Regione Piemonte - Formazione Professionale

In questa pagina:



Sistema di certificazione delle competenze

In seguito alle evoluzioni a livello nazionale in materia di certificazione, introdotte con il d.lgs. 13 del 16 gennaio 2013 e con il decreto interministeriale del 30 giugno 2015 la Regione ha recentemente raccolto in un unico atto amministrativo le indicazioni operative per certificare le competenze in ambito formale e in ambito non formale e informale, nel Testo Unico per la certificazione delle competenze, il riconoscimento dei crediti e le figure a presidio del sistema.

Il Testo Unico si compone di quattro parti.

  • PARTE A
    Manuale sulla certificazione delle competenze e il riconoscimento dei crediti (IN AMBITO FORMALE)
  • PARTE B
    Manuale per l’individuazione, la validazione e la certificazione delle competenze acquisite in AMBITO NON FORMALE E INFORMALE
  • PARTE C
    Linee Guida per l’individuazione, la validazione e la certificazione delle competenze acquisite IN AMBITO NON FORMALE E INFORMALE
  • PARTE D
    Le figure professionali a presidio del sistema

Le innovazioni a livello nazionale hanno creato l’esigenza di introdurre nuovi principi al sistema di certificazione sanciti con D.G.R. n. 48 -3448 del 06/06/2016 e di introdurre nuovi modelli di attestazione finale come manifestazione concreta del criterio della pari dignità tra gli apprendimenti formali e non formali, della tracciabilità delle attestazioni rilasciate e della trasparenza con D.D. n. 420 del 01/07/2016

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE IN AMBITO FORMALE

In coerenza con il Testo Unico, per il riconoscimento dei crediti e la certificazione delle competenze acquisite in contesti formali, la Regione si avvale di una figura di sistema appositamente formata e abilitata ad accedere al sistema informatico di attestazione dedicato.
A tal scopo, è istituito
l’elenco regionale degli operatori abilitati alle operazioni di certificazione(OC).

Per richiedere iscrizione formazione o aggiornamento dell'elenco pubblico dei soggetti abilitati alle operazioni dic ertificazione, utilizzare l'apposito modulo

Qualsiasi richiesta di chiarimento o segnalazione relativa all'elenco pubblico degli operatori della certificazione va inoltrata all'indirizzo di posta elettronica operatoricertificazione@regione.piemonte.it allegando l'opportuna documentazione.

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE IN AMBITO NON FORMALE E INFORMALE

Per la certificazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali, il Testo Unico prevede l’erogazione di servizi di individuazione, validazione e certificazione delle competenze.
Questi servizi possono essere realizzati esclusivamente dagli Enti Titolati che abbiano al loro interno una figura specifica a presidio del processo, l’Esperto in Tecniche di Certificazione (ETC) e che siano inseriti in un elenco regionale periodicamente aggiornato.
Attualmente i servizi sono finanziati all’interno delle direttive regionali Buono servizi al lavoro e Bando assistenti Famigliari e possono essere autorizzati nell’ambito di progetti finanziati da fondi non regionali, attraverso un’apposita procedura di autorizzazione.

LA SPERIMENTAZIONE IN PIEMONTE DEL 2015

Si tratta di un progetto che ha coinvolto 139 utenti nei servizi di individuazione, validazione e certificazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali, realizzati grazie alla formazione di 173 esperti in tecniche di certificazione e 150 operatori adeguatamente formati e che ha consentito al Piemonte di dare vita ad un vero e proprio “modello”, riportato nelle Linee Guida (Parte C del Testo Unico), in cui sono descritte nel dettaglio le fasi, i processi e gli strumenti del sistema, in linea con il decreto legislativo 16 gennaio 2013, n. 13 e in attuazione della raccomandazione del Consiglio Europeo del 2012, secondo cui tutti gli Stati devono, entro il 2018, realizzare un sistema nazionale di certificazione delle competenze comunque acquisite.
Come ulteriore output e valore aggiunto della sperimentazione è stato realizzato il video “L'esperienza che vale. Il Piemonte e la certificazione del non formale” in cui cittadini e operatori testimoniano la propria esperienza nella sperimentazione messa in atto dalla Regione Piemonte per la certificazione delle competenze acquisite in contesti non formali e informali.

L’ESPERIENZA CHE VALE. IL PIEMONTE E LA CERTIFICAZIONE DEL NON FORMALE. - VIDEO