BIP 4 MAAS - Biglietto integrato Piemonte per Mobility As A Service

A chi è rivolto?
La D.G.R. n. 22-7210 del 13.7.2018 ha individuato nella Direzione Opere pubbliche, difesa del suolo, montagne, foreste, protezione civile, trasporti e logistica della Regione Piemonte - Piemonte - Settore Pianificazione e programmazione trasporti e infrastrutture il soggetto deputato alla realizzazione degli interventi previsti dalla Misura, nell’ambito delle sue specifiche competenze legate allo studio del sistema dei trasporti regionali, alla elaborazione di strumenti generali di pianificazione e di piani regionali in materia di mobilità sostenibile.
L’obiettivo è quello di fare crescere ed evolvere l’infrastruttura digitale del sistema di bigliettazione elettronica BIP, andando a costituire la piattaforma pubblica abilitante per consentire il passaggio ad un nuovo sistema tariffario regionale integrato, basato su logiche di best fare e pay-per-use, in grado di garantire una gestione sempre più integrata, interoperabile e multimodale dei differenti servizi di mobilità, a partire dai servizi di TPL regionale, e dei relativi titoli di viaggio, secondo il paradigma del “Mobility as a Service” (MaaS).

In cosa consiste la Misura?
Il MaaS, o “Mobilità come servizio”, costituisce un nuovo concetto di mobilità che deve consentire ai cittadini di accedere in modo semplice ed immediato, anche dal proprio smartphone, a tutti i servizi di mobilità disponibili per raggiungere una certa destinazione, attraverso un’unica applicazione ed un unico strumento di pagamento, favorendo scelte di mobilità sostenibile alternative all’auto privata, dal bus al treno, dal bike sharing al car sharing, al taxi, etc.
Il nuovo paradigma del MaaS potrà portare innovazioni di servizio per la mobilità che, se ben supportate da misure di accompagnamento da parte degli enti locali, possono costituire non solo un beneficio per i cittadini, ma anche un’opportunità di sviluppo per le aziende di TPL.
In questo ambito si colloca l’iniziativa progettuale BIP4MAAS, finalizzata a favorire ed accompagnare la transizione dagli attuali servizi di trasporto locali verso nuovi modelli di servizio integrato di MaaS, individuando linee evolutive in grado di:

  • semplificare l’accesso ai servizi trasportistici e promuovere la multimodalità;
  • accompagnare il naturale percorso di evoluzione degli attuali servizi di TPL, migliorandone la qualità ed assicurando la continuità del servizio pubblico;
  • ampliare il perimetro dei servizi di trasporto che possano fare parte dei servizi MaaS.

La misura intende infatti realizzare un “ecosistema regionale BIP”, a disposizione degli operatori di TPL e degli altri operatori di mobilità, che integri nativamente tutti i servizi di TPL regionale (sistema BIP). Detto sistema dovrà essere integrato ed interoperabile con il maggior numero di ulteriori servizi di trasporto, anche condiviso, in modo da favorire la diffusione di nuovi servizi digitali di MaaS a livello regionale, a tutto beneficio dei cittadini e delle imprese di trasporto pubblico.

Alla conclusione dell’azione progettuale, l’utente che deciderà di aderire al sistema, abilitando il «BIP Pass», potrà muoversi “seamless” sul territorio regionale, utilizzando liberamente tutti i servizi di mobilità disponibili. L’utente disporrà del proprio «conto mobilità», legato ai servizi utilizzati (servizi TPL, bike sharing, car sharing, servizi per la mobilità elettrica, etc.), e pagherà la tariffa più conveniente rispetto allo schema tariffario definito dagli enti (best fare).

La dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria complessiva è pari a 950.000,00 euro di fondi POR FESR 2014-2020, Asse II, Azione II.2c.2.1.

Normativa di riferimento

  • D.G.R. 22-7210 del 13.7.2018  - POR FESR 2014-20 - Asse II. AGENDA DIGITALE. Obiettivo specifico II.2c.2. "Digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione di servizi digitali pienamente interoperabili". Azione II.2c.2.1 Approvazione di due schede tecniche di misura. Importo complessivo previsto Euro 1.650.000,00.

Attenzione!
La pubblicazione dei testi non ha carattere di ufficialità.