Regione Piemonte

In questa pagina:



Garanzia giovani

Garanzia Giovani (Youth Guarantee) è il Piano Europeo per la lotta alla disoccupazione giovanile. Prevede un programma di politiche attive del lavoro, costituito da percorsi di istruzione e formazione professionale e servizi di orientamento, inserimento lavorativo e/o tirocini. È rivolto a giovani in età compresa tra i 15 e i 29 anni, non impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo, né di tirocinio o apprendistato.

L’intervento offre opportunità di orientamento, formazione e inserimento al lavoro, in un’ottica di collaborazione tra tutti gli attori pubblici e privati coinvolti.

Già con la DGR 34-224 del 4/8/2014 la Regione Piemonte ha approvato la Direttiva attività formazione iniziale finalizzata ad assolvere all'obbligo di istruzione ed al diritto/dovere e percorsi sperimentali Diploma Professionale di Tecnico, che ad oggi ha già coinvolto quasi 3 mila giovani.
Per saperne di più

Rientra nel “pacchetto” di interventi anche la misura relativa al Servizio civile per la selezione (attualmente in corso) nella Regione Piemonte di 329 volontari da impiegare in progetti di Servizio Civile Nazionale nelle Regioni.
Per saperne di più

“Un’ulteriore iniziativa collegata al programma Garanzia Giovani riguarda il progetto straordinario Garanzia Giovani Disabili (GGD). In particolare, i percorsi di politica attiva del lavoro finanziati con GGD si rivolgono ai giovani disabili di età compresa fra i 16 e i 29 anni e intendono favorirne, attraverso esperienze professionali, l’inclusione socio–lavorativa mediante azioni di orientamento specialistico, accompagnamento al lavoro, ricerca attiva e tutoraggio all’inserimento in impresa (sia in caso di tirocinio sia in caso di assunzione). È inoltre prevista, in caso di tirocinio, la corresponsione di un contributo del Fondo Regionale Disabili a copertura dell’indennità di tirocinio”
Per saperne di più

 

In evidenza

Archivio

ISCRIVITI A GARANZIA GIOVANI

Se hai tra i 15 e i 29 anni, non sei iscritto a un percorso di studi e non stai lavorando, puoi aderire al percorso di Garanzia Giovani effettuando l’iscrizione al portale e rivolgendoti subito agli operatori accreditati. Consulta l’elenco delle sedi.

Leggi tutto

4 agosto 2016. Sono state fornite agli operatori ulteriori specifiche inerenti il riconoscimento e l’erogazione del contributo pubblico a copertura dell’indennità di tirocinio – PON IOG II FASE.

Si comunica che alla pagina http://www.regione.piemonte.it/garanziagiovani/dispDettaglio.htm sono pubblicate le nuove disposizioni attuative relative alla gestione delle opportunità e delle adesioni Garanzia Giovani PON IOG Regione Piemonte.

D.D. 3 Maggio 2016, n.258
Approvazione delle Check-list per la verifica di ammissibilita' a contributo del PON-YEI delle Indennità di tirocinio erogate da INPS - 2.7. Misura 5 - Tirocinio extra-curriculare

INFORMATIVA PER GLI OPERATORI

dal 9 al 20 maggio 2016 compresi sarà nuovamente disponibile la procedura "Rendicontazioni IFPL (GAM)" per effettuare le domande di rimborso Garanzia Giovani PON IOG relative al I quadrimestre 2016.

INDENNITA' DI TIROCINIO, COMUNICAZIONE URGENTE

13 aprile 2016 - A seguito dei controlli sul preventivo di consumo delle risorse destinate alla copertura dell'indennità di tirocinio, calcolato sul numero di opportunità pubblicate sul Portale regionale Garanzia Giovani Piemonte, non potrà essere più riconosciuto il contributo per le indennità dei tirocini che discendono da opportunità pubblicate sul Portale a partire dal 12/4/2016.
Si specifica che si garantirà la copertura delle indennità dei tirocini che discendono da opportunità pubblicate sul Portale entro l' 11/04/2016 fino a completo esaurimento delle risorse disponibili.

AVVISO AGLI OPERATORI

24 marzo 2016 - Si comunica che in merito alle Disposizioni operative per la realizzazione dei servizi di identificazione e validazione delle competenze acquisite nei progetti di Servizio civile nazionale e regionale - Garanzia Giovani PON IOG - è necessario utilizzare gli stessi registri del Bando Garanzia Giovani PON IOG rispettando inderogabilmente l'ordine cronologico generale e indicando nella colonna "utente" la dicitura "(Servizio civile)" dopo la stringa del nome e cognome - es. Mario Rossi (Servizio civile).

