Bollettino Ufficiale n. 46 del 14 / 11 / 2001

Torna al Sommario Appalti

 

APPALTI

 

Comune di Valle Mosso (Biella)

Avviso di asta pubblica n. 10/2001 per l’appalto dei lavori di sistemazione idraulica capoluogo

Il Responsabile del Servizio

rende noto

che con deliberazione della Giunta Comunale n. 172 del 23/10/2001 è stato approvato il progetto esecutivo per i lavori di cui sopra e che, vista la Determinazione del Responsabile del Servizio Lavori Pubblici n. 114 in data 9/11/2001, col presente bando è indetta gara mediante pubblico incanto per un importo di appalto, da aggiudicarsi con il criterio del prezzo più basso mediante “offerta a prezzi unitari”; l’importo dei lavori risulta così suddiviso:

Lavorazione

Categoria ex Allegato A D.P.R. 34/2000

Importo

(lire)

(Euro)

OPERE FLUVIALI, DI DIFESA, DI SISTEMAZIONE IDRAULICA E DI BONIFICA

OG 8 CATEGORIA PREVALENTE

Ai sensi dell' art.18, c.3, della L.55/90 tali lavori appartenenti alla categoria prevalente sono subappaltabili nella misura del 30% ad imprese in possesso dei requisiti necessari

679.497.280

350.931,06

OPERE STRUTTURALI SPECIALI

OS 21

Ai sensi dell' art.4 del Capitolato Speciale tali lavori costituiscono strutture, impianti ed opere speciali di cui all' art.13, c.7, della L.109/94 e s.m.i.e dell' art.72, c.4, del D.P.R. 554/99, tutti di importo superiore al 10% dell' importo totale dei lavori e a lire 290.440.503 (euro 150.000); possono essere realizzati da un'impresa mandante qualora l'appaltatore sia un'associazione temporanea di tipo verticale. NON POSSONO ESSERE SUBAPPALTATI

333.538.000

17.2258

DEMOLIZIONE DI OPERE

OS 23

Ai sensi dell' art.4 del Capitolato Speciale tali lavori appartengono a categorie diverse dalla prevalente, di importo non superiore a lire 290.440.503 (euro 150.000); possono essere eseguiti dall'appaltatore o da un'impresa mandante; oppure possono essere subappaltati anche per intero nel rispetto dei soli requisiti di cui all'art. 28 del D.P.R. n34/2000

179.897.720

92.909,42

1. Stazione appaltante:

Comune di Valle Mosso - via Roma 40 - Tel. 015/702500 fax 015/703812

2. Procedura di gara: pubblico incanto ai sensi della legge 109/1994 e successive modificazioni;

3. Luogo, descrizione, natura e importo complessivo dei lavori, oneri per la sicurezza e modalità di pagamento delle prestazioni:

3.1 luogo di esecuzione: asta del Torrente Strona ed affluenti nel territorio comunale di Valle Mosso

3.2 descrizione sintetica: trattasi di lavori di sistemazione idraulica finalizzate alla mitigazione del rischio idraulico nel Comune di Valle Mosso - capoluogo - a seguito del PS 267 (Piano Straordinario per le aree a rischio idrogeologico molto elevato e adozione delle misure di salvaguardia per le aree perimetrate) di cui alla deliberazione Autorità di Bacino Fiume Po n. 14 del 26710/1999 (PS 267 - Programma degli interventi urgenti- Codice Intervento 006-PI-BI PS 267), il tutto come meglio descritto negli atti progettuali

3.3 natura: ai soli fini del rilascio del certificato di esecuzione dei lavori eseguiti i lavori si intendono appartenenti alla categoria OG 8;

3.4 importo complessivo dell’appalto, così suddiviso:

importo complessivo dell’appalto (compresi oneri per la sicurezza): lire 1.228.333.000 (Euro 634.381,05);

3.5 oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza non soggetti a ribasso: lire 81.283.000 (Euro 41.979,16);

3.6 modalità di determinazione del corrispettivo:

a corpo ai sensi di quanto previsto dal combinato disposto degli articoli 19, comma 4, e 21, comma 1, lettera b), della legge 109/94 e successive modificazioni;

4. Termine di esecuzione: giorni 320 (trecentoventi) naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna dei lavori;

