Sito ufficiale della Regione Piemonte - Innovazione, Ricerca, Universita' - Sito ufficiale della Regione Piemonte - Innovazione, Ricerca, Universita'


Home arrow Innovazione arrow Attori arrow TOP-IX – Torino Piemonte Internet Exchange

TOP-IX – Torino Piemonte Internet Exchange

Tags: Ricerca TOPIX Torino Piemonte

Cos’è

TOP-IX – Torino Piemonte Internet Exchange è un consorzio senza fini di lucro costituito, nel 2002, con lo scopo di creare e gestire un NAP (Neutral Access Point, altrimenti denominato Internet Exchange - IX) per lo scambio del traffico Internet nell'area del Nord Ovest. Dal 2005 TOP-IX affianca alla missione originaria quella di promuovere e sviluppare progetti di innovazione al fine di divulgare l’uso di Internet e della banda larga.
Nato da un primo nucleo di 7 soci, attualmente ne comprende 38 in rappresentanza delle maggiori aziende ed enti pubblici operanti nel mercato Internet a larga banda del Piemonte.
TOP-IX è innanzitutto un punto di scambio Internet che, sfruttando l’interconnessione tra più soggetti, consente ai propri consorziati di aumentare, in maniera pressoché infinita, la propria capacità di gestione delle informazioni. Offre un’interconnessione estesa, con più nodi distribuiti tra Piemonte e Valle d’Aosta, in maniera capillare, consentendo ai propri consorziati di poter disporre di connessioni a larghissima banda. In questo momento i nodi sono presenti in 5 punti differenti a Torino e due in Valle d'Aosta (Aosta e Pont Saint Martin). Entro fine 2006, grazie all'attuazione del Programma WI-PIE, saranno raggiunti tutti i capoluoghi di Provincia, più Ivrea.
La particolarità di TOP-IX, rispetto alla maggior parte degli altri NAP, è di avere un'architettura fisica distribuita, che conferisce alla piattaforma caratteristiche di maggior affidabilità e di facilità di accesso, riducendo le distanze per le utenze che si trovano lontane dal capoluogo regionale. Inoltre, rispetto agli altri Internet Exchange italiani, è più aperto, perché ad esso possono partecipare anche aziende senza licenza di Internet Service Provider.

Partendo dal presupposto che la crescita di un territorio non dipende solo dalla quantità di fibra ottica disponibile, TOP-IX ha deciso di ampliare le proprie attività con un impegno rilevante per divulgare e promuovere l’adozione di progetti innovativi per l'utilizzo della banda larga e Internet: questo nuovo ruolo di TOP-IX si concretizza nel Development Program.

L’attività svolta dal consorzio per lo sviluppo e l’adozione di progetti innovativi comprende l’individuazione, l’analisi e la sperimentazione di modelli di successo, l’individuazione di community di early adopter (clienti che aderiscono alla sperimentazione delle soluzioni prototipo), delivery dei risultati, con il trasferimento dei modelli verso le reti ritenute di interesse e l’introduzione nella rete TOP-IX come servizio ai consociati.

Obiettivi

Gli obiettivi di TOP-IX, così come indicati nello statuto societario, sono:

  • realizzare e gestire uno o più siti dove gli operatori Internet possano scambiare traffico "Internet Protocol" (IP) secondo regole di "peering" omogenee e pubbliche definite dal consorzio secondo i principi comuni condivisi a livello internazionale; attuare iniziative infrastrutturali e organizzative atte a favorire l'interscambio di traffico dati fra operatori aderenti; promuovere accordi con altri NAP per fornire ulteriori servizi di "peering" agli aderenti al consorzio; sviluppare iniziative che consentono agli aderenti al consorzio di accedere a condizioni di favore a servizi di trasporto per le linee di connessione per la realizzazione di un elevato livello di traffico scambiato;
  • promuovere e sviluppare progetti di innovazione e progetti pilota, anche al fine di avviare attività di cooperazione sia a livello nazionale che a livello internazionale;
  • promuovere e divulgare, sia tra i consorziati che all'esterno del consorzio, la conoscenza e l'utilizzo della tecnologia Internet e a banda larga, organizzando convegni, curando pubblicazioni ecc.;
  • fornire servizi, assistenza tecnica, manutenzione e il supporto necessario all'interscambio dei dati;
  • partecipare a progetti, realizzare accordi e convenzioni con società, consorzi, associazioni ed enti che hanno, tra le quali loro particolari finalità, lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e/o la promozione e lo sviluppo di Internet in Italia e in Europa.

TOP-IX è fautore di un tipo di approccio cooperativo e collaborativo con diverse realtà pubbliche e private (PA, imprese, mondo accademico), tra le quali crea nuove sinergie promuovendo l’utilizzo effettivo di Internet per sviluppare una fitta rete di interconnessioni su tutto il territorio.

Struttura

Il consorzio TOP-IX raccoglie in un’unica formula consortile alcuni dei principali attori del sistema economico nazionale e internazionale.
La struttura economico-giuridica e l'impostazione tecnologica che lo caratterizzano hanno determinato la partecipazione all'iniziativa di soggetti estremamente eterogenei dal punto di vista della natura commerciale e delle potenzialità di utilizzo dell'infrastruttura di interconnessione.

