Regione Piemonte

In questa pagina:



Presentazione

La Regione Piemonte, nella definizione delle strategie di politica energetica, si muove nella direzione degli obiettivi comunitari cosiddetti “20-20-20” fissati dall’Unione Europea per il 2020: riduzione del 20% dei consumi energetici, riduzione del 20% delle emissioni di CO2 rispetto ai valori del 1990, portare al 20% la produzione di energia da fonti rinnovabili. Leggi tutto

Per il conseguimento di tali obiettivi il Settore Sviluppo Energetico Sostenibile, nell’ambito del quadro normativo nazionale e nel rispetto degli indirizzi indicati dalla Direzione Competitività del Sistema regionale, definisce le linee programmatiche dell’azione regionale in campo energetico, attiva sistemi di incentivazione finalizzati all’aumento dell’efficienza energetica, all’incremento dell’utilizzo delle fonti rinnovabili e al contenimento dei consumi, coordina la razionalizzazione e lo sviluppo delle infrastrutture e delle reti energetiche sul territorio, promuove la sensibilizzazione sulle tematiche energetiche attraverso molteplici canali divulgativi per una maggiore capillarità di informazione.

EFFICIENZA ENERGETICA: CONVIENE A TE , CONVIENE A TUTTI
5 ottobre 2018 - Al via la nuova campagna informativa sul corretto uso e manutenzione degli impianti termici. Maggiori dettagli e info qui

News in Evidenza

Proposta di Piano Energetico Ambientale Regionale (PEAR). Avvio della fase di valutazione del procedimento di VAS ai sensi dell’art. 14 del d. lgs. 3 aprile 2006. n. 152. Consultazione ai sensi dell’art. 14 del d. lgs. 3 aprile 2006. n. 152.

16 febbraio 2018 – Con D.G.R. n. 10-6480 del 16 febbraio 2018 la Giunta regionale ha adottato ai sensi degli articoli 5 e 6 della legge regionale n. 23/2002 la proposta di nuovo Piano Energetico Ambientale Regionale corredata del Rapporto Ambientale e della Sintesi non tecnica.

Leggi tutto
Ai fini della consultazione prevista nell’ambito del procedimento di VAS, ai sensi dell’art. 14, comma 3 del d. lgs. 152/2006, la Proposta di piano e la documentazione per la VAS (Rapporto Ambientale e Sintesi non tecnica) e per la valutazione d’Incidenza sono consultabili da parte del pubblico, per 60 giorni a partire dalla pubblicazione dell’avviso di avvio del procedimento sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte n. 8 del 22 febbraio 2018, sul seguente indirizzo web:http://www.regione.piemonte.it/energia/PianoEnergReg.htm

Eventuali osservazioni potranno essere presentate al Settore Sviluppo Energetico Sostenibile della Direzione Competitività del Sistema regionale e al Settore Valutazioni ambientali e Procedure integrate della Direzione Ambiente, Tutela e Governo del territorio, nel termine di sessanta giorni (23 aprile 2018) dalla data di pubblicazione di specifico Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Piemonte (22 febbraio 2018) ai seguenti indirizzi di posta elettronica:

La conclusione del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica è stabilita entro 150 giorni dalla data di pubblicazione del citato Avviso, secondo quanto disposto dall’art. 15, comma 1 del d. lgs. 152/2006.

I COMUNI UNISCONO LE FORZE PER TROVARE SOLUZIONI ENERGETICHE SOSTENIBILI
Conferenza finale del progetto PEACE_Alps Castel Mareccio, Bolzano 11 ottobre 2018 ore 10.00 - 16.00

PEACE_Alps18 settembre 2018 -  La Conferenza, di livello internazionale, presenta i risultati finali del progetto, le linee guida politiche basate sull’esperienza acquisita e le buone pratiche messe in atto, con lo sguardo rivolto alle future strategie europee in campo energetico grazie a un approccio transnazionale comune calato a livello locale inter-comunale. Il progetto ha vinto l’EUSEW AWARDS 2018 nella categoria Pubbliche Amministrazioni.