5. Documentazione:

il disciplinare di gara contenente le norme integrative del presente bando relative alle modalità di partecipazione alla gara, alle modalità di compilazione e presentazione dell’offerta, ai documenti da presentare a corredo della stessa ed alle procedure di aggiudicazione dell’appalto nonché gli elaborati grafici, il computo metrico, il capitolato speciale di appalto, lo schema di contratto, gli elaborati relativi alla sicurezza, ogni altro atto progettuale e la lista delle categorie di lavorazioni e forniture previste per l’esecuzione dei lavori e per formulare l’offerta, la modulistica sono visionabili presso il Palazzo Municipale nei giorni da lunedì a venerdì e nelle ore 10,00-12,30; è possibile acquistarne una copia, fino a dieci giorni antecedenti il termine di presentazione delle offerte, presso il Palazzo Municipale sito in via Roma 40 nei giorni da lunedì a venerdì e nelle ore 10,00-12,30, previo versamento di lire 300 per ogni facciata in formato A4; a tal fine gli interessati ne dovranno fare prenotazione a mezzo fax inviato, 48 ore prima della data di ritiro, alla stazione appaltante al numero di cui al punto 1.;

6. Termine, indirizzo di ricezione, modalità di presentazione e data di apertura delle offerte:

6.1 termine: Le offerte dovranno pervenire al protocollo del Comune entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 10/12/2001;

6.2 indirizzo: Comune di Valle Mosso ufficio Protocollo - via Roma 40 - 13825 Valle Mosso (BI);

6.3 modalità: secondo quanto previsto nel disciplinare di gara di cui al punto 5.;

6.4 apertura offerte: prima seduta pubblica fissata per il giorno 11/12/2001 alle ore 10,00 presso una sala del Palazzo Municipale; seconda seduta pubblica prevista per il giorno 21/12/2001 alle ore 15,00 presso la medesima sede;

7. Soggetti ammessi all’apertura delle offerte: i legali rappresentanti dei concorrenti di cui al successivo punto 10. ovvero soggetti, uno per ogni concorrente, muniti di specifica delega loro conferita dai suddetti legali rappresentanti;

8. Cauzione: l’offerta dei concorrenti deve essere corredata:

a) da una cauzione provvisoria, pari al 2% (due per cento) dell’importo dei lavori e forniture costituita alternativamente:

- da versamento in contanti o in titoli del debito pubblico presso una Sezione di Tesoreria Provinciale o presso le aziende di credito autorizzate a titolo di pegno a favore delle stazioni appaltanti;

- da fideiussione bancaria o polizza assicurativa, avente validità per almeno 180 giorni dalla data stabilita al punto 6.1. del presente bando;

b) dichiarazione di un istituto bancario, ovvero di una compagnia di assicurazione, contenente l’impegno a rilasciare, in caso di aggiudicazione dell’appalto, a richiesta del concorrente, una fideiussione bancaria o una polizza assicurativa fideiussoria, relativa alla cauzione definitiva, in favore della stazione appaltante valida fino alla data di emissione del certificati di collaudo provvisorio o del certificato di regolare esecuzione , o comunque fino a decorsi dodici mesi dalla data di ultimazione di lavori risultante dal relativo certificato;

9. Finanziamento: parte a carico della Regione Piemonte, giusta Determinazione Dirigenziale n. 111 in data 11/5/2000, e parte finanziato dal Comune di Valle Mosso

10. Soggetti ammessi alla gara:

i concorrenti di cui all’art. 10, comma 1, della legge 109/94 e successive modificazioni, costituiti da imprese singole o imprese riunite o consorziate, ai sensi degli articoli 93, 94, 95, 96 e 97 del D.P.R. n. 554/1999, ovvero da imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell’articolo 13, comma 5. della legge 109/94 e successive modificazioni, nonché concorrenti con sede in altri stati membri dell’Unione Europea alle condizioni di cui all’articolo 3, comma 7, del D.P.R. n. 34/2000;

11. Condizioni minime di carattere economico e tecnico necessarie per la partecipazione: i concorrenti devono possedere

(nel caso di concorrente in possesso dell’attestato SOA)

attestazione, relativa ad almeno una categoria attinente alla natura dei lavori da appaltare rilasciata da società di attestazione (SOA) di cui al D.P.R. 34/2000 regolarmente autorizzata, in corso di validità;

(nel caso di concorrente non in possesso dell’attestato SOA)

i requisiti di cui all’articolo 31 del D.P.R. 34/2000 in misura non inferiore a quanto previsto dal medesimo articolo 31 commi 1 e 2;

12. Termine di validità dell’offerta: l’offerta è valida per 180 giorni dalla data dell’esperimento della gara;

13. Criterio di aggiudicazione:

massimo ribasso percentuale del prezzo offerto rispetto all’importo complessivo dei lavori a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.5. del presente bando; il prezzo offerto deve essere determinato, ai sensi dell’art. 21, commi 1 e 1-bis, della citata legge n. 109/94 e successive modificazioni, mediante offerta a prezzi unitari compilata secondo le norme e con le modalità previste dal disciplinare di gara; il prezzo offerto deve essere, comunque, inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri per l’attuazione dei piani della sicurezza di cui al punto 3.5. del presente bando;

14. Varianti: non sono ammesse offerte in variante;

15. Altre informazioni:

a) non sono ammessi a partecipare alle gare soggetti privi dei requisiti generali di cui all’articolo 75 del D.P.R. n. 554/99 e di cui alla legge n. 68/99;

b) si procederà all’esclusione automatica delle offerte anormalmente basse secondo le modalità previste dall’articolo 21, comma 1-bis, della legge 109/94 e successive modificazioni; nel caso di offerte in numero inferiore a cinque non si procede ad esclusione automatica ma la stazione appaltante ha comunque la facoltà di sottoporre a verifica le offerte ritenute anormalmente basse;

c) si procederà all’aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta valida semprechè sia ritenuta congrua e conveniente;

d) in caso di offerte uguali si procederà per sorteggio,

e) l’aggiudicatario deve prestare cauzione definitiva nella misura e nei modi previsti dall’articolo 30, comma 2, della legge 109/94 e successive modificazioni;

f) si applicano le disposizioni previste dall’articolo 8, comma 11-quater, della legge 109/94 e successive modificazioni;

g) le autocertificazioni, le certificazioni, i documenti e l’offerta devono essere in lingua italiana o corredati di traduzione giurata;

h) nel caso di concorrenti costituiti ai sensi dell’art. 10, comma 1, lettere d), e) ed e-bis), della legge 109/94 e successive modificazioni i requisiti di cui al punto 11. del presente bando devono essere posseduti, nella misura di cui all’articolo 95, comma 2, del D.P.R. 554/1999 qualora associazioni di tipo orizzontale, e, nella misura di cui all’articolo 95, comma 3. del medesimo D.P.R. qualora associazioni di tipo verticale;

i) gli importi dichiarati da imprese stabilite in altro stato membro dell’Unione Europea, qualora espressi in altra valuta, dovranno essere convertiti in lire italiane adottando il valore dell’euro

j) la contabilità dei lavori sarà effettuata, ai sensi del titolo XI del D.P.R. 554/1999, sulla base delle aliquote percentuali di cui all’articolo 45, comma 6, del suddetto D.P.R. applicate all’importo contrattuale pari al prezzo offerto aumentato dell’importo degli oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza di cui al punto 3.4. del presente bando; le rate di acconto saranno pagate con le modalità previste dall’articolo 21 del capitolato speciale d’appalto;

k) i corrispettivi saranno pagati con le modalità previste dall’art. 21 del capitolato speciale d’appalto;

l) gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi delle vigenti leggi;

m) i pagamenti relativi ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno effettuati dall’aggiudicatario che è obbligato a trasmettere, entro venti giorni dalla data di ciascun pagamento effettuato, copia delle fatture quietanzate con l’indicazione delle ritenute a garanzie effettuate;

n) la stazione appaltante si riserva la facoltà di applicare le disposizioni di cui all’articolo 10, comma 1-ter, della legge 109/94 e successive modificazioni,

o) Per tutte le controversie derivanti dall’esecuzione del contratto si rinvia all’articolo 32 della legge 109/94 e successive modificazioni;

p) Non è previsto in alcun modo il “premio di accelerazione” di cui all’art. 23 del D.M. 145/2000

q) Responsabile del Procedimento è il sottoscritto Responsabile del Servizio Lavori Pubblici, architetto Paolo Mancin, Ufficio Tecnico Comunale, via Roma 40 Valle Mosso - tel. 015/702500;

Si allega qui di seguito, come parte integrante e sostanziale del presente bando, il Disciplinare di Gara.

Valle Mosso, 9 novembre 2001

Il Responsabile del Servizio Lavori Pubblici
Paolo Mancin