Regione Piemonte

In questa pagina:



BANDI CONCLUSI
Programmi di edilizia residenziale pubblica

Piano operativo regionale per la realizzazione di interventi costruttivi da concedere in locazione primaria

La normativa prevede che i contributi vengano erogati per favorire l'accesso alla prima casa sia in affitto (locazione) sia in affitto per otto-quindici anni e successivo acquisto dell'alloggio (locazione a termine). Il contributo viene erogato al cittadino nel caso della locazione a termine.
Nel caso di alloggio destinato alla locazione permanente il canone d'affitto è stabilito dalla Legge 431/98 (disciplina delle locazione rilascio immobili adibiti ad uso abitativo) - canone cosiddetto "concordato".

Normativa di riferimento:
L. 08/2/01 n. 21;
L. 5/8/78, n. 457.
Decreto Ministeriale D.M. n. 2523 del 27/12/01
Deliberazione della Giunta Regione n. 4-8482 del 24/02/03 (B.U.R. n. 10 del 6/3/03)
Determinazione Dirigenziale n. 51 del 27/2/03 (B.U.R. n. 10 del 6/3/03)

Destinatari (Operatori):
Comuni, A.T.C., Cooperative Edilizie di abitazione e Imprese Edilizie e loro Consorzi, Persone Giuridiche costituite dai Soggetti elencati precedentemente.
Gli alloggi realizzati dai destinatari dei finanziamenti saranno messi sul mercato dell'edilizia residenziale pubblica. Il privato cittadino potrà accedere agli immobili realizzati con il contributo pubblico, ottenendo come beneficio il contributo da detrarre dal valore dell'immobile medesimo se in locazione termine.
Gli alloggi realizzati sono destinati prioritariamente ai nuclei familiari sottoposti a provvedimenti esecutivi di sfratto, nei quali vi sono soggetti portatori di handicap con invalidità accertata superiore al 66% nonché i nuclei familiari comprendenti uno o più anziani ultrasessantacinquenni.

Procedura:
Gli operatori (soggetti attuatori degli interventi) presentano domanda al Comune sede dell'intervento costruttivo.
Il cittadino può rivolgersi direttamente agli operatori, indicati dalla Regione, per affittare gli alloggi finanziati con il contributo regionale.

Finanziamenti:
In conto capitale; il contributo è rapportato al costo dell'alloggioìin relazione alla:
- tipologia di destinazione d'uso (locazione, locazione a termine);
- metratura dell'alloggio;
- tipologie di intervento (recupero o nuova costruzione)

Provvedimenti amministrativi

PER ULTERIORI INFORMAZIONI RIVOLGERSI
DIREZIONE EDILIZIA
SETTORE PROGRAMMAZIONE E LOCALIZZAZIONE DELLE RISORSE
Via Lagrange, 24 Torino
Tel. 011/432.1449
e-mail:programmazione.edilizia@regione.piemonte.it

 

Modulistica

PER ULTERIORI INFORMAZIONI RIVOLGERSI
DIREZIONE EDILIZIA
SETTORE ATTUAZIONE DEGLI INTERVENTI IN MATERIA DI EDILIZIA
Via Lagrange, 24 Torino
UFFICIO TECNICO 011/4323709 - 011/4322874
UFFICIO REQUISITI 011/4322565
UFFICIO MUTUI 011/4324397 - 011/4322569
SEGRETERIA DI SETTORE 011/4323888 - 011/4325115 - 011/4321454.

Programma straordinario di edilizia residenziale pubblica

L’articolo 3 della Legge n. 9 del 8 febbraio 2007 “Interventi per la riduzione del disagio abitativo per particolari categorie sociali” dispone che le Regioni predispongano, su proposta dei Comuni con più di 10.000 abitanti e sulla base del fabbisogno di edilizia residenziale pubblica, un piano straordinario articolato in tre annualità. A giugno del 2007 la Regione Piemonte ha predisposto tale elenco e ad ottobre del medesimo hanno ha deliberato l’elenco degli interventi ritenuti prioritari e immediatamente realizzabili.

Bando abitazioni per anziani in Piemonte

La Regione Piemonte ha promosso nel 2005  la realizzazione di residenze al servizio degli anziani ultra 65 autosufficienti con determinati requisiti di reddito, stanziando a favore dei Comuni, dei finanziamenti per recuperare fabbricati che vengono destinati per tale utilizzo, mantenendone lo specifico uso per almeno 20 anni.
I contributi regionali concessi hanno consentito agli assegnatari di versare un canone annuo di locazione che, non superiore al 4,50% del costo di 40.000,00 euro.
I Comuni in cui sono stati confermati, nel 2008, gli interventi sono: Tortona (AL) con 8 alloggi, Lesa (NO) con 6 alloggi, Albano Vercellese (VC) ed Arborio (VC) con 1 alloggio in ciascun Comune.

Informazioni
Settore Programmazione e Attuazione degli interventi di edilizia sociale
Via Lagrange, 24 10123 Torino - Tel 011/432.3888
e-mail:programmazione.edilizia@regione.piemonte.it
Funzionario responsabile per Ufficio Tecnico:
Marco Trivellin: 011/4323709
Funzionario responsabili per i finanziamenti:
Marilena Guarna: 011/4322569

Economie VIII programma 1992 - '95. Legge 17.2.1992, n. 179.

VIII programma di edilizia residenziale agevolata. Legge 17.2.1992, n. 179

Fondo Investimenti Piemonte

Bando buono casa

Il contributo è destinato ai privati cittadini che recuperano la loro prima abitazione nei Comuni piemontesi appartenenti ai seguenti ambiti territoriali:

Il contributo è destinato ai privati cittadini che recuperano la loro prima abitazione nei Comuni piemontesi appartenenti ai seguenti ambiti territoriali:

  • Comunità Montane
  • Comunità Collinari
  • Comuni collinari classificati come svantaggiati o molto svantaggiati

Destinatari: privati cittadini in possesso dei requisiti previsti dal bando di concorso che recuperano la loro prima abitazione in uno dei Comuni piemontesi facenti parte degli ambiti territoriali sopra indicati.

Finanziamenti: il contributo concedibile è pari a € 12.500 per abitazione.
Il contributo è stato erogato dagli uffici regionali a seguito dell'attestazione da parte degli uffici comunali di quanto previsto dalle norme del bando di concorso con le seguenti modalità:

  • acconto pari a € 7.500 ad inizio lavori
  • saldo pari a € 5.000 a lavori di recupero ultimati

Informazioni:
Settore Programmazione e Attuazione degli interventi di edilizia sociale
Via Lagrange, 24 10123 Torino - Tel 011/432.3888
e-mail:programmazione.edilizia@regione.piemonte.it
Funzionari responsabili:
Valter Belmondo: 011 4324556
Laura Vissio: 011 4322542