Regione Piemonte

In questa pagina:



Programmi europei

Il settore Edilizia sociale della Regione Piemonte partecipa da diversi anni a progetti di cooperazione, con l’obiettivo di confrontare le proprie pratiche con quelle di altri soggetti pubblici e privati europei, e, su questa base, di migliorare efficacia ed efficienza dei servizi. In particolare, per il Settore, la partecipazione ai progetti di cooperazione è stata l’occasione per elaborare strumenti innovativi che favoriscano la sostenibilità ambientale e energetica dell’edilizia residenziale pubblica, dalla fase di programmazione degli interventi a quella di gestione e manutenzione.

Programmazione 2014-2020

A2E – Alpi Efficienza Energetica

Il progetto, finanziato nell’ambito del programma europeo di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia “Alcotra”, ha l’obiettivo generale di  ottimizzare l’efficienza energetica degli edifici pubblici, in modo da far progredire al livello di “alta qualità energetica” le nuove costruzioni o le ristrutturazioni.
Il progetto, frutto di un partenariato franco-italiano di attori pubblici e privati che posseggono  competenze specifiche ed esperienze complementari, è stato avviato nel 2017 e si concluderà nel maggio 2020.
L’idea centrale è condividere e capitalizzare quanto appreso dalle esperienze francesi e italiane sugli edifici pubblici alpini a basso consumo energetico di recente edificazione. Una volta costruiti o rinnovati, questi edifici presentano sovente delle patologie e dei problemi che hanno delle conseguenze sulla performance energetica, impedendo di raggiungere i valori di prestazione previsti sulla carta. Il progetto intende lavorare proprio su questo nodo, prima individuando le cause dei malfunzionamenti, in seguito elaborando possibili soluzioni da condividere con i diversi attori della filiera (imprese, professionisti, artigiani, ecc.). Per ulteriori appronfondimenti si rimanda al sito internet del progetto.

  • Partenariato
    • CAUE de Haute-Savoie - organismo dipartimentale di consulenza, sensibilizzazione e formazione in architettura, urbanistica e ambiente – capo fila [F];
    • CMDL-MANASLU ing. – società specializzata nell’ingegneria energetica degli edifici [F];
    • Agence Qualité Construction (AQC - Paris - Lyon) associazione riconosciuta d’interesse generale per la prevenzione dei disturbi nella filiera dell’edilizia e per migliorare la qualità complessiva delle costruzioni [F];
    • Ecole Nationale des Travaux Publics de l’Etat (ENTPE - Lyon) - istituzione pubblica di istruzione che forma in generale in tutti i campi della pianificazione e dello sviluppo sostenibile dei territori [F];
    • Regione Piemonte responsabile della regolamentazione normativa degli edifici (protocollo ITACA) [IT];
    • Città di Vigone, che accoglie il cantiere pilota nZEB [IT];
    • Tautemi Associati Srl (Cuneo) - studio di architettura ed ingegneria edile [IT];
    • iiSBE Italia R&D srl (International Initiative for a Sustainable built Environment -Turin) – centro d’informazione e di formazione sull’edilizia sostenibile [IT];
    • UNCEM Piemonte (Unione Nazionale Comuni, Comunità ed Enti montani) – organo di rappresentanza degli enti montani che opera allo scopo di valorizzare e sviluppare il territorio e le istituzioni e di promuove il coordinamento delle attività degli enti locali montani [IT].
  • Obiettivi

    Attraverso il progetto, la Regione Piemonte intende raggiungere diversi obiettivi specifici:

    • elaborare una versione del protocollo ITACA per valutare le prestazioni degli edifici in esercizio
    • elaborare strumenti che permettano di valutare l’efficacia degli interventi sull’efficienza energetica degli edifici residenziali finanziati negli anni passati, quindi di strutturare in maniera più efficace future linee di finanziamento
    • offrire una conoscenza comune e condivisa sulle patologie esistenti correlate agli edifici a basso consumo energetico
    • far emergere linee di progresso per l’insieme degli attori della costruzione e proporre soluzioni innovative, tecniche ma anche organizzative, nel processo di costruzione
    • proporre una serie di strumenti formativi da mettere a disposizione dei diversi soggetti coinvolti nella progettazione, realizzazione e gestione di edifici ad alte prestazioni (dai progettisti agli artigiani, dalle imprese edili agli amministratori pubblici, e così via).
  • Attività

