Comunicazione Fondi strutturali 2007-2013 in Piemonte


Home › Piano Strategico ICT: una leva per la crescita del Piemonte

In evidenza

Piano Strategico ICT: una leva per la crescita del Piemonte

Il Piano strategico ICT si articola su due assi: uno relativo alla Pubblica Amministrazione, l'altro destinato a città e territori, in accordo al Piano triennale per la Ricerca 2011-2013.

Il primo è dedicato al programma di eHealth (che sarà attivato per progetti quali la piattaforma sanitaria elettronica, la telemedicina, il sistema di immagini in rete, la ricetta elettronica, la rete dei medici di medicina generale, la tessera sanitaria e il sistema informativo e amministrativo contabile) e ai Sistemi Informativi degli enti, per i quali sarà realizzato un modello di Sistema informativo comunale federato dotato di un'apposita piattaforma.
Il principale strumento di attuazione del documento sarà il “procurement pubblico dell'ICT”, che consentirà di generare un mercato locale di imprese in grado di proporre la stessa soluzione sul mercato nazionale e internazionale.

Il secondo asse si focalizza, invece, sulle attività produttive e individua quattro piattaforme: automotive, produzione ecosostenibile, nanotecnologie e aerospazio.
Sono inoltre previste azioni di formazione per i giovani e iniziative di ricollocazione di lavoratori espulsi dal mercato a seguito della crisi che ha colpito i diversi comparti.

Il Piano Triennale per la Ricerca 2011 – 2013 prevede un utilizzo diffuso e pervasivo dell’ICT nei diversi ambiti previsti. L’obiettivo è quello di sviluppare una forte centralità delle tecnologie smart&clean per realizzare un vero e proprio Smart Piemonte, inteso come la capacità dell’ICT, unita all’innovazione tecnologica di modificare radicalmente i processi ad elevata elasticità di innovazione, trasformando il Piemonte in un laboratorio di soluzioni innovative e smart, sia tecnologiche sia di processo, anche attraverso l’attivazione di nuove filiere produttive nel campo, ad esempio, dell’efficienza energetica, della qualità urbana, dell’ecosostenibilità degli edifici.