e nel 2007 la Direzione Innovazione, Ricerca ed Università che nel 2012 prende il nome di Direzione Innovazione, Ricerca, Università e Sviluppo Energetico Sostenibile.

Con l’emanazione, nel 2006, della L.R. 4/2006, la Regione Piemonte è stata tra le prime regioni a dotarsi di una propria legge sulla ricerca e a istituire un Sistema regionale di innovazione e ricerca.

Il principio che orienta la strategia regionale rispetto al Sistema è quello della cooperazione tra i diversi soggetti: garantendo a ciascuno di essi il riconoscimento della propria autonomia e delle proprie specificità, la Regione punta a valorizzare la complementarietà dei molteplici contributi demandando il più possibile la capacità propositiva del sistema stesso all'interazione tra i suoi membri.

Per la gestione dei processi innescati dalla L. R. 4/2006 la Regione Piemonte si avvale inoltre della collaborazione di Finpiemonte, che mette a disposizione la propria esperienza nella gestione di leggi e finanziamenti regionali per la realizzazione delle politiche regionali in materia.

Cinque organi di governo a vario titolo concorrono a rendere la governance del Sistema il più trasparente, autorevole e partecipata possibile.