Regione Piemonte - Formazione Professionale

In questa pagina:



Comitato di sorveglianza - Programmazione 2000-2006

Assistenza Tecnica POR - Ob. 3 FSE 2000-2006

Il servizio di Assistenza Tecnica POR ob. 3 FSE 2000-2006

Il Servizio di Assistenza Tecnica svolge attività di consulenza e supporto tecnico all'attuazione ed all'implementazione nonché in materia di sorveglianza e monitoraggio delle azioni cofinanziate dal Fondo Sociale Europeo nell'ambito del Programma Operativo Regionale. Tale attività, suddivisa in 9 aree di intervento, è rivolta sia all'Amministrazione regionale sia alle Amministrazioni provinciali così come indicato dal CSA.

Aree d'intervento Regione Province
1. Attuazione POR X X
2. Aggiornamento POR X  
3. Organizzazione X X
4.1. Valutazione qualitativa X X
4.2. Supporto alla valutazione X X
5. Gestione finanziaria X X
6. Sistema informativo X X
7. Comitato di sorveglianza X  
8. Rapporti istituzionali X X
9. Monitoraggio e valutazione X  

Il Piano di Attività 2003 - 2004

Il Piano di Attività 2003-2004 dell'Assistenza Tecnica si articola in 21 commesse riconducibili alle nove aree di attività individuate dal Capitolato Speciale d'Appalto.

Gestione

Rendicontazione dei progetti
Per consentire, in via transitoria, l'applicazione della Legge regionale 14 aprile 2003 n.8 è stato approvato con determinazione n.749 del 31/10/2003 il documento contenente le disposizioni relative alla certificazione dei rendiconti da parte dei revisori contabili relativamente alla direttiva Mercato del Lavoro 2002/2003.
Ai fini di predisporre il regolamento attuativo della Legge regionale 14 aprile 2003 n.8, è stato istituito un tavolo intersettoriale composto da rappresentanti delle Province, Regione, Enti di Formazione, Ordine dei Commercialisti, Assistenza Tecnica del POR. Obiettivo del tavolo tecnico è quello di formalizzare delle indicazioni circa le procedure di rendicontazione e di certificazione periodica delle spese (Linee guida per la rendicontazione e la certificazione delle spese dei progetti in applicazione della Legge regionale 14 aprile 2003 n.8)

Certificazione della spesa
Ai fini dell'ottenimento dei pagamenti intermedi dall'Unione Europea per il Fondo Sociale Europeo e dal Ministero dell'Economia e delle Finanze per il Fondo di Rotazione Nazionale, è necessario che la Regione Piemonte certifichi ai soggetti sopra menzionati i pagamenti del beneficiario finale (nota interpretativa del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali).
Per adempiere a quest'obbligo, in attesa del completamento del sistema informativo è stato fornito alle Province un programma provvisorio (Monit-RP) per la trasmissione dei dati richiesti.

FAQ

Prodotti Assistenza Tecnica

 

Monitoraggio/valutazione

Monitoraggio:
La gestione delle attività del POR ob.3 2000-2006 deve essere conforme ai documenti di programmazione, tale obbligo si realizza nel monitoraggio finanziario, fisico e procedurale con la rilevazione e la trasmissione dei dati per singolo progetto all'I.G.R.U.E.

Documenti e monitoraggio:

Valutazione:
Con riferimento all'Area di Attività 9 "Monitoraggio e Valutazione" il Piano di Attività dell'Assistenza Tecnica 2003-2004 contempla la realizzazione di una commessa dedicata all'Assistenza alla Valutazione del POR. Tale attività prevede di incentivare occasioni di confronto sulle conclusioni emerse nel Rapporto di Valutazione Intermedia volte a sviluppare un sistema di valutazione coerente con la gestione decentrata del POR, con il fine ultimo di migliorare l'efficacia attuativa del Programma.
Tale attività potrà costituire la base per orientare la scelta degli approfondimenti tematici previsti dal servizio di Valutazione Indipendente, verso la produzione di output che potranno diventare un utile strumento a disposizione delle Province per la gestione del Programma.

