Orientamento musicale

CORSI COMUNALI DI ORIENTAMENTO MUSICALE (L.R. 49/1991 TITOLO I)

I corsi comunali triennali di orientamento musicale forniscono una formazione musicale di base a carattere extra scolastico, sono organizzati esclusivamente dai Comuni, i quali sono gli unici soggetti titolati a richiedere il contributo regionale a sostegno dei medesimi. Tali corsi hanno carattere estemporaneo, possono essere di tipo bandistico, corale o strumentale e si rivolgono ai cittadini a partire dagli 8 anni di età, senza limiti anagrafici superiori. Le lezioni hanno la durata di sette mesi per ciascun anno del triennio e si svolgono nel periodo dell’anno scolastico per 150 ore annue complessive. L’insegnante o gli insegnanti del corso devono essere obbligatoriamente iscritti all’apposito Albo regionale illustrato nella successiva rubrica di questa pagina. Per l’organizzazione del corso il Comune può avvalersi di una Associazione musicale (ad esempio un complesso bandistico o una società corale) avente sede legale nel medesimo.

L’art. 3 della legge regionale 49/1991 dispone che spetta alla Giunta regionale, con propria deliberazione, individuare il periodo di presentazione della domanda. Tale norma consente la pubblicazione di un avviso pubblico di finanziamento, con relativa “finestra” per la presentazione delle domande di contributo, a seguito della individuazione delle risorse finanziarie e della definizione dei criteri di valutazione e di assegnazione attuativi dell’art. 6, comma 2, della l.r. 49/1991.


RICHIESTA DI CONTRIBUTO PER I CORSI COMUNALI DI ORIENTAMENTO MUSICALE

Le informazioni sulla richiesta di contributo sono disponibili nella scheda Contributi e modulistica sotto la rubrica “Corsi comunali di orientamento musicale (L.r. 49/1991 Titolo I)”.


ALBO DEGLI INSEGNANTI PER I CORSI COMUNALI DI ORIENTAMENTO MUSICALE

L’Albo regionale degli insegnanti per i corsi comunali di orientamento musicale è disciplinato dal regolamento regionale n. 4/R del 17 febbraio 2003. Possono iscriversi all’Albo coloro che sono in possesso dei seguenti requisiti: età compresa tra 18 e 64 anni; cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea; residenza nella Regione Piemonte; godimento dei diritti politici; assenza di condanne penali in giudicato e di procedimenti penali pendenti; possesso dei titoli di studio a carattere musicale dettagliati nella prima pagina del modulo di iscrizione (Modello IscrAlbo49T1-F). L’iscrizione è valida sino al compimento dei 65 anni di età, fatto salvo il caso di perdita di uno o più dei requisiti di iscrizione o di cancellazione su richiesta del docente iscritto.

L’iscrizione all’Albo è obbligatoria solo per i docenti dei corsi comunali di orientamento musicale e NON riguarda i docenti di altre tipologie di formazione musicale, quali – a titolo esemplificativo e non esaustivo – i corsi pre-accademici e i corsi di perfezionamento post-accademico.

Nell’anno 2018, la domanda di iscrizione va presentata nel periodo dal 1° gennaio al 30 aprile 2018 utilizzando il modulo scaricabile di seguito. Il Modello IscrAlbo49T1-F è in forma di autocertificazione e fornisce indicazioni circa le modalità di compilazione, sottoscrizione e invio. La dematerializzazione dei procedimenti amministrativi, che da anni è operativa nelle richieste di contributo in materia di cultura, dal 2018 è estesa alla gestione degli Albi regionali del medesimo comparto. Pertanto, il richiedente è cortesemente invitato a inviare la domanda di iscrizione a mezzo PEC (Posta Elettronica Certificata) alla PEC Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , sottoscrivendo il modulo di iscrizione con firma digitale o con scansione di firma autografa, comunque utilizzando soltanto file pdf o pdf.p7m. In subordine è consentito l’invio della domanda su supporto cartaceo a mezzo posta tradizionale.