PROGETTI DI SERVIZIO CIVILE, DISPOSIZIONI PER L’IDENTIFICAZIONE  E LA CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE – ELENCO ATTUATORI

A seguito delle indicazioni ministeriali, la Regione ha approvato le Disposizioni operative per la realizzazione dei servizi di identificazione e validazione delle competenze acquisite dai volontari nei progetti di Servizio Civile nazionale e regionale Garanzia Giovani – PON Iniziativa Occupazione Giovani ( in attuazione della D.G.R. n. 34-521 del 3 novembre 2014 e della D.G.R  n. 11-2908 del 15 febbraio 2016).

Per saperne di più

GARANZIA GIOVANI, DAL MINISTERO IL “SUPERBONUS – TRASFORMAZIONE TIROCINI”

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, nell’ambito del Programma Garanzia Giovani, ha istituito con DD n. 16/IV/2016 del 3/02/2016 l’incentivo "Superbonus occupazione- trasformazione tirocini" per tutto il territorio nazionale.

Leggi tutto

Possono accedervi anche i datori di lavoro della Regione Piemonte che assumono un giovane che abbia svolto, o stia svolgendo, un tirocinio attivato con Garanzia Giovani entro il 31/1/2016.
Per il riconoscimento del contributo le assunzioni devono essere effettuate nel periodo compreso tra l’1/3/2016 e il 31/12/2016. La richiesta dovrà essere effettuata dalle aziende direttamente all’INPS tramite apposita procedura telematica. Al fine di consentire l'attivazione del Superbonus da parte dell'azienda il giovane deve avere uno stato attivo in Garanzia Giovani.

INDENNITA’ DI TIROCINIO DAL 1° MARZO E SPORTELLO PER SOGGETTI ATTUATORI DAL 1° AL 15 APRILE
Novità importanti per quanto riguarda il programma Garanzia Giovani, che avvia la seconda fase con alcune modifiche importanti sull’erogazione delle indennità di tirocinio, che ripartono dal 1° marzo, e con l'apertura di un ulteriore sportello destinato ai soggetti attuatori, previsto dal 1° al 15 aprile 2016.

Leggi tutto

A seguito delle linee guida ministeriali in merito alle modalità di erogazione dei tirocini, la Regione ha proceduto a modificare la Direttiva pluriennale per l’attuazione del Piano regionale “Garanzia Giovani”, aggiornando gli allegati A e B alla D.D n.12 del 20 gennaio 2015. Le modifiche, contenute nella D.D. n.96 del 22 febbraio 2016, sono pubblicate sul Bollettino Ufficiale n. 8 del 25 febbraio 2016.
Scarica il documento

Indennità di tirocinio, cosa cambia
Dal 1° marzo 2016 è prevista  nuovamente l’erogazione delle indennità di tirocinio da parte della Regione (tramite l’Inps). Recependo le linee guida ministeriali, è previsto che il contributo pubblico si riduca da 3 mila a 1800 euro. Le risorse, in particolare, vengono corrisposte a copertura degli ultimi tre mesi e solo a condizione che il tirocinio ne duri effettivamente sei, impiegando il giovane a tempo pieno. L’indennità dei primi mesi, invece, resta a carico dell’azienda che viene così resa maggiormente consapevole dell’importanza del tirocinio stesso e incentivata a investire sul giovane con un progetto di più lungo periodo.

Il budget delle indennità di tirocinio, inoltre, passa da 20 a 30 milioni di euro (provenienti dallo stanziamento complessivo di 97 milioni del Programma Operativo Nazionale Garanzia Giovani 2014-2018), che servono in parte a coprire i tirocini della fase precedente, ormai in via di conclusione, in parte a finanziare quelli che saranno attivati dal 1° marzo.

Altra novità della fase due riguarda la presa in carico, che avviene nel momento stesso in cui il giovane si iscrive al portale, venendo assegnato a un unico referente. Per tre mesi può essere selezionato per svolgere attività formative, tirocini, o per un’offerta di lavoro. Trascorso questo periodo, viene ricontattato per svolgere attività di orientamento.

Relativamente alla valorizzazione dei  dati su SILP in merito alle situazioni di vulnerabilità della persona, si specifica che la si effettua nelle seguenti modalità:

  1. per i PAI aperti a partire dal 16/12/2015  la valorizzazione dei dati dovrà essere accompagnata dall'autocertificazione del giovane il cui modello è presente su SILP come indicato nel manuale d'uso.
  2. per i PAI aperti prima del 16/12/2015 le informazioni utili alla valorizzazione del dato potranno essere reperite e registrate con le modalità più consone ai singoli casi.

A partire dall'11 gennaio 2016 e fino al 20 gennaio 2016 compresi sarà nuovamente disponibile la procedura "Rendicontazioni IFPL (GAM)" che vi permetterà di effettuare le domande di rimborso Garanzia Giovani PON IOG relative al III quadrimestre 2015.

