2014-2020

Comunicazione 2007-13


HomeProgrammazione 2014-2020 Materiali informativi

Materiali informativi

Fondi strutturali. Le novità della programmazione 2014-2020 raccontate in otto video

immagine I Fondi strutturali 2014-2020 nascono sotto il segno di alcune forti innovazioni concettuali e normative, proposte dalla Commissione agli Stati membri in risposta alle criticità riscontrate nell'attuale programmazione. La finalità di questa "riforma" è il sostegno effettivo alla Strategia Europa 2020, attraverso l'adozione di più forti princìpi di finalizzazione e di integrazione delle risorse, misurazione dei risultati, garanzia di adeguata capacità amministrativa, allargamento della governance e maggior attenzione al territorio.Per facilitare la comprensione del cambiamento atteso, il Formez PA ha realizzato otto brevi video tematici nei quali, attraverso semplici animazioni grafiche, è proposta l'"essenza" delle principali novità.

Fondi Strutturali 1: dalla programmazione 2007-2014 alla programmazione 2014-2020

Fondi strutturali 2: Una matrice ma non solo

Fondi Strutturali 3: L'importanza chiave del territorio

Fondi Strutturali 4: La necessità della programmazione partenariale

Fondi Strutturali 5: Che cosa sostiene il FESR?

Fondi Strutturali 6: Che cosa sostiene il FSE?

Fondi strutturali 7: Definire i Programmi Operativi 2014-2020 - gli alberi e la foresta

Fondi Strutturali 8: Trasparenza e semplificazione amministrativa

Documento Strategico Unitario per la programmazione 2014-2020 della Regione Piemonte

immagine Il DSU costituisce la base strategica su cui impostare, dopo il confronto con il partenariato, i Programmi Operativi Regionali 2014-2020 dei fondi europei a valenza strutturale FESR, FSE e FEASR

Regolamenti UE 2014-2020


Accordo di Partenariato 2014-2020 - bozza aprile 2013

Europa Bozza di Accordo di Partenariato, lo strumento previsto dalla proposta di Regolamento della Commissione Europea per stabilire la strategia - risultati attesi, priorità, metodi di intervento - di impiego dei fondi comunitari per il periodo di programmazione 2014-2020. Il documento rappresenta lo stato di avanzamento del confronto tecnico-istituzionale tra lo Stato e le Regioni avviato sulla base del documento "Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-2020" e del Position Paper della Commissione Europea. L'Accordo finale, predisposto dallo Stato Membro e condiviso al suo interno, sarà approvato dalla Commissione Europea.

 

Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari

Logo Europa Presentato dal Ministro per la Coesione Territoriale, d’intesa con i Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali e delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali il documento di apertura del confronto pubblico - 27.12.2012

 

Politica di Coesione 2014-2020. Investire nella crescita e nell’occupazione

Politica di Coesione 2014-2020 Proposte legislative per la politica di coesione dell’UE: 2014-2020 e di regolamento generale per il Fondo europeo di sviluppo regionale, il Fondo sociale europeo, il Fondo di coesione e la Cooperazione territoriale europea.

 

Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-20

Metodi e obiettivi per un uso efficace dei fondi comunitari 2014-20 La programmazione comunitaria 2014-2020 propone un nuovo metodo di lavoro basato su 7 innovazioni di metodo, 3 opzioni strategiche e 11 aree tematiche comuni all'UE.

 

Semplificare la politica di coesione per gli anni 2014-2020

Semplificare la politica di coesione per gli anni 2014-2020 La semplificazione è una delle richieste più popolari rivolte alla nuova politica di coesione. La Commissione intende impegnarsi per soddisfare le aspettative di tutte le parti coinvolte. A causa delle differenze tra gli apparati amministrativi nazionali e tra le rispettive modalità di funzionamento è tuttavia chiaro che quella che viene percepita come semplificazione da alcuni Stati membri potrebbe essere considerata da altri come appesantimento burocratico. Occorre pertanto trovare un terreno comune su cui operare con flessibilità per semplificare la gestione della politica di coesione

 

Garantire la visibilità della politica di coesione: norme in materia di informazione e comunicazione per il periodo 2014-2020

Norme in materia di informazione e comunicazione per il periodo 2014-2020La politica di coesione è il più importante mezzo di investimento di cui l’Unione europea dispone (336 miliardi di EUR proposti per il periodo 2014-2020) per conseguire gli obiettivi della strategia Europa 2020. Far conoscere e fornire informazioni su tali obiettivi, sulle opportunità di finanziamento e i risultati dei programmi e dei progetti della politica di coesione è pertanto un aspetto fondamentale dell’attività svolta negli Stati membri dalle autorità di gestione e dai beneficiari.

 

Monitoraggio e valutazione della politica di coesione europea – programmazione 2014-2020. Guida sulla valutazione ex ante

Meno tasse per chi investe sul lavoroDocumento di orientamento redatto dalle Direzioni Generali Politica regionale e Politica per l'occupazione, gli affari sociali e l’inclusione, sulla base delle proposte di regolamenti adottati dalla Commissione europea il 6 ottobre 2011. Questa guida si rivolge alle autorità nazionali e regionali competenti per la preparazione dei programmi della Politica di Coesione per il periodo 2014-2020 e fornisce consulenza per i valutatori per intraprendere le valutazioni.

 

>> Approfondimenti