Regione Piemonte - Formazione Professionale

In questa pagina:


Apprendistato

 

L’APPRENDISTATO ENTRA ANCHE NELLA SCUOLA: IL PIEMONTE AVVIA IL SISTEMA DUALE

Il Piemonte è stata la prima Regione in Italia ad aver sottoscritto, il 12 febbraio 2016, l’Intesa di avvio ufficiale del sistema duale in apprendistato, alla presenza dell’assessore all’Istruzione, Formazione, Lavoro Gianna Pentenero e dei rappresentanti di Sindacati, Associazioni imprenditoriali, Università,Ufficio scolastico regionale del Piemonte.

Leggi tutto

Il Protocollo d’intesa regolamenta i contenuti formativi e gli aspetti contrattuali dell’apprendistato duale: in sostanza si permette ai giovani tra i 15 e i 29 anni di conseguire, lavorando, tutti i titoli di studio previsti dall’ordinamento italiano ed europeo, dalla qualifica professionale al dottorato di ricerca, alternando momenti di formazione a scuola e in azienda. Questo significa che anche gli studenti di licei, accademie di belle arti, conservatori musicali, oltre che di istituti tecnici e professionali, potranno essere assunti in apprendistato, acquisendo il doppio status di “studente” e “lavoratore”, così come previsto dalla nuova normativa sul cosiddetto “Apprendistato nel sistema duale”, introdotta dal decreto legislativo 81 del 2015 (attuativo del Jobs Act) e recepita in Piemonte dal nuovo testo unico che disciplina in modo organico la materia.

COSA CAMBIA PER LE IMPRESE

La nuova disciplina introduce elementi di semplificazione e riduzione dei costi a carico delle imprese. La maggior parte degli aspetti burocratici (la stesura del piano formativo, ad esempio) saranno infatti svolti non più dall’azienda ma dalla stessa istituzione formativa o universitaria. Le imprese che assumeranno in apprendistato godranno poi di una serie di benefici fiscali e contributivi, quali: l’azzeramento dei costi per la formazione svolta a scuola, la diminuzione al 10% di quelli per la formazione interna all'azienda, la riduzione dal 10 al 5% dell'aliquota di contribuzione per le imprese con più di nove dipendenti.

 

Scarica le slide presentate dalla Regione Piemonte https://prezi.com/ko5pxmi1mh8h/

Apprendistato

L’apprendistato è un contratto di lavoro a tempo indeterminato finalizzato alla formazione ed all'occupazione dei giovani per i quali il datore di lavoro, a fronte di sgravi contributivi e fiscali, è tenuto ad erogare all’apprendista, come corrispettivo della prestazione lavorativa, non solo la retribuzione, ma anche una specifica formazione professionale.

Il contratto di Apprendistato è disciplinato dal Decreto Legislativo 14 settembre 2011, n. 167 – Testo Unico dell’apprendistato (TU)

Il TU individua tre differenti tipologie di apprendistato:

1

Apprendistato per la QUALIFICA e per il DIPLOMA Professionale

(Apprendistato I Livello - Art. 3. T.U.)

Rivolto ad adolescenti e giovani dai 15 ai 25 anni per il conseguimento di una qualifica o diploma professionale

2

Apprendistato PROFESSIONALIZZANTE o contratto di mestiere

(Apprendistato II Livello - Art. 4 T.U.)

Rivolto a giovani tra i 18 e i 29 anni per il conseguimento di una qualifica ai fini contrattuali

3

Apprendistato di ALTA FORMAZIONE e di RICERCA

(Apprendistato III Livello - Art.5 T.U.)

Rivolto ai giovani tra i 18 e i 29 anni per il conseguimento di una laurea (triennale o magistrale), di un master (di 1° o 2° livello) o di un dottorato di ricerca


Per informazioni: www.nuovoapprendistato.gov.it
Ti ricordiamo che per informazioni relative alla normativa sulla formazione in apprendistato puoi contattare il numero verde unico della Regione Piemonte: 800.333444.
Puoi anche consultare le risposte alle domande più frequenti nelle FAQ.