Io parlo e non discrimino: nasce la Carta di intenti

Un uso appropriato del linguaggio comune, che eviti stereotipi e sia aderente al ruolo della donna nella società, valorizzando le differenze di genere. E’ l’obiettivo del progetto “Io parlo e non discrimino”, a cui ha aderito anche la Regione Piemonte.

Il progetto prevede una Carta di intenti, che impegna i sottoscrittori ad adottare e promuovere percorsi di sensibilizzazione per la diffusione di una cultura di riconoscimento del genere e all'eliminazione di forme di discriminazione di genere nel linguaggio.

Per saperne di più