Promozione della musica popolare

Contributo regionale a sostegno

Per promuovere la musica popolare tradizionale, gli articoli 4 e 5 della legge regionale 38/2000 prevedono un contributo regionale annuale in favore delle Associazioni di musica popolare tradizionale (complessi bandistici e società filarmoniche, gruppi vocali e società corali, gruppi folcloristico-musicali) iscritte all’apposito Albo regionale, istituito dall’articolo 2 della medesima legge.
Il contributo regionale sostiene lo svolgimento del programma annuale delle attività musicali popolari, consistenti in in spettacoli e concerti bandistici, corali, folcloristici o di altre manifestazioni aventi la stessa natura.
Il contributo va richiesto dalle Associazioni interessate nel periodo individuato dalla Giunta regionale con propria deliberazione. Questa norma consente la pubblicazione di un avviso pubblico di finanziamento, con la relativa “finestra” per la presentazione delle domande di contributo. L’avviso pubblico di finanziamento è pubblicato a seguito della individuazione delle risorse finanziarie e della definizione dei criteri di valutazione e di assegnazione attuativi dell’articolo 4 della l.r. 38/2000.
L’articolo 4 della l.r. 38/2000, infatti, individua soltanto la percentuale massima del contributo assegnabile rispetto alla spesa ritenuta ammissibile, nell’ambito della realizzazione di spettacoli e concerti bandistici, corali, folcloristici (30%) e dell’acquisto e miglioramento di attrezzature musicali fisse e mobili (70%).

Ulteriori informazioni sulla richiesta e sulla rendicontazione del contributo annuale sono disponibili alla pagina “Contributi e modulistica”, sotto la rubrica “CONTRIBUTI L.R. 38/2000”.