In merito alle Disposizioni operative della presa in carico nella Garanzia Giovani Nazionale dei giovani selezionati per un'opportunita' di formazione professionale della Direttiva Mercato del Lavoro vi ricordiamo che bisogna utilizzare gli stessi registri che già utilizzate per il Bando Garanzia Giovani PON IOG rispettando inderogabilmente l'ordine cronologico generale e indicando nella colonna "UTENTE" la dicitura "(MdL)" dopo la stringa del nome e cognome - es. Mario Rossi (MdL).

I Sistemi di Monitoraggio Ministeriali richiedono, per i soggetti coinvolti in un percorso PON IOG, l'inserimento di informazioni aggiuntive relative a situazioni di vulnerabilità della persona.
Dalla prossima release del SILP il Sistema, al momento del salvataggio del PAI PON IOG, richiederà obbligatoriamente di inserire una delle seguenti informazioni:

  • Appartenente a famiglia i cui componenti sono senza lavoro, senza figli a carico
  • Appartenente a famiglia i cui componenti sono senza lavoro e con figli a carico
  • Genitore solo, senza lavoro e con figli a carico (senza altri componente adulti nel nucleo)
  • Genitore solo, lavoratore e con figli a carico (senza altri componente adulti nel nucleo)
  • Nessuna tipologia di vulnerabilità tra quelle indicate

Il mancato inserimento di tale dato inibirà il salvataggio del PAI.
Il manuale illustra nel dettaglio il funzionamento delle maschere che sono state introdotte in SILP.

È stata approvata la Determina dirigenziale n° 950 del 1 dicembre 2015 che dispone le modalità di presa in carico in Garanzia Giovani per i giovani che dal 3 dicembre 2015 saranno selezionati per un opportunità di percorso formativo della Direttiva Mercato del Lavoro.

Si comunica che per i tirocini Garanzia giovani PON IOG con termine previsto dopo il 18/11 in caso di proroga non sarà più possibile corrispondere il contributo pubblico a copertura dell'indennità. Si specifica inoltre che sarà riconosciuto il contributo pubblico solo per il periodo di proroga conseguente ad una delle cause di sospensione previste dalla disciplina ex DGRS 74/2013 (chiusura aziendale, infortunio, maternità e malattia lunga) in quanto riconducibile alla durata prevista dal progetto formativo iniziale. Sarà necessario, in questi casi, effettuare una Comunicazione Obbligatoria di proroga esclusivamente riferita a tale periodo. Sarà comunque possibile prorogare i tirocini fino alla durata massima prevista dalla disciplina, ma l'indennità sarà a carico del soggetto ospitante e dovranno essere oggetto di Comunicazione Obbligatoria successiva specifica.

E' stato approvato con D.D. 26 Ottobre 2015, n. 838 l'allegato di autorizzazione e l'elenco delle sedi candidate a operare in qualita'di Youth Corner (YC) dei soggetti attuatori dei servizi per il lavoro previsti dal Piano Regionale "Garanzia Giovani" di cui alla DD. n. 12 del 20 gennaio 2015 - TERZO SPORTELLO. Scarica l'atto

Si comunica che è possibile avere informazioni sui pagamenti relativi all'indennità di tirocinio Garanzia Giovani PON IOG anche telefonando al numero 011/432.1057 o contattando direttamente gli URP regionali

Si comunica che a partire dal 27 luglio 2015 :

  • La profilazione del lavoratore (inserimento Profiling) dovrà essere effettuata tramite SILP e non  più tramite ClicLavoro
  • Non sarà più necessario allegare al PAI il file di stampa del profiling

La nuova versione del manuale SILP “Progetti Pon Iog” spiega nel dettaglio le nuove modalità operative (vedere paragrafi evidenziati in giallo).

Leggi tutto
Nell’arco dell’ultima settimana di Luglio verranno progressivamente acquisiti in Silp i Profiling già inseriti sul Sistema Ministeriale e saranno visibili nell’apposita maschera di gestione del Profiling.
Le regole di gestione del Profiling sono quelle dettate dal Sistema Ministeriale:

  • Il profiling è ricalcolabile fino a quando non viene associato ad una presa in carico (cioè viene aperto il primo PAI successivo all’adesione e viene inserito lo stato “P” tramite l’apposita funzionalità di SILP “adesioni YG-GGP ricevute/inviate).

Quando, in capo ad un lavoratore, si completa la triplice associazione: inserimento profiling, inserimento primo PAI, inserimento stato P, il Sistema Ministeriale “congela” l’ultimo profiling inserito rendendolo immodificabile.

