Regione Piemonte - Agricoltura - Pubblicazioni

In questa pagina:



NUOVI PERCORSI AGRONOMICI PER AUMENTARE LA PRODUTTIVITA' E LA QUALITA' DEL MAIS DA GRANELLA

NUOVI PERCORSI AGRONOMICI PER AUMENTARE LA PRODUTTIVITA' E LA QUALITA' DEL MAIS DA GRANELLA

Il mercato dei cereali e' stato recentemente caratterizzato da uno spiccato dinamismo: prima per il frumento, quindi per il mais si e' assistita ad una settorizzazione del mercato che ha portato ad aumentare in modo sensibile la richiesta per la disponibilita' di lotti con caratteri specifici per definite trasformazioni. In altri termini i cereali si trasformano progressivamente da commodities a specialties, ovvero da prodotto indistinto per un mercato anonimo ad un prodotto etichettato per definite filiere.
In questo contesto le esigenze qualitative, sia in termini tecnologici sia sanitari, sono molto cresciute. Pertanto l'agrotecnica del mais non deve solo essere volta alla ricerca di una produzione elevata con modalita' efficienti, ma deve rispondere a crescenti standard qualitativi dipendenti dall'impiego previsto. Progressivamente si vanno quindi ad affermare disciplinari di produzione che comportano l'adozione di Buone Pratiche Agricole.
Questa scheda contiene quindi alcune indicazioni per rilanciare la competitivita' del mais, attraverso un aggiornamento delle pratiche colturali e un potenziamento degli aspetti qualitativi principali, assieme a diversi interventi di tecnica agronomica volti ad accrescere la produttivita' della coltura del mais nell'ottica di un aumento dell'efficienza dei fattori della produzione e quindi anche della sostenibilita' economica.


Pubblicazione: 21/01/2014


Disponibile per: POSTA| DOWNLOAD



Note: Coordinamento Editoriale: Andrea Marelli Coordinamento Tecnico: Alberto Turletti Redazione testi e conduzione dello ricerca: Massimo Blandino, Giulio Testa, Amedeo Reyneri Universita' di Torino - Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari Honno collaborato dello ricerca: Francesco Amato, Paolo Barbera, Giovanni Berrino, Mario Gilardi, Gabriele Gariglio, Mauro Gilli, Federico Marinaccio, Michele Potenza, Giacomo Sala, Valentina Scarpino, Valentina Sovrani, Francesca Vanara Universita' di Torino - Dipartimento di Scienze Agrarie, Forestali e Alimentari