Regione Piemonte - Agricoltura - PSR 2007-2013 - Misure di intervento

In questa pagina:


Misura: 216 - Sostegno agli investimenti non produttivi

La misura tende a salvaguardare il paesaggio agrario, a favorire la diversità biologica, a tutelare la qualità delle acque e a limitare l'erosione del suolo, contribuendo a contrastare i mutamenti climatici in atto.

Interventi ammissibili:
installazione di nidi artificiali per uccelli insettivori e/o chirotteri all'interno di vigneti e frutteti o nelle loro vicinanze. L'intervento deve essere condotto in attuazione di un progetto redatto da un esperto ornitologo o naturalista, che ne segua l'attuazione durante il periodo di impegno.
Le formazioni arbustive e arboree e le zone umide possono essere opportunamente accostate nella creazione di biotopi atti a fornire alla fauna selvatica rifugio, nutrimento e siti di riproduzione, con particolare riferimento alle specie più significative dal punto di vista naturalistico.
Impianto di formazioni arbustive e arboree, con funzione di zone rifugio inframmezzate alle coltivazioni, di fasce tampone lungo fossi, scoline, corsi d'acqua, ecc., di miglioramento paesaggistico anche mediante la schermatura di elementi estranei al paesaggio agrario tradizionale;
realizzazione di aree umide, anche con funzione di ecosistemi filtro in corrispondenza di scarichi puntuali;
Beneficiari:
Possono beneficiare degli aiuti gli imprenditori agricoli singoli e associati.
Requisiti:
L'azione è applicabile all'intero territorio regionale, con priorità per la pianura e la collina e in particolare, entro tali fasce altimetriche, per le aree preferenziali elencate per la misura 214.
Saranno inoltre considerate prioritarie le domande coinvolte in progetti collettivi approvati.
Le singole domande di adesione possono essere inserite in progetti collettivi riguardanti più aziende agricole, predisposti da Soggetti pubblici o privati in conformità con le istruzioni applicative regionali.
Tali progetti potranno essere finalizzati, in particolare:
  • alla creazione o al ripristino, su scala territoriale più ampia di quella aziendale, di aspetti tradizionali del paesaggio agrario, di habitat favorevoli alla flora e alla fauna selvatiche, di corridoi ecologici;
  • alla creazione di fasce tampone per la tutela delle acque superficiali;
  • alla mitigazione dell'impatto ambientale e paesaggistico di infrastrutture pubbliche, di strade e insediamenti produttivi, commerciali o residenziali;
  • alla fruizione ecocompatibile degli ambienti oggetto dell'intervento.

Referente: Maria Rosaria ROMANO

Settore: AGRICOLTURA SOSTENIBILE

Tel: 011-432.2713

E-mail: mariarosaria.romano@regione.piemonte.it

Referente: Giovanni SCANABISSI

Settore: AGRICOLTURA SOSTENIBILE

Tel: 011-432.2714

E-mail: giovanni.scanabissi@regione.piemonte.it