    Le attività previste sono numerose:

    • il trasferimento metodologico tra partner francesi e italiani per la creazione di una base di dati sulla performance energetica in atto, con il fine di realizzare analisi comparabili nel contesto transfrontaliero;
    • l’elaborazione di metodi e di procedure comuni per la valutazione della performance energetica degli edifici pubblici (durante il loro utilizzo e costruzione);
    • l’individuazione e l’analisi di patologie riguardanti gli edifici, legate al territorio, alla geografia e al clima alpino, realizzando uno studio franco-italiano congiunto;
    • lo sviluppo di uno standard per la realizzazione integrata di edifici pubblici ad alta performance energetica;
    • la realizzazione di una estensione e di una rivalutazione di una scuola passiva nella città di Vigone (Torino), che permetterà di valorizzare certe soluzioni tecniche specifiche degli edifici passivi;
    • la realizzazione di azioni formative/informative rivolte ai  professionisti della filiera degli edifici (artigiani, tecnici, ingegneri ed architetti) pensate per sviluppare competenze e per garantire un miglioramento a livello degli operatori del settore.
  • Agenda Attività
  • Risultati attesi

    I principali risultati attesi sono:

    • creazione di una banca dati italo/francese sulla prestazione energetica di un centinaio di edifici pubblici e privati scelti per i loro aspetti dimostrativi e pedagogici;
    • creazione di una banca dati regionale in Italia su “Energia ed emissioni inglobate nei materiali da costruzione” accompagnata da uno strumento di calcolo e relativa guida;
    • predisposizione di un modello di progettazione integrale per edifici a basso consumo energetico da sperimentare nelle gare di appalto pubbliche;
    • elaborazione di un glossario tecnico italo-francese che esplicita tutti i termini utili per la filiera delle costruzioni;
    • oltre 10 incontri tematici e workshop con esperti e attori chiave del settore dell’edilizia dei due Paesi per analizzare e ridurre le principali criticità degli edifici in termini di efficienza energetica;
    • creazione di un sistema di formazione, in linea con gli standard formativi in uso nei due contesti nazionali, finalizzato a garantire un aggiornamento continuo di tutti gli operatori e professionisti del settore dell’edilizia per l’ottimizzazione delle prestazioni energetiche degli edifici nel loro ciclo di vita;
    • avvio di 11 corsi di formazione che adotteranno un innovativo approccio “interprofessionale” in Francia e in Italia;
    • produzione di un video di progetto e di strumenti didattici multimediali;
    • messa in opera di un cantiere didattico nZEB (nearly Zero Energy Building) a Vigone.
  • Altre informazioni

Programmazione 2007-2013


CABEE - Capitalizing Alpine Building Evaluation Experiences

CABEE (svoltosi tra luglio 2012 e giugno 2015) è stato un progetto transnazionale finanziato dal programma “Alpine Space”, per creare e attuare linee guida per la definizione, l'approvvigionamento, la realizzazione, la valutazione e la promozione di nuovi edifici e quartieri a emissioni quasi zero (nZEB).

Il progetto ha capitalizzato le esperienze nella produzione edilizia ad alta efficienza energetica esistenti nelle regioni transalpine, stabilendo un orientamento nella costruzione del sistema di valutazione ecosostenibile e generando economie di scala transnazionali.

È stato un progetto finalizzato alla promozione economica, allo sviluppo tecnico costruttivo e al trasferimento di know-out nelle piccole medie imprese nell’ambito della sostenibilità energetico-ambientale in edilizia.

