Versioni alternative:

Stampa

Per effettuare tagli boschivi nel territorio regionale è necessario rispettare il Regolamento forestale, mentre sono vietati, salvo specifica autorizzazione (art. 19 l.r. 4/2009), gli interventi finalizzati a un'utilizzazione del suolo diversa da quella forestale.

In base alle caratteristiche del bosco e dell'intervento di taglio sono previste diverse procedure:

  • Comunicazione semplice, compilata direttamente online
    oppure in formato cartaceo utilizzando l'apposito modulo alt .
  • Autorizzazione con progetto redatto da un tecnico forestale. Dopo 30 giorni si applica il silenzio assenso.

A meno che il bosco ricada in situazioni speciali (Rete Natura 2000, Aree protette), non sono richieste comunicazioni o autorizzazioni per tagli fino a 150 quintali per anno solare, quando destinati all'autoconsumo del proprietario, del possessore o dell'acquirente del bosco in piedi.

Ulteriori informazioni sulle forme di governo dei boschi e le loro modalità gestionali.

Si ricorda che il taglio dei boschi governati a fustaia può essere effettuato durante tutto l'anno, per i boschi cedui e per i boschi a governo misto è invece necessario rispettare determinati periodi di taglio

 

proceduraselvicoltura2015 Misure

 * ditte iscritte all'Albo delle imprese forestali, con un soggetto dotato di qualifica professionale da operatore forestale.

 

In caso di comunicazione semplice può risultare necessario l'intervento di un tecnico forestale abilitato per l'assegno al taglio (vedi i casi). 

Si precisa che l'autorizzazione con progetto è sempre richiesta per:

  • utilizzazioni su proprietà pubblica superiori a 0,5 ettari;
  • sostituzione di specie (art. 12) e ripristino di boschi danneggiati o distrutti (art. 41) su superfici superiori ad 1 ettaro.

Modulistica: comunicazione semplice - esecutore dell'intervento - regolare esecuzione dei lavori

Tutti i moduli possono essere consegnati presso uno degli Sportelli forestali o spediti tramite fax, posta o PEC al Settore Tecnico Regionale territorialmente competente alt (non al Settore Foreste).

  • Modello di comunicazione semplice approvato con D.D. n. 1129 del 16.04.2014. Scarica il modello alt.
  • Comunicazione dell'esecutore dell'intervento selvicolturale. Può essere utilizzato per fornire gli estremi dell'esecutore dell'intervento nel caso in cui sia coinvolta una pubblica amministrazione che ha individuato lo stesso solo a seguito di vendita di lotti pubblici oppure per modificare l'esecutore dell'intervento già segnalato. Scarica il modello alt.
  • Dichiarazione di regolare esecuzione dei lavori. Nei casi in cui sia prevista l'autorizzazione con progetto, entro sessanta giorni dalla conclusione degli interventi deve essere compilata da un tecnico forestale abilitato e trasmessa alla struttura regionale competente. Scarica il modello alt approvato con D.D. n. 3204 del 14.12.2012.

 

 

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi agli sportelli forestali diffusi sul territorio regionale, consultare il Regolamento forestale e contattare il:

Settore Foreste
C.so Stati Uniti, 21 – 10128 Torino
e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.