Finanziamento

Scade: 30 giu 2017
Scaduto

Bando “Interventi integrati per l’acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio di chiusura”.

Per contrastare i processi di deindustrializzazione in atto, recuperare a fini produttivi i siti industriali dismessi o a rischio di dismissione, salvaguardare il patrimonio di conoscenze e competenze professionali presente nei centri di ricerca e sviluppo del territorio, per favorire il mantenimento, il miglioramento e/o il recupero dei livelli occupazionali, il Bando intende agevolare l’acquisizione (intesa come acquisizione degli attivi, materiali ed immateriali, direttamente connessi all’attività) di un’azienda in crisi, di un ramo d’azienda o di un impianto, di uno stabilimento produttivo o di un centro di ricerca localizzati in Piemonte già chiusi o che, se non fossero acquisiti, chiuderebbero per cessazione dell’attività. Può inoltre agevolare l’affitto, esclusivamente se finalizzato alla successiva acquisizione e le acquisizioni di singoli lotti funzionali relativi alle fattispecie sopra indicate, proposte eventualmente da diversi soggetti imprenditoriali beneficiari. L’ammontare iniziale di risorse assegnate al Bando è pari a € 3.365.209,00 per la parte Investimenti e a € 1.181.344,48 per la parte Incentivi all’occupazione.

Materia: 
Industria e PMI
Soggetti beneficiari: 

Possono beneficiare delle agevolazioni previste dal Bando le imprese:

-  di qualsiasi dimensione (PMI e Grandi Imprese);

- che siano iscritte al Registro delle Imprese o, nel caso di imprese estere, ad analogo      registro del Paese di provenienza; in ogni caso i beneficiari devono avere l’unità operativa localizzata in Piemonte al momento della erogazione del contributo;

-  che abbiano un codice ATECO 2007 primario compreso tra quelli elencati in Allegato I al   

   Bando.

- che non abbiano violato il cosiddetto “Impegno Deggendorf”;

- che non siano considerate “imprese in difficoltà” ai sensi dell’art. 2 comma 18 del Regolamento (UE) n. 651/2014;

- requisito per accedere alle agevolazioni relative agli Incentivi all’occupazione - che rispettino i requisiti previsti nel D.Lgs.14 settembre 2015, n. 150, all’art. 31, recante “Principi generali di fruizione degli incentivi”.

Tipologia finanziamento: 
Fondi regionali
Fondi statali
Note: 

AGGIORNATO IL 17 OTTOBRE 2016

Norma che istituisce l’aiuto: L.R. n. 34/2004 Programma pluriennale 2011-2015; L. R. n.  34/2008, D.G.R. 14-2418 del 16.11.2015; D.D. 33 del 22 gennaio 2016.

Compatibilità con la legislazione sugli aiuti di Stato.

- Artt. 14, 17, 18 e 32 del Regolamento (UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli artt. 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti de minimis, pubblicato in GUUE L.352 del 24/12/2013 - Regolamento “de minimis”;

- Regolamento (UE) n. 651/2014 del 17 giugno 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli artt. 107 e 108 del trattato (regolamento generale di esenzione per categoria) e s.m.i., pubblicato in GUUE L.187 del 26/06/2014.

Con DD 588 del 6 ottobre 2016, pubblicata sul Bollettino Ufficiale n. 41 del 13/10/2016, è stata semplificata la procedura di approvazione e concessione dell’agevolazione.

Note presentazione domande: 

L’impresa che intende proporre a contributo un progetto di investimento deve presentare a Finpiemonte domanda di accesso all’agevolazione. Le domande possono essere inviate via Internet, a partire dalle ore 9.00 del 01/02/2016, compilando il modulo telematico reperibile sul sito  www.finpiemonte.info. Lo sportello telematico per la presentazione delle domande rimane aperto fino all’esaurimento della dotazione finanziaria del Bando e comunque non oltre le ore 17.00 del 30/06/2017, salvo che le Direzioni regionali competenti dispongano diversamente. Il file di testo della domanda, messo a disposizione dal sistema a conclusione della compilazione telematica, deve essere spedito, entro 5 giorni lavorativi dall’invio telematico, tramite posta certificata all’indirizzo finanziamenti.finpiemonte@legalmail.it, con apposizione della firma digitale del legale rappresentante dell’impresa indicato nel modulo di domanda oppure previa stampa, firma autografa del legale rappresentante e scansione del modulo, unitamente agli allegati obbligatori come indicato al punto 4.1 del Bando.

Importo in €: 
Ammontare iniziale risorse assegnate al Bando: € 3.365.209,00 per la parte Investimenti e € 1.181.344,48 per la parte Incentivi all’occupazione. Tale dotazione potrà essere integrata con ulteriori economie derivanti da revoche, rinunce, minori spese
Contatti: 

Finpiemonte S.p.A., in qualità di soggetto gestore del bando, è il punto di contatto per informazioni sui contenuti e sullo stato di avanzamento della domanda: Tel. 011.57.17.777 - dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 12  - www.finpiemonte.it

e-mail: finanziamenti@finpiemonte.it 

  • Parte Investimenti - Direzione Competitività del Sistema regionale - Settore Monitoraggio, valutazione e Controlli, Tel. 011.4321492 -  011.4325756.
  • Parte Occupazione - Direzione Coesione Sociale – Settore Politiche del Lavoro, Tel. 011.4321457

Finpiemonte S.p.A.: finanziamenti@finpiemonte.it,

Regione Piemonte: monitoraggio.competitivita@regione.piemonte.it,

settore.lavoro@regione.piemonte.it

Struttura di riferimento: 
A1908A - MONITORAGGIO, VALUTAZIONE E CONTROLLI

Si segnala che il testo dei provvedimenti pubblicati nel sito non ha valore ufficiale per il quale si rinvia al Bollettino Ufficiale della Regione.