  • L’inserimento di uno stato di chiusura dell’adesione ( ad esempio “F”) chiude un ciclo gestionale e si rende necessario, a seguito della nuova Adesione, il reinserimento del profilig.

Il Sistema Ministeriale applica uno stretto controllo di coerenza sui dati che vengono inviati dai Sistemi Regionali e rifiuta l’acquisizione di informazioni in contrasto con quelle già presenti a sistema.
Per questo motivo si invitano gli operatore a prestare molta attenzione nell’effettuare le operazioni di apertura e chiusura dei PAI in quanto queste operazioni generano eventi  non modificabili sul Sistema Ministeriale.
In particolare si invita a prestare  molta attenzione alla completezza delle informazioni prima di procedere alla chiusura del PAI in quanto, in alcuni casi, potrebbe risultare molto oneroso se non impossibile procedere alla riapertura.
Al fine di consentire l’effettuazione di tutti i controlli necessari, la richiesta di riapertura di un PAI  non potrà essere evasa prima di due giorni lavorativi dal ricevimento della mail da parte del Servizio Lavoro.

E' stato approvato con D.D. 18 Giugno 2015, n. 478 l'allegato di autorizzazione e l'elenco delle sedi candidate a operare in qualita'di Youth Corner (YC) dei soggetti attuatori dei servizi per il lavoro previsti dal Piano Regionale "Garanzia Giovani" di cui alla DD. n. 12 del 20 gennaio 2015 - SECONDO SPORTELLO. Scarica l'atto

con D.D. 14 aprile 2015, n. 236 è stato variato il paragrafo 2.1 "Destinatari" del Bando D. D. n. 12 del 20 gennaio 2015 “Approvazione del Bando e delle Linee Guida per l’erogazione del catalogo dei servizi di orientamento specialistico in attuazione della Direttiva Pluriennale per l’attuazione del Piano Regionale “Garanzia Giovani” di cui alla D.G.R. n. 34-521 del 3 novembre 2014.

Sono disponibili nella sezione "Disposizioni di dettaglio e modulistica" le slides relative all'incontro del 9 aprile 2015: I nuovi servizi del Portale Garanzia Giovani e del Sistema Informativo Lavoro.

TIROCINI PON IOG: ATTIVAZIONE E RILEVAZIONE PRESENZE
Ai fini del riconoscimento del contributo per l’indennità di tirocinio, il soggetto attuatore/promotore o il soggetto ospitante devono riportare sul Portale Tirocini il flag di relazione del tirocinio con il bando Garanzia Giovani e il codice IBAN del tirocinante.
Il Soggetto ospitante si impegna a rilevare le presenze del tirocinante utilizzando il modello REGISTRO_TIROCINI, disponibile nella sezione modulistica; nel caso in cui il soggetto ospitante si avvalga della rilevazione elettronica delle timbrature, dovrà stampare e conservare il relativo report mensile, firmato dal tirocinante e dal tutor aziendale.
La suddetta documentazione deve essere conservata presso l’azienda.
Nel caso di tirocini in mobilità interregionale, il soggetto attuatore/promotore dovrà inviare agli uffici regionali, all’indirizzo email: garanziagiovani@regione.piemonte.it, entro 10 giorni dalla comunicazione obbligatoria di avvio del tirocinio, copia della seguente documentazione:

  • estremi della Comunicazione Obbligatoria
  • Convenzione
  • Progetto Formativo
  • estremi bancari (IBAN) del tirocinante.

Per i tirocini in mobilità interregionali, la copia della documentazione relativa alla rilevazione delle presenze deve essere conservata presso il soggetto attuatore/promotore.

Si comunica che dal 1 aprile 2015 è possibile scaricare nella sezione "disposizioni di dettaglio e modulistica" l'ATTO DI ADESIONE" e il modello REGISTRO. I suddetti moduli andranno stampati e compilati a cura dei soggetti attuatori e vidimati (nel caso dei REGISTRI) da un funzionario della Regione Piemonte.
I REGISTRI DOVRANNO ESSERE RILEGATI A CALDO
Per informazioni sulla vidimazione dei registri e consegna degli atti di adesione compilati contattare il Settore Lavoro: telefono 011/432.1457- garanziagiovani@regione.piemonte.it

E' stato approvato con DD n° 169 del 17 marzo 2015 l'allegato di autorizzazione e dell'elenco delle sedi candidate a operare in qualita'di Youth Corner (YC) dei soggetti attuatori dei servizi per il lavoro e degli sportelli dei Centri per l'Impiego delle Province piemontesi previsti dal Piano Regionale "Garanzia Giovani" di cui alla DD. n. 12 del 20 gennaio 2015
Scarica l'atto

PUBBLICATO IL BANDO REGIONALE DELLA GARANZIA GIOVANI PON IOG
Per saperne di più