Regione Piemonte - Agricoltura - ASSE III: Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale

In questa pagina:


ASSE III: Qualità della vita nelle zone rurali e diversificazione dell'economia rurale

Le Misure attivate

Di seguito vengono elencate le misure previste dal PSR 2007-2013. Per ogni misura è presente una pagina contenente la scheda di sintesi dalla quale è possibile accedere anche al testo estratto dal PSR, agli atti, ai bandi e ai pagamenti aggiornati durante tutto il corso della programmazione.

L'analisi di contesto

L'analisi del contesto, effettuata per la predisposizione del PSR 2007-2013, ha evidenziato come la rarefazione del tessuto demografico causata dal processo di spopolamento avvenuto nei decenni passati rappresenti ancora una delle principali criticità nelle aree marginali montane e collinari del territorio piemontese. Nonostante negli ultimi anni i ritmi d'invecchiamento della popolazione siano contrastati dal fenomeno dell'immigrazione, il processo di declino demografico persiste e inevitabilmente determina una forte rarefazione del presidio umano nelle parti meno accessibili del territorio piemontese, con conseguente regressione anche del settore agricolo.
Tuttavia, accanto alle zone caratterizzate da situazioni di elevata marginalità socioeconomica si trovano aree che, cogliendo le opportunità di sviluppo e crescita offerte dalla valorizzazione in chiave turistica del diffuso e diversificato patrimonio di risorse naturali e enogastronomiche, hanno già innescato meccanismi virtuosi di rilancio socio-economico fortemente caratterizzati dall'integrazione delle risorse dei molteplici comparti produttivi locali.

I fabbisogni individuati

L'analisi di contesto ha permesso di individuare i seguenti fabbisogni prioritari:

  • contrastare lo spopolamento favorendo la permanenza e l'insediamento della popolazione residente;
  • contrastare la perdita e il degrado del patrimonio locale;
  • creare e consolidare poli locali di sviluppo integrato;
  • favorire la multifunzionalità dell'azienda agricola;
  • mantenere e consolidare le microimprese e le microfiliere locali;
  • consolidare le reti partenariali, organizzare le istanze locali attraverso meccanismi di regia basati sull'approccio partecipato e diffondere la capacità di progettare e attuare programmi di sviluppo locale integrato.

La dotazione finanziaria

Totale contributo pubblico 2007-2013: 74.236.865 milioni di Euro.