Regione Piemonte

In questa pagina:


Pubblicazione Bandi di gara ed Esiti di gara

L’ art. 73 c. 4  del d.lgs 50/2016 prevede che “fermo restando quanto previsto all'articolo 72, gli avvisi e i bandi sono, altresì, pubblicati senza oneri sul profilo del committente della stazione appaltante e sulla piattaforma digitale dei bandi di gara presso l'ANAC, in cooperazione applicativa con i sistemi informatizzati delle regioni e le piattaforme regionali di e-procurement. Con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, d'intesa con l'ANAC, da adottarsi entro sei mesi dalla data di entrata in vigore del presente codice, sono definiti gli indirizzi generali di pubblicazione al fine di garantire la certezza della data di pubblicazione e adeguati livelli di trasparenza e di conoscibilità, anche con l'utilizzo della stampa quotidiana maggiormente diffusa nell'area interessata (...)”.

Per effettuare la compilazione e pubblicazione degli adempimenti l’utente SOAP deve essere abilitato con il profilo di FUNZIONARIO BANDI.
Con tale ruolo è possibile creare una scheda di bando di procedura aperta avendo l’accortezza di:

  • selezionare l’ambito corretto di tipologia di contratto tra quelle proposte (Avvisi di pre-informazione / Procedura ristretta semplificata - Elenchi annuali imprese per lavori pubblici - Bandi lavori - Bandi di Forniture - Bandi di Servizi e Servizi di Progettazione OOPP - Avvisi di Project Financing - Comunicazioni Beni Culturali);
  • inserire nel campo oggetto il codice CIG;
  • in caso di bando di lavori, laddove possibile, associare il bando tramite il comando “associa bando” all’eventuale “oggetto opera” creata dal Dirigente in fase di redazione del Programma Triennale;

L’applicativo consente la possibilità di allegare non solo il testo integrale dei bandi, ma anche tutti gli altri documenti che la stazione appaltante ritiene opportuno mettere a disposizione (disciplinare, capitolato speciale, ecc…);
Relativamente alle procedure aperte o ristrette di bandi lavori, servizi e forniture sarà possibile accedere nella medesima istanza e pubblicare il relativo avviso sul risultato di procedure di affidamento (esito di gara) non appena scaduti i termini del bando ovvero entro la data di scadenza indicata nella sezione “offerta”.
Eventuali modifiche al bando sono possibili attraverso l’apposita funzione del tasto “duplica” sempre che non siano scaduti i termini del bando ovvero entro la data di scadenza indicata nella sezione “offerta”.
Con il medesimo ruolo è possibile creare anche la scheda di avviso sui risultati della procedura di affidamento (Artt. 122-124 D.Lgs 163/2006 s.m.i.) avendo l’accortezza di:

  • selezionare nel caso di gare che contengono un solo CIG il valore "NO" nel campo "avviso riferito ad una gara con più CIG" e compilare obbligatoriamente i campi denominati:
    • Numero Gara (emesso dal SIMOG);
    • inserire il valore zero in caso di "SmartCIG", ottenuti senza aver creato la gara sul SIMOG;
    • CIG;
    • Esito;
    • Data di aggiudicazione definitiva /affidamento della procedura negoziata o data del provvedimento ....
    • Importo (in Euro) di aggiudicazione /affidamento (solo per gare aggiudicate).
  • selezionare nel caso nel caso di gare che contengono più di un CIG il valore "SI" nel campo "Avviso riferito ad una gara con più CIG" e compilare obbligatoriamente il campo denominato:
    • Numero Gara (emesso dal SIMOG);
    • inserire il valore zero in caso di "SmartCIG", ottenuti senza aver creato la gara sul SIMOG;

Le informazioni sugli esiti dei vari lotti riferiti ai diversi CIG (compresi nella medesima gara) dovranno essere presenti nel file che verrà allegato all'avviso nella sezione "Allegati".
Per modificare/cancellare/annullare/revocare un bando, consultare le apposite FAQ.
Si rimanda comunque alla lettura del manuale utente per un puntuale approfondimento,  il funzionamento delle principali caratteristiche del SOAP.
Tutto ciò che viene pubblicato tramite SOAP è consultabile con accesso libero sul sito dell’Osservatorio attraverso l’uso del motore di ricerca: oltre alla consultazione sono messe a disposizione anche funzionalità per effettuare il download dei testi integrali dei bandi, nonché di tutti gli altri documenti che vengono pubblicati dalle stazioni appaltanti.