Partner Regionalentwicklung Vorarlberg eGen (Austria, lead partner)
Network Enterprise Alps (NENA) (Austria); BAUAkademie Lehrbauhof Salzburg (Austria); Rhônalpénergie-Environnement RAEE (Francia); Hochschule für angewandte Wissenschaften, Fachhochschule Rosenheim (Germania); EURAC Accademia Europea Bolzano (Italia); Regione Piemonte (Italia); Provincia di Alessandria (Italia); Regione Veneto (Italia); Pososki razvojni center PRC (Slovenia); Gradbeni inštitut ZRMK, Building and Civil Engineering Institute ZRMK (Slovenia); InnovationsTransfer Zentralschweiz ITZ (Svizzera)

Materiali

Link
Sito del progetto
CESBA wiki
Programma Alpine Space

ViSiBLE - Valorisation of Sustainable Alpine Space nearly zero-energy Building and Low Carbon Experiences

Il progetto ViSiBLE (Valorisation of Sustainable Alpine Space nearly zero-energy Building and Low Carbon Experiences), concluso a novembre 2014, è stato finanziato nell’ambito di “Alpine Space Programme 2007-2013 – Ambito tematico: Basse emissioni ed efficienza energetica”.

Vi erano coinvolti quattro paesi europei. Il progetto ha contribuito a influenzare lo sviluppo di politiche in materia di “Nearly zero energy building” (nZEBs) in una prospettiva integrata a livello regionale, nazionale ed europeo, attraverso l’identificazione di esperienze e risultati di progetti sviluppati in area transalpina in materia energetico-ambientale nel settore edilizio, la loro conseguente capitalizzazione e valorizzazione, nonché l’elaborazione finale di proposte e input strategici.

Grazie al progetto, è stato realizzato “CESBA Wiki” (Common European Sustainable Building Assessment), uno strumento on-line per la raccolta e la diffusione di materiali a supporto della progettazione e della valutazione di edifici e insediamenti sostenibili.

Partner: Regional Development Vorarlberg (Austria, capofila)
Rhône-Alpes Regional Energy and Environment Agency (Francia), University of Applied Sciences Rosenheim (Germania), European Academy Bolzano (Italia), Regione Piemonte (Italia)

Materiali:

Link:

ENERBUILD - ENERgy Efficiency and Renewable Energies in the BUILDing Sector in the Alpine Space

Il progetto ENERBUILD (ENERgy Efficiency and Renewable Energies in the BUILDing Sector in the Alpine Space), realizzato nel 2009-2012, nell'ambito del programma di cooperazione internazionale "Alpine space", ha affrontato i temi dell'efficienza energetica e dell'utilizzo delle energie rinnovabili negli edifici di proprietà pubblica o realizzati con il contributo pubblico, destinati alla residenza e al pubblico servizio.

Concentrato sullo sviluppo e l'evoluzione delle tecniche costruttive nel campo ESAP (energy saving and producing), ha promosso la costruzione di network di informazione intersettoriali e di azioni atte a favorire la competitività e l'attrattività delle piccole medie imprese che operano nell'ambito dello spazio transalpino in materia di efficienza energetica e ambientale.

Grazie al progetto, amministratori locali, imprenditori, professionisti ed esperti di processi lavorativi nel settore delle costruzioni, hanno potuto approfondire, su basi scientifiche e tecnologiche, le conoscenze in materia di efficienza energetica e ambientale.

I partner transnazionali si sono impegnati nella formazione e nel coordinamento dell'apporto degli esperti in materia. I risultati conseguiti con il progetto, confrontati con i casi-studio presi in esame, costituiscono il punto di partenza per l'avvio del progetto "CABEE".

Partner: Regionalentwicklung Vorarlberg (Austria, capofila) TIS Techno Innovation South Tyrol (Italia); Rhônalpénergie-Environnement (Francia); Regione Piemonte (Italia); Fachhochschule Rosenheim (Germania); Posoški razvojni center (Slovenia);   Energieagentur Obersteiermark (Austria); Tiroler Zukunftsstiftung (Austria); Provincia Autonoma di Trento (Italia); Provincia di Alessandria (Italia); EURAC - Accademia Europea Bolzano (Italia); NENA - Network Enterprise Alps; Zentralschweizer Volkswirtschaftsdirektorenkonferenz vertreten durch das Justiz- und Sicherheitsdepartement des Kantons Luzern (Svizzera).

Materiali:

Link:

 

Il Coordinatore Regionale dei Progetti

Dario Milone: 011/4323807
Settore Edilizia sociale
Via Lagrange, 24 - 10123 Torino