Regione Piemonte

In questa pagina:



Programma Casa 10.000 alloggi per il 2012

Con la DGR n. 37-1751 del 13 luglio 2015 la Giunta regionale ha indicato le disposizioni per la conclusione del programma casa relativamente alle Misure di edilizia Sovvenzionata- Agevolata e Agebolata sperimentale.
Di seguito vengono ripercorse le tappe fondamentali di tale programma regionale di edilizia abitativa e al fondo si trovano i collegamenti ai vari provvedimenti susseguitosi nel tempo e per tipo di Misura e ambito territoriale.

Il 20 dicembre 2006 il Consiglio regionale, con DCR n. 93 – 43238, approva il “Programma casa: 10.000 alloggi entro il 2012” attuato in tre bienni attraverso piani e programmi specifici di intervento approvati dalla Giunta regionale. I soggetti beneficiari dei contributi sono individuati, per l’edilizia sovvenzionata, a seguito di presentazione di domanda e, per le altre misure, attraverso la partecipazione a specifici bandi.

La Giunta, con la D.G.R. 10-5298 del 19 febbraio 2007, ha individuato criteri, tempi e modalità d’intervento per il primo biennio (2007-2008) prevedendo interventi per:

  • l’edilizia sovvenzionata, per la realizzazione e l’acquisto di alloggi da locare a canone sociale;
  • l’edilizia agevolata sperimentale, per la realizzazione di alloggi da locare a canoni intermedi tra l’edilizia sovvenzionata e agevolata;
  • l’edilizia agevolata, per la realizzazioni di alloggi da locare a canoni inferiori a quelli di libero mercato;
  • il programma giovani, rivolto ai cittadini con meno di 35 anni;
  • il programma anziani, in edilizia sovvenzionata e agevolata, rivolto ai cittadini con più di 65 anni;
  • gli studi di fattibilità, per la riqualificazione di aree urbane degradate;
  • il sostegno alle agenzie sociali comunali per la locazione, costituite ai sensi della legge 431/1998.

A settembre e ottobre 2007 sono state assunte le graduatorie per l'assegnazione dei finanziamenti, ed accertate le economia: tutte le risorse disponibili, ammontanti a 306.900.000,00 euro sono state utilizzate ed hanno permesso di finanziare 5.444 alloggi a fronte dei 4.200 alloggi previsti, 23 studi di fattibilità per la riqualificazione di aree degradate e 18 agenzie sociali per la locazione.

Il Secondo biennio è stato deliberato con DGR n. 16 –11632 nel giugno 2009 predisponendo bandi per l’edilizia sovvenzionata, agevolata, agevolata sperimentale, manutenzione edilizia sovvenzionata, studi di fattibilità e agenzia locali mentre per il programma giovani non è stato indetto un nuovo bando ma sono state utilizzate le risorse disponibili per finanziare ulteriori 350 domande inserite nella graduatoria approvata con il primo biennio. La graduatoria di tale biennio è stata pubblicata a gennaio 2010.

Poiché la partecipazione (domande) al secondo biennio furono molto elevate e stante la crisi economica, con D.G.R. n. 19-13358 del 22 febbraio 2010, la Giunta ha approvato l’anticipazione dell'assegnazione di una quota parte di risorse relative al terzo biennio di intervento sulla base delle domande rimaste inevase per carenza di fondi nel biennio precedente. Infine, a febbraio 2012 è stato predisposto con Dgr n. 7-3438 lo slittamento della programmazione del terzo biennio.

Tale programma prevede per ogni biennio:

 

Informazioni

Settore Edilizia sociale
Via Lagrange, 24 10123 Torino - Tel 011/432.3888 -5115