Bollettino Ufficiale n. 10 del 8 / 03 / 2000

Torna al Sommario Indice Sistematico

 

Codice D3S1
D.D. 28 dicembre 1999, n. 822

Decreto legislativo del 2 settembre 1997 n. 314 - Determinazione per il 1999 e previsione per il 2000

(omissis)

IL DIRIGENTE

(omissis)

determina

- Di stabilire definitivamente per quanto in premessa indicato per il periodo d’imposta 1999 nel 29,28 il rapporto percentuale tra le trattenute effettuate ai Consiglieri regionali assoggettate a ritenute fiscali e la spesa complessiva degli Assegni vitalizi;

- di stabilire provvisoriamente, come in premessa indicato, per il periodo d’imposta 2000, salvo conguagli attivi o passivi, che si rendessero necessari, nel 29/100 il rapporto tra le trattenute effettuate ai Consiglieri assoggettate a ritenute fiscali e la spesa complessiva per gli Assegni vitalizi;

- di fissare nel 70,72/100 la quota imponibile dei redditi corrisposti nell’anno 1999 agli ex Consiglieri, Vedove ed aventi causa per gli assegni vitalizi e di reversibilità da assoggettare a ritenute d’acconto IRPEF e conseguentemente di procedere al dovuto conguaglio fiscale dello 0,28, relativo al predetto anno 1999, a norma dell’art. 7 della Circolare del Ministero delle Finanze 23 dicembre 1997 nº 326/E avente per oggetto: “Decreto legislativo 2 settembre 1997 nº 314", concernente armonizzazione, razionalizzazione e semplificazione delle disposizioni fiscali e previdenziali in materia di redditi di lavoro dipendente ed assimilati;

- di fissare nel 71/100 la quota parte degli assegni vitalizi e di reversibilità degli ex Consiglieri regionali e dei loro aventi causa da assoggettare a ritenuta d’acconto IRPEF per l’anno 2000;

- di prendere atto che nel caso in cui le risultanze effettive e finali dell’esercizio in corso rispetto agli elementi previsti fossero diverse, si dovrà procedere al necessario conguaglio relativo all’anno 2000.

Il Direttore regionale
Wally Montagnin