Residenze artistiche

Nel triennio 2015/2017 è stata data applicazione all’Intesa sancita tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome per la realizzazione del progetto “Residenze Artistiche” che ha rappresentato un modello virtuoso di cooperazione inter-istituzionale finalizzata alla valorizzazione delle residenze come fattore di innovazione e di qualificazione del sistema dello spettacolo dal vivo.
In particolare, per quanto riguarda il progetto piemontese, il triennio ha visto la nascita di un polo regionale dedicato alla danza presso la Lavanderia a Vapore di Collegno - residenza gestita da un Raggruppamento Temporaneo di Organismi (RTO) composto da soggetti caratterizzati dalla comune attività di promozione della danza - e quattro residenze di teatro, teatro di figura e circo contemporaneo.

Per il triennio 2018-2020 la Giunta Regionale del Piemonte con D.G.R. n. 20-6717 del 6 aprile 2018 ha aderito all’Accordo di Programma interregionale triennale 2018/2020 in attuazione dell'articolo 43 "Residenze" del Decreto Ministeriale n. 332 del 27 luglio 2017 e dell'Intesa sancita in data 21 settembre 2017 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.

Residenze Artistiche triennio 2018-2020

Con determinazione n. 266 del 20 giugno 2018 il Settore Promozione delle attività culturali, del Patrimonio linguistico e dello Spettacolo ha recepito e approvato le valutazioni espresse dalla Commissione di valutazione delle proposte progettuali, l’attribuzione dei punteggi e la definizione delle graduatorie finali, per l’individuazione di:

- un “Centro di residenza” di cui alla determinazione dirigenziale n. 131/A2003A del 13.04.2018, al progetto “Lavanderia a vapore 2018/2020” realizzato dalla Fondazione Piemonte dal Vivo (costituenda RTO);

- cinque progetti di residenza per “Artisti nei territori” per il triennio 2018/2020, di cui alla determinazione dirigenziale n. 130/A2003A del 13.04.2018, alle seguenti proposte progettuali:


Per un quadro di riferimento nazionale

   

1