Archivi del Piemonte

Il patrimonio archivistico piemontese è ricchissimo.
La Regione Piemonte sostiene fin dalla sua istituzione la gestione e la valorizzazione dei beni culturali archivistici attraverso il quadro normativo, l’erogazione di contributi e la realizzazione di specifici progetti, sempre in accordo con la Soprintendenza archivistica per il Piemonte. Negli ultimi anni sono stati avviati anche piani per l’acquisizione digitale di fondi archivistici tradizionali, multimediali e fotografici.
Fino ad oggi sono stati riordinati quasi due terzi degli archivi storici dei 1206 comuni, molti archivi di enti religiosi, del lavoro, dell’assistenza, del cinema, di famiglie e persone, e numerosissimi altri fondi documentari. Inoltre, questo impegno organizzativo e finanziario ha portato il Piemonte ad essere una fra le Regioni più attive in ambito archivistico.
Il lavoro realizzato in questi anni in collaborazione con la Soprintendenza archivistica ha portato alla formazione di una raccolta di inventari d’archivio e censimenti che si propone di testimoniare la complessità e la ricchezza del patrimonio archivistico piemontese.
Allo scopo di permettere la consultazione degli strumenti di descrizione degli archivi storici del Piemonte è stato avviato il Progetto Guarini-Archivi web che ha portato alla realizzazione del Portale archivistico piemontese.
Il Portale è in costante crescita dal punto di vista della sua struttura e delle modalità di offerta dei contenuti, inoltre è prevista la condivisione dei materiali con il Portale archivistico nazionale, realizzato dalla Direzione generale per gli archivi del Ministero per i beni e le attività culturali.
Accanto al Portale archivistico piemontese si collocano la Fototeca digitale piemontese e il portale Teca digitale che permette di accedere al ricco patrimonio fotografico e documentale regionale catalogato e digitalizzato.


Approfondimenti

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10