Leggi tutto

PEACE_Alps ha supportato circa 250 amministrazioni pubbliche dell’area dello Spazio Alpino nell’accomunare necessità locali simili, fornendo soluzioni centralizzate sulla gestione energetica, l’efficientamento di edifici pubblici e illuminazione stradale e l’adattamento al cambiamento climatico.
Clicca qui per il Programma
E' richiesta l'iscrizione (la partecipazione è gratuita) al seguente link: http://www.alpine-space.eu/project-event-details/it/4144

Conto termico per la Pubblica Amministrazione

07 marzo 2018 - Lo scorso 27 febbraio la Direzione Competitività ha organizzato un seminario di approfondimento tecnico destinato agli Enti locali che hanno presentato domanda sui bandi del POR FESR - Asse IV. Sono intervenuti i funzionari del GSE, che hanno illustrato le modalità di accesso ai contributi del Conto termico, e i funzionari della Direzione Competitività del sistema regionale e di Finpiemonte S.p.A. referenti per le attività di controllo di primo livello delle domande in fase di rendicontazione. Vai alla documentazione

Inquinamento luminoso. Modifiche alla legge regionale 31/2000 (Disposizioni per la prevenzione e lotta all'inquinamento luminoso e per il corretto impiego delle risorse energetiche)

22 febbraio 2018 - Sul B.U.R. n. 7 del 15 febbraio 2018 (Supplemento ordinario n. 3) è stata pubblicata la legge regionale 3/2018 “Modifiche alla legge regionale 31/2000 (Disposizioni per la prevenzione e lotta all'inquinamento luminoso e per il corretto impiego delle risorse energetiche)", d’iniziativa Consiliare, che entrerà in vigore il 2 marzo 2018.

Leggi tutto

Questa legge mira a perfezionare l’ambito di applicazione della l.r. 31/2000 introducendo nuovi elementi per meglio realizzare l’obiettivo di lotta all’inquinamento luminoso e di riduzione del consumo delle risorse energetiche.
Di seguito i link alla l.r. 3/2018 e al testo integrato della l.r. 31/2000 con le modifiche introdotte.

Scadenza trasmissione dati

19 febbraio 2018 - Entro il 31 marzo p.v. i distributori di combustibile per gli impianti termici devono comunicare, mediante il Catasto degli Impianti Termici (CIT), i dati relativi all'ubicazione e alla titolarità degli impianti riforniti negli ultimi dodici mesi e i dati relativi alle forniture annuali di combustibile per le utenze asservite.

Leggi tutto

Ai sensi del paragrafo 2.2.della D.G.R. n.17-1466 del 25 maggio 2015, "i gestori delle reti di teleriscaldamento, i venditori di biomassa combustibile ed i distributori di gasolio e GPL per riscaldamento extra rete" sono considerati a tutti gli effetti distributori di combustibile e pertanto sono soggetti agli obblighi di trasmissione dei dati relativi alle utenze attive.
In caso di inadempimento del suddetto obbligo, l’articolo 41, comma 2 bis, della l.r. 3/2015 prevede la sanzione amministrativa pecuniaria da euro 1.000,00 a euro 6.000,00.

Chiusura sportello domande. Bando "Riduzione dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili nelle strutture pubbliche dei Comuni o Unioni di Comuni con popolazione fino a 5000 abitanti”
POR FESR 14/20

7 febbraio 2018 - Con determina dirigenziale n.38 del 6 febbraio 2018 è stata disposta, a partire dal 28 febbraio alle ore 12,00 la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande di contributo per il bando approvato con determinazione dirigenziale 206/A1904A del 23/05/2017 "Riduzione dei consumi energetici e utilizzo di fonti rinnovabili nelle strutture pubbliche dei Comuni o Unioni di Comuni con popolazione fino a 5000 abitanti". Eventuali domande ammesse ma non finanziabili per carenza di risorse potranno essere finanziate a seguito di economie generatesi dal bando o a seguito di un ulteriore incremento della attuale dotazione.
Leggi la determina dirigenziale

Nuove sanzioni in materia di impianti termici
Si segnala che la legge regionale 16/2017 all’articolo 78 ha introdotto alcune nuove sanzioni collegate alla corretta manutenzione e al controllo degli impianti termici.
Il RESPONSABILE DELL’IMPIANTO che non fornisce al manutentore o all’installatore tutti i dati necessari (POD, PDR, dati catastali, ecc) per la completa compilazione e il conseguente caricamento sul CIT (Catasto Impianti Termici) del Libretto di Impianto è passibile di una sanzione da euro 100 a euro 900.
Si ricorda che il RESPONSABILE DELL’IMPIANTO è, normalmente, l’occupante a qualunque titolo dell'unità immobiliare nel caso di impianto autonomo o l’amministratore nel caso di impianto centralizzato.