Attualmente i membri aderenti al consorzio sono 38:
AEMnet, AT&T, Atlanet, Atos Origin, B.B.Bell, Berlinale Talent Campus, BT Albacom, Centro Sviluppo, Cisco Systems, Colt Telecom, Comune di Novara, Consorzio Co.Impresa, CSI-Piemonte, CSP, Emisfera, Eutelia, Eutelsat, Fastweb, Global Crossing, Hewlett Packard, Interoute, ITGate Network, Level3, Politecnico di Torino, Provincia di Biella, QuartaRete, Regione Piemonte, Regione Valle d'Aosta, ReteItaly, San Paolo IMI, SOFTPEOPLE-IHnet, Tele Sistemi Ferroviari, Telecom Italia, Telespazio, TEX97, Università degli Studi di TO, Wind, WpWeb.

Rapporti tra la Regione Piemonte e il consorzio TOP-IX

Il rapporto tra Regione Piemonte e TOP-IX è stato formalizzato attraverso l’adesione della Regione Piemonte al Consorzio (D.G.R. n. 29-13497 del 27 settembre 2004) e la definizione di una convenzione in cui sono definiti gli impegni reciproci:

  • la Regione si impegna, avvalendosi di CSI-Piemonte quale soggetto gestore, a rendere disponibile la capacità di banda necessaria e adeguati livelli di servizio;
  • TOP-IX garantisce l’utilizzo di tale capacità, secondo gli obiettivi istituzionali del consorzio.

Le principali motivazioni dell’adesione al consorzio possono essere sintetizzate nei seguenti punti:

  1. la Regione collabora con TOP-IX al fine di accelerare il processo di diffusione e utilizzo della banda larga, per collegare in modo capillare e sistematico tutte le realtà regionali. TOP-IX è, inoltre, il soggetto candidato a definire le regole d’ingaggio dell’infrastruttura da parte dei privati;
  2. la Regione, nell’ambito del Gruppo di Lavoro WI-PIE, ha il compito di gestire i rapporti con tutti i soggetti coinvolti, a vario titolo, nello sviluppo del nuovo modello di rete regionale. TOP-IX rappresenta il “mediatore” tra PA e operatori privati di telecomunicazioni, l’interfaccia verso i cittadini e il mondo della ricerca. È l’istituzione super partes nel rapporto con il mondo delle imprese e il naturale elemento di raccordo tra le comunità territoriali, intese come insieme dei soggetti attivi su una specifica area territoriale, siano essi enti locali, aziende o enti accademici e di ricerca;
  3. TOP-IX costituisce un elemento strategico di sviluppo, in grado di:
    • stimolare la crescita delle aree periferiche;
    • mettere in comunicazione operatori locali con le grandi Internet mondiali, per offrire un miglior servizio di connettività;
    • contribuire allo sviluppo di nuovi servizi multimediali;
    • servire da rete di ricerca per nuovi protocolli di comunicazione e nuovi servizi.
  4. Un obiettivo tecnologico del Programma WI-PIE è quello di diffondere sul territorio il modello Neutral Access Point (NAP), realizzato con TOP-IX. L’iniziativa ha lo scopo di creare un nodo di interscambio Internet (tra aziende private operanti in Internet, nonché tra mondo pubblico e privato), a valenza pan-regionale, nazionale ed internazionale, attraverso la realizzazione di un backbone a larga banda distribuito sul territorio di tre Regioni (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta), in grado di favorire la veicolazione locale del traffico Internet, vivacizzando i rapporti tra i soggetti già attivi nell’area e consentendo l’insediamento di nuovi soggetti economici; sul piano nazionale, la Regione partecipa con TOP-IX alla Piattaforma di Sperimentazione per verificare la validità tecnica ed organizzativa del modello del Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione (SPC), insieme a Toscana, Lazio e Lombardia. Per avvicinare il Piemonte alla “grande Internet”, ci si propone di realizzare il collegamento con altri NAP europei;
  5. TOP-IX rappresenta l’ambiente di diffusione delle nuove tecnologie e di sperimentazione/validazione dei modelli di servizio e di business per i consorziati e per eventuali soggetti terzi, con funzione di primi utilizzatori (early adopter). Attraverso WI-PIE, la Regione e TOP-IX potranno rendere disponibili una rete e uno strato di middleware per la ricerca e l’incubazione di servizi innovativi: un’opportunità, a beneficio di tutto il sistema produttivo, che potrà dar vita a nuovi modelli di business sostenibili e replicabili.

Per tutti questi motivi, la Regione Piemonte intende sostenere l’estensione del consorzio su tutto il territorio regionale e tale obiettivo è stato ufficialmente inserito all’interno del Programma WI-PIE. L’estensione di TOP-IX consentirà agli operatori locali di portare banda larga nei territori provinciali, attraverso azioni mirate, specificatamente alle aree soggette a digital divide.

Sito web: