Bollettino Ufficiale n. 35 del 29 / 08 / 2001

Torna al Sommario Concorsi

 

CONCORSI

 

Azienda ospedaliera SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo - Alessandria

Avviso pubblico per trasferimento endoregionale ed interregionale per n. 10 Operatori Professionali Sanitari Infermieri

In esecuzione della determinazione del Dirigente Responsabile n. 306 del 14.8.2001, è indetto avviso pubblico per soli titoli per trasferimento ai sensi degli artt. 12 e 13 del D.P.R. 28 novembre 1990 n. 384 per la copertura dei seguenti posti:

n. 10 Operatore Professionale Sanitario Infermiere

Possono presentare domanda di trasferimento tutti i dipendenti di ruolo del S.S.N. inquadrati nel predetto profilo professionale.

Nella domanda i concorrenti devono dichiarare:

1. cognome e nome;

2. la data, il luogo di nascita e la residenza;

3. la composizione del nucleo familiare (se coniugato e numero dei figli)

4. ASL o Azienda Ospedaliera di appartenenza e profilo professionale ricoperto;

5. domicilio presso il quale deve essere inviata ogni necessaria comunicazione.

Le domande di ammissione alla procedura di mobilità, redatte in carta semplice, dovranno essere inviate entro il perentorio termine del 30° giorno successivo alla data di pubblicazione del presente avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte, esclusivamente a mezzo posta per raccomandata con avviso di ricevimento, a: Direttore Generale - Azienda Ospedaliera “SS. Antonio e Biagio e C. Arrigo” - Via Venezia n. 16 - 15100 - Alessandria. La firma in calce alla domanda non deve essere autenticata.

Qualora la scadenza coincida con giorno festivo, il termine per l’invio della domanda si intende prorogato al primo giorno successivo non festivo. Ai fini dell’ammissione alla procedura farà fede il timbro a data dell’ufficio postale accettante.

Alla domanda i concorrenti dovranno allegare, pena l’esclusione, il certificato di servizio rilasciato dall’Ente di appartenenza.

Nel caso in cui il numero delle domande sia superiore al numero dei posti da ricoprire, verranno formulate graduatorie sulla base di una valutazione positiva e comparata del curriculum di carriera e professionale; possono altresì essere prese in considerazione documentate situazioni familiari (ricongiunzione al nucleo familiare, distanza tra le sedi) e sociali: pertanto le domande dovranno essere corredate da un’idonea documentazione probatoria.

Si precisa che saranno formulate due graduatorie distinte con utilizzo prioritario sino all’esaurimento della graduatoria regionale rispetto a quella interregionale.

A tal fine, alla domanda di trasferimento devono essere allegati, in originale, in carta semplice o in copia autenticata ai sensi di legge:

- certificato di servizio;

- curriculum formativo e professionale, datato e firmato;

- stato di famiglia;

nonché ogni altra documentazione idonea e formalmente regolare a comprovare le situazioni familiari (ricongiunzione al nucleo familiare, numero dei familiari, distanza fra le sedi) e sociali, utili a formulare la graduatoria di merito.

Alla domanda deve essere unito in carta semplice un elenco dei documenti e dei titoli presentati.

Colui che senza giustificato motivo non assume servizio entro il termine stabilito nel provvedimento di trasferimento, decade dal diritto alla copertura dei posti di cui trattasi.

Decade dall’impiego chi abbia conseguito il trasferimento mediante presentazione di documenti falsi o viziati da invalidità insanabile.

Per quanto non esplicitamente previsto nel presente bando valgono le norme di cui al D.P.R. 20 dicembre 1979 n. 761, al D.P.R. 27.3.2001, n. 220, alla legge 20 maggio 1985 n. 207 e al D.P.R. del 28 novembre 1990 n. 384.

Il Dirigente Responsabile    Il Direttore Generale
U.O.A. Amministrazione     Paolo Tofanini
del Personale
Mauro Marchini