Leggi tutto

L’installatore o il manutentore che non provvedono a caricare il Libretto di Impianto nel CIT entro i 60 giorni dalla realizzazione dell’impianto o dalla presa in carico di un impianto esistente sono passibili di una sanzione che varia da un minimo di euro 100 ad un massimo di euro 900.
La scorretta esecuzione e/o il mancato caricamento telematico del REE (Rapporto di controllo dell’Efficienza Energetica) nel CIT entro i 60 giorni dalla sua redazione (documento cartaceo controfirmato dal responsabile dell’impianto) da parte del manutentore comporta l'applicazione di una sanzione che varia da un minimo euro 100 ad un massimo di euro 900.
Il terzo responsabile che omette o non rispetta le tempistiche per le comunicazioni obbligatorie alla Città Metropolitana o alla Provincia competente, ai sensi del dal DPR 74/2013 all’art.6, comma 5, in tema di:
- delega ricevuta su un impianto termico (obbligo di comunicazione entro dieci giorni lavorativi);
- revoca o rinuncia all’incarico (entro due giorni lavorativi);
- decadenza per mancata rispondenza dell’impianto alle norme vigenti (entro due giorni lavorativi);
è passibile di una sanzione da euro 100 a euro 450.
Rimangono confermate le altre sanzioni previste nel quadro nazionale di riferimento sulla materia.

Rimango a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento, grazie.

Vai all' estratto della LR 16/2017 Articolo 41 della legge regionale 3/2015 come emendato dalla legge regionale 16/2017

Valutazioni tecnico economiche per l’installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore
Pubblicato lo studio della FIOPA sulle valutazioni tecnico economiche per l'installazione dei sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore
Vai al documento

POR FESR 2014-2020 - Risparmio energetico. Promozione di interventi volti alla riduzione dei consumi energetici
Sono state approvate le schede di misura (Asse IV) sulla riduzione dei consumi energetici.
E’ di 76 milioni di euro la dotazione finanziaria che la Regione mette in campo per interventi di efficientamento energetico degli edifici pubblici eventualmente accompagnati dalla produzione di energia rinnovabile per autoconsumo da realizzare nelle strutture del patrimonio pubblico.
Di seguito le due Schede di Misura (Asse IV) sulla riduzione dei consumi energetici pubblicate sul BUR n°4:

Altre informazioni sul comunicato stampa.

Proroga del termine per l'adeguamento degli impianti centralizzati mediante l'installazione di sistemi di contabilizzazione.
Il Governo, con il deceto legge 244/2016, ha prorogato al 30 giugno 2017 il termine per l'installazione dei sistemi di misurazione e fatturazione dei consumi energetici. Vi sono quindi sei mesi in più per provvedere alla installazione di sistemi di contabilizzazione per singola unita immobiliare negli stabili serviti da un impianto centralizzato.

Efficienza energetica: conviene a te, conviene a tutti.
L'efficienza energetica è causa di innumerevoli vantaggi per la comunità e per i singoli cittadini: consente di ridurre le emissioni di CO2 in atmosfera e quindi di preservare l’ambiente e la salute, di sprecare meno risorse energetiche e di risparmiare denaro.

Leggi tutto

Per sensibilizzare su questi aspetti, e per invitare i cittadini ad essere informati e consapevoli su strumenti come l'Attestato di Prestazione Energetica, le termovalvole e i controlli sugli impianti termici, la Regione Piemonte ha attivato una apposita iniziativa di comunicazione. L'impegno di tutti è determinante per il nostro futuro: uniamo le energie!

Efficienza energetica, guarda i filmati

Impianti Termici
Un Vademecum per il cittadino, utile per sapere tutto quello che serve sugli Impianti Termici, da quando accendere l'impianto di riscaldamento, a cosa è un libretto d'impianto.

Leggi tutto

Approvata con DD n.799 del 16/11/2015 la procedura per il rilascio dell’autorizzazione regionale allo svolgimento dei corsi di formazione e aggiornamento per certificatori energetici.
La modulistica in formato word può essere richiesta dai soggetti inviando una mail a: settore.sviluppoenergetico@regione.piemonte.it

POR FESR 2014-2020
Pubblicato il Bando Energia sostenibile e qualità della vita

Bando diretto a sostenere la realizzazione di diagnosi energetiche nelle piccole e medie imprese o l’adozione di sistemi di gestione dell’energia conformi alle norme ISO 50001 (S.G.E.)
Vai al bando

POR FESR 2014-2020
Pubblicato il Bando Efficenza Energetica e Fonti Rinnovabili nelle Imprese

Il bando agevola le imprese per investimenti di miglioramento dell'efficienza energetica, anche attraverso l'utilizzo di energia proveniente da fonti rinnovabili.
Vai al bando