Regione Piemonte - Agricoltura - Pubblicazioni

In questa pagina:



INNOVARE I SISTEMI COLTURALI CEREALICOLI RIDUCENDO LE LAVORAZIONI DEL SUOLO

INNOVARE I SISTEMI COLTURALI CEREALICOLI	RIDUCENDO LE LAVORAZIONI DEL SUOLO

La sostenibilita' dell'agricoltura del futuro va cercata nell'equilibrio dei fattori economici, produttivi e ambientali tra cui il sostegno delle produzioni, l'aumento dell'efficienza energetica e la riduzione dei gas ad effetto serra.
L'agricoltura Conservativa, o Agricoltura Blu, in quanto gestione di un sistema innovativo che aumenta la sostenibilita' della produzione agricola conservando il suolo, l'acqua e l'energia, puo' rappresentare una valida alternativa all'agricoltura convenzionale. Tra i suoi principi costituenti vi e' la conservazione della composizione, struttura e biodiversita' del suolo riducendo o annullando interventi di lavorazione profondi e invasivi. Si sostituiscono, quindi, alla classica operazione di aratura, tecniche di lavorazione superficiali o di non lavorazione del suolo (semina su sodo) che ne preservano o aumentano la sostanza organica, riducono i fenomeni erosivi e stabilizzano il suolo anche attraverso la creazione di un habitat favorevole agli organismi tellurici. Da circa un ventennio, l'Universita' di Torino opera in diversi progetti di applicazione delle tecniche conservative del suolo sia di minima lavorazione che semina su sodo ottenendo risultati dall'interessante risvolto agronomico, economico ed ambientale e che vengono illustrati all'interno di questa scheda.


Pubblicazione: 19/05/2014


Disponibile per: | DOWNLOAD



Note: Coordinamento editoriale: Andrea Marelli (Regione Piemonte) Coordinamento tecnico: Alberto Turletti (Regione Piemonte) Redazione testi e conduzione della ricerca:Barbara Moretti, Natale Sanino, Emiliano Remogna, Carlo Grignani, Fernando De Palo, Francesco Vidotto, Aldo Ferrero, Teresa Borda, Cristina Lerda, Giovanni De Luca, Elisabetta Barberis, Luisella Celi, Piercarlo Tivano, Dario Sacco DISAFA: Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari, Universita' di Torino. Scuola Agraria Salesiana, Lombriasco (TO).