Regione Piemonte - Commercio

In questa pagina:



Rivitalizzazioni delle realtà minori

La Regione Piemonte ha inteso favorire la rivitalizzazione delle realtà minori al fine di garantire, in termini di sviluppo e di mantenimento dell’occupazione e del servizio, l’offerta commerciale nei contesti rurali e montani di scarsa consistenza demografica ed affetti da carenze strutturali del settore, anche in modo da favorire la capacità di offerta turistica insita in tali località.

L’ambito territoriale di operatività dei programmi regionali di rivitalizzazione delle realtà minori è stato circoscritto ai Comuni minori, con popolazione inferiore a 3.000 abitanti, privi di esercizi commerciali ovvero dotati di un numero limitato di esercizi commerciali.

Sono stati finanziati gli interventi per la predisposizione di locali idonei allo svolgimento di nuove attività d’impresa e gli interventi delle imprese commerciali per l’ampliamento o l’avvio di attività commerciali. Benefici sono stati altresì previsti, sia a favore dei Comuni sia delle imprese, per il completamento dell’attività commerciale con attività para-commerciali e/o di servizio.

L’obiettivo è stato quello di incentivare la “polifunzionalità” dei servizi resi al consumatore offrendo in un unico punto di vendita un’ampia gamma di servizi, di tipo sanitario piuttosto che finanziario o di informazione turistica, così facilitando l’approvvigionamento per tutte le fasce della popolazione in aree scarsamente fornite e, nel contempo, garantendo il completamento dell’occupazione e del reddito degli esercenti.

Con D.D. n. 422 è stata approvata la graduatoria dei Comuni e Unioni di Comuni per la realizzazione di progetti di consegna di merci a domicilio/di trasporto di persone alle sedi mercatali ed è stato riaperto il bando (ex DD. n. 867/2014) con individuazione del termine di presentazione delle domande al 30 ottobre 2015.

Con D.D. n. 38 è stata approvata la graduatoria dei Comuni per la realizzazione di progetti di consegna di merci a domicilio/di trasporto di persone alle sedi mercatali, ai sensi del bando approvato con la D.D. n. 867/2014.

Leggi TUTTO

Con la D.G.R. n. 19-586 del 18/11/2014 - pubblicata sul B.U.R.P. n. 48 del 27/11/2014 sono stati approvati i criteri e le modalità per la concessione di contributi a Comuni e Unioni di Comuni per progetti di consegna di merci a domicilio e di trasporto di persone alle sedi mercatali.
Il provvedimento si articola in due Allegati:

  • l'Allegato A contiene i criteri e le modalità per la partecipazione alle agevolazioni;
  • l'Allegato B contiene le Linee guida per la predisposizione dell' "Indagine sul grado di desertificazione territoriale"

Elenco dei Comuni "desertificati" ai sensi della D.G.R. n. 19-586 del 18/11/2014, estratto dalla rilevazione annuale della rete distributiva del Piemonte, effettuata dall'Osservatorio al Commercio e riferita ai dati vigenti alla data del 1/01/2013. L'elenco è aggiornabile sulla base delle variazioni intervenute o delle possibili divergenze rilevate, opportunamente attestate unitamente alla domanda.

Con la D.G.R. n. 44-708 del 1/12/2014 è stata approvata un'ulteriore assegnazione di risorse e destinata la somma complessiva di Euro 440.000,00 agli interventi programmati con la D.G.R. n. 19-586/2014.

Con la Determinazione dirigenziale n. 867 del 5/12/2014 - pubblicata sul B.U.R.P. n. 51 del 18/12/2014 è stato approvato il bando e il relativo fac-simile di domanda per gli interventi di consegna di merci a domicilio e di trasporto di persone alle sedi mercatali.
La determinazione approva due Allegati:

Per comodità si riporta il link alla D.G.R. n. 1-568/2014 - pubblicata sul B.U.R.P. n. 47 del 20/11/2014 - 2° supplemento e alla D.G.R. n. 13-1179/2015 - pubblicata sul B.U.R.P. n. 11S1 del 19/03/2015, che contengono l'elenco delle Unioni di Comuni nell'ambito della Carta delle forme associative del Piemonte (Primo Stralcio e Secondo Stralcio): http://www.regione.piemonte.it/entilocali/cms/index.php/disposizioni-organiche-in-materia-di-enti-locali