Eventi

Documentazione Unione Europea

Disposizioni generali

Documentazione Norme e legislazione

  • Programmazione e governo
  • Ordinamento della scuola ed obbligo scolastico
  • Obbligo Formativo
  • Formazione Integrata Superiore
    • Art. 69 Legge 17 maggio 1999, n. 144. (Istruzione e formazione tecnica superiore).
    • Conferenza Unificata seduta del 1 agosto 2002
    • Conferenza Unificata seduta 14 settembre 2000
    • Documento tecnico - Linee guida per la programmazione dei percorsi del sistema dell'Istruzione e della Formazione Tecnica Superiore (IFTS) e delle misure per l'integrazione dei sistemi formativi per l'anno 2002/2003
    • Nota tecnica - Risorse stanziate dal MIUR e relativi criteri di riparto per la programmazione dei percorsi ifts e delle misure per l'integrazione dei sistemi formativi per l'anno 2002-2003
  • Educazione degli Adulti
  • Tirocini in azienda
  • Accreditamento
  • Apprendistato
  • Leggi Finanziarie
  • Procedimento Amministrativo
  • Formazione Professionale
  • Lavoro e disabili
  • Certificazione
    • Generale e istruzione
      • Artt.192 e 198, Decreto legislativo 16 aprile 1994, n. 297 - "Testo Unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado"
      • Articolo 6 Legge 10 dicembre 1997, n. 425 - "Disposizioni per la riforma degli esami di stato conclusivi dei corsi di studio di istruzione secondaria superiore"
      • Articolo 142 Decreto legislativo 31 marzo 1998, n.112 - "Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello stato, alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo i della legge 15 marzo1997, n. 59"
      • Articolo 13 DPR 23 n. 323 - "Regolamento su disciplina degli esami di stato conclusivi dei corsi di istruzione secondaria superiore"
      • Artt 4, 8, 9 e 10, DPR 8 marzo 1999, n. 275 - "Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell'art. 21, della legge 15 marzo 1997, n. 59"
      • Articolo 68 Legge 17 maggio 1999, n. 144 - "Misure in materia di investimenti, delega al governo per il riordino degli incentivi all'occupazione e della normativa che disciplina l'inail, nonchÚ disposizioni per il riordino degli enti previdenziali"
      • Artt. 6 e 8, DPR del 12 luglio 2000, n. 257 "Regolamento di attuazione dell'art. 68 della legge 17 maggio 1999, n. 144, concernente l'obbligo di frequenza di attivitÓ formative fino al diciottesimo anno di etÓ"
      • Articolo 3 Legge costituzionale 18 ottobre 2001, n. 3 - "Modifiche al titolo v della parte seconda della costituzione".
      • Artt. 2, 3, 4 e 7, Legge 28 marzo 2003, n. 53 - "Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione professionale"
      • Punto 3 e 4 Accordo quadro sancito in Conferenza Unificata il 19 giugno 2003 - "Accordo quadro tra il ministro dell'istruzione, dell'universitÓ e della ricerca, del ministro del lavoro e delle politiche sociali, le regioni, le province autonome di trento e bolzano, le province, i comuni e le comunitÓ montane per la realizzazione dell'anno scolastico 2003-2004 di un'offerta formativa sperimentale di istruzione e formazione professionale nelle more dell'emanazione dei decreti legislativi di cui alla legge 28 marzo 2003, n.53"
      • Accordo quadro sancito in Conferenza Stato-Regioni il 15 gennaio 2004, - "Accordo tra il ministro dell'istruzione, dell'universitÓ e della ricerca, il ministro del lavoro e delle politiche sociali, le regioni e le province autonome di trento e bolzano, per la definizione degli standard formativi minimi in attuazione dell'accordo quadro sancito in conferenza unificata il 19 giugno 2003. conferenza permanente per i rapporti tra lo stato, le regioni e le province autonome di trento e di bolzano"
    • Formazione professionale
      • Articolo 14 Legge 21 dicembre 1978, n. 845 - "Legge quadro in materia di formazione professionale".
      • Articolo 17 Legge 24 giugno 1997, n. 196 "Norme in materia di promozione dell'occupazione"
      • Allegato B, Accordo sancito in Conferenza Stato-Regioni nella seduta del 18 febbraio 2000 - "Accordo tra il ministro del lavoro e della previdenza sociale, le regioni e le province autonome di trento e bolzano per l'individuazione degli standard minimi delle qualifiche professionali e dei criteri formativi e per l'accreditamento delle strutture della formazione professionale"
      • Paragrafo 5 Accordo sancito in Conferenza Unificata il 2 marzo 2000 - "Accordo tra governo, regioni, province, comuni e comunitÓ montane in materia di obbligo di frequenza delle attivitÓ formative in attuazione dell'art. 68 della legge 17 maggio 1999, n. 144".
      • Artt 1-7 Decreto del ministero del Lavoro 31 maggio 2001, n. 174 - "Certificazione nel sistema della formazione professionale"
    • Apprendistato
      • Articolo 2 Legge 14 febbraio 2003, n. 30 - "Delega al governo in materia di occupazione e mercato del lavoro"
      • Artt. 48 e 51 Decreto legislativo 10 settembre 2003, n.276 - "Attuazione delle deleghe in materia di occupazione e mercato del lavoro, di cui alla legge 14 febbraio 2003, n. 30"
    • IFTIS e EDA
      • Allegato C, Accordo sancito in Conferenza Unificata il 2 marzo 2000 - "Accordo tra governo, regioni, province, comuni e comunitÓ montane per la valutazione e la certificazione dei percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore previsti dall'art. 69 della legge 17 maggio 1999, n. 144"
      • Accordo sancito in Conferenza Unificata il 2 marzo 2000 - "Accordo tra governo, regioni, province, comuni e comunitÓ montane per riorganizzare e potenziare l'educazione permanente degli adulti"

Contatti

Al fine di consentire un efficace coordinamento del servizio di Assistenza Tecnica Ob. 3 FSE 2000-2006 la trasmissione di ogni richiesta di intervento va inoltrata mediante comunicazione scritta o tramite e-mail sia al referente del servizio di AT direttamente coinvolto sia al coordinamento centrale dell'AT.

Le richieste potranno essere trasmesse ai seguenti indirizzi:

per le comunicazioni mail:
segreteria@d-t-m.it
assistenzatecnicapor@regione.piemonte.it
tel: 011/5185783

per le comunicazioni cartacee:
DTM Srl
Via Rattazzi 11- 10121 Torino
fax 02/700529664