POLI DI INNOVAZIONE: LINEA A

A chi è rivolto?

L’iniziativa è rivolta alle imprese associate ai Poli di Innovazione Piemontesi operanti nelle seguenti aree tematiche individuate dalla Giunta regionale:

  • Agrifood: Soggetto Gestore M.I.A.C. Scpa;
  • Energy and Clean Technologies: Soggetto Gestore Environment Park Spa e Consorzio U.ni.Ver, in ATS;
  • Green Chemistry and Advanced Materials: Soggetto Gestore Pst Spa, Consorzio Proplast e Consorzio Ibis, in ATS;
  • ICT: Soggetto Gestore Fondazione Torino Wireless;
  • Life Sciences: Soggetto Gestore Bioindustry Park Silvano Fumero Spa;
  • Smart Products and Manufacturing: Soggetto Gestore Centro Servizi Industrie Srl;
  • Textile: Soggetto Gestore Città Studi Spa.

Per contattare i Poli di Innovazione

In cosa consiste?

Il Bando sostiene - attraverso la concessione di una agevolazione in forma di contributo alla spese fino al 60% del costo totale dell’intervento finanziato - progetti realizzati, anche in modalità cooperativa, tra le imprese associate ai Poli di Innovazione del territorio piemontese, con l’obiettivo di favorire la generazione e la condivisione di conoscenza, unitamente alla ricerca industriale e allo sviluppo precompetitivo e sperimentale di nuove tecnologie, prodotti e servizi, in coerenza con le traiettorie e i settori individuati dalla Strategia di Specializzazione della Regione Piemonte.
I progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale dovranno essere realizzati da pmi, in forma singola o associate in Ats. E’ ammissibile la partecipazione di Grandi Imprese a condizione che queste collaborino in maniera effettiva con una o più pmi. I progetti dovranno riguardare le aree tecnologiche e applicative specificatamente indicate nel Bando, possono avere una durata massima di 24 mesi e un investimento minimo di € 300.000 (salvo che il progetto preveda la partecipazione di Grandi Imprese, nel qual caso l’investimento minimo è elevato a € 600.000)

Dotazione finanziaria

Il presente bando dispone di una dotazione finanziaria di € 35.000.000 a sostegno delle imprese piemontesi e di € 1.000.000 a sostegno delle imprese della Regione Valle d’Aosta che possono partecipare al bando in virtù dell’accordo di collaborazione in tema di Ricerca e Innovazione stipulato tra le due Regioni.

Il Bando

http://www.regione.piemonte.it/governo/bollettino/abbonati/2016/47/suppo1/00000018.htm

Modifica al bando delle tempistiche di rendicontazione delle spese con pdf Determinazione dirigenziale n.143 del 17/04/2018 (2.56 MB)

pdf Determinazione dirigenziale n.380 del 18/09/2018 (302 KB)

Beneficiari

Presa d'atto dei progetti finanziabili con pdf Determinazione dirigenziale n. 55 del 22/02/2018 (1.77 MB)

Modulistica

Allegati:

Tempi e modi

Nel periodo compreso tra la data di pubblicazione sul Bollettino ufficiale Regione Piemonte del presente bando e il 30 dicembre 2016 ciascun Soggetto Gestore deve consegnare presso gli uffici della Regione Piemonte – Direzione Competitività del Sistema Regionale la propria Agenda Strategica di Ricerca all’interno della quale sono inserite le proposte progettuali.

A partire dalle ore 9.00 del giorno 25 novembre 2016 e fino alle ore 17.00 del giorno 30 dicembre 2016, tutti i partner dei progetti inseriti nelle Agende Strategiche di Ricerca dai Soggetti Gestori devono inviare la domanda via Internet, compilando il modulo telematico il cui link di riferimento è http://www.sistemapiemonte.it/cms/privati/attivita-economico-produttive/servizi/861-bandi-2014-2020-finanziamenti-domande/3301-documentazione

Entro il 13 gennaio 2017 ciascun soggetto Capofila deve trasmettere via PEC, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. tutta la documentazione, così come riportata all’Allegato 4, punto 1 del Bando.

Serve aiuto?

  • Informazioni e chiarimenti sui contenuti del bando e le modalità di presentazione delle domande potranno essere richiesti a:
  • il Soggetto Gestore di riferimento;
  • Finpiemonte tramite il form di richiesta presente all’indirizzo web www.finpiemonte.it/urp, oppure chiamando il numero 011/57.17.777 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9:00 alle ore 12:00.

NB: i quesiti e le richieste di informazioni devono essere inoltrati con sufficiente anticipo, in modo da consentire agli uffici di predisporre la risposta. Ai quesiti inoltrati nell’imminenza della scadenza prevista per il caricamento della domanda telematica non può essere garantita risposta in tempo utile.

Per ricevere assistenza tecnica per l’utilizzo del sistema di presentazione online delle domande è possibile inviare una richiesta all’indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure chiamare il numero 011.0824407.

Normativa di riferimento

  • Deliberazione di Giunta Regionale n. 81-3819 del 4 agosto 2016 di approvazione della scheda tecnica di misura;
  • Deliberazione n. 11/2591 del 14/12/2015 con la quale la Giunta regionale ha individuato i 7 ambiti tecnologici e applicativi nell’ambito dei quali sostenere programmi triennali di sviluppo di cluster regionali (Agrifood, Energy and Clean Technologies, Green Chemistry, ICT, Life Sciences, Smart Products and Manufacturing, Textile);
  • Le deliberazioni della Giunta Regionale valdostana n. 1675 del 20/11/2015 e della Giunta Regionale piemontese n. 47-2657 del 21/12/2015 di approvazione dell’Accordo di collaborazione tra le citate Regioni in ambito di Ricerca e Innovazione.
  • http://ec.europa.eu/regional_policy/it/information/legislation/regulations/
    • Regolamento (CE) N. 1303/2013 recante disposizioni generali sul Fondo europeo di sviluppo regionale, sul Fondo sociale europeo e sul Fondo di coesione e s.m.i.;
    • Regolamento (CE) N. 1301/2013 relativo al Fondo europeo di sviluppo regionale e s.m.i.;
    • Regolamento (CE) N. 1304 relativo al Fondo sociale europeo e s.m.i.;
  • Regolamento (CE) della Commissione n. 651 del 17 giugno 2014 che dichiara alcune categorie di aiuti compatibili con il mercato interno in applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato;
  • Disciplina comunitaria in materia di aiuti di stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione (2014/C 198/01);
  • Decreto del Ministero delle Attività Produttive 18 aprile 2005 pubblicato sulla GURI n. 238 del 12 ottobre 2005 contenente le indicazione per la determinazione della dimensione aziendale.

 

Attenzione!
La pubblicazione dei testi non ha carattere di ufficialità.