Presentazione

La Direzione Competitività del Sistema regionale è impegnata a creare un ambiente favorevole alla crescita e all’incremento della competitività delle imprese piemontesi sia mediante l’elaborazione e la proposta di politiche e programmi di settore sia attraverso la gestione di azioni e interventi volti allo sviluppo, la valorizzazione e la promozione del sistema produttivo. Leggi tutto

In particolare la Direzione:

  • incentiva l’organizzazione, la promozione, la valorizzazione, l’internazionalizzazione e il coordinamento del Sistema Regionale della Ricerca e dell'Innovazione e del Sistema Universitario Piemontese;
  • sostiene interventi finalizzati allo sviluppo, alla qualificazione, alla riconversione e ristrutturazione del sistema produttivo anche mediante azioni volte al miglioramento delle infrastrutture e dei servizi digitali;
  • favorisce il rilancio delle aree svantaggiate significativamente distanti dai centri di offerta di servizi essenziali ed in declino demografico, ma ricche di importanti risorse ambientali e culturali;
  • supporta interventi miranti a contrarre la dipendenza del territorio regionale da fonti energetiche non rinnovabili e a favorire l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali – con particolare riferimento alle attività estrattive - e la valorizzazione delle risorse culturali in una logica di incentivazione della promozione turistica del territorio;
  • promuove lo sviluppo del settore commerciale e di quello artigianale, in una logica che miri alla valorizzazione delle eccellenze, all’attrattività integrata del territorio, all'equilibrio tra diverse forme distributive e alla prevenzione della desertificazione commerciale nei territori disagiati;
  • monitora e valuta costantemente le ricadute e gli effetti prodotti dalle politiche di incentivazione ad essa affidate.

Inoltre la Direzione è impegnata a promuovere lo sviluppo di un processo di crescita intelligente, sostenibile ed inclusiva nel contesto della realizzazione della politica di coesione 2014-2020 centrata sui seguenti obiettivi tematici :

  • Ricerca, Sviluppo Tecnologico e Innovazione;
  • Agenda digitale;
  • Competitività dei sistemi produttivi;
  • Energia sostenibile;
  • Tutela dell’ambiente e valorizzazione risorse culturali e ambientali;
  • Sviluppo Urbano Sostenibile.

News in evidenza

Pubblicato il Bando riservato alle imprese piemontesi per investimenti in Aree di crisi non complessa

14 dicembre 2018 - Il Bando, emanato dal Ministero per lo Sviluppo Economico e gestito da Invitalia, è disponibile alla pagina:
 
https://www.sviluppoeconomico.gov.it/index.php/it/incentivi/impresa/interventi-settoriali-ambientali-e-in-aree-di-crisi/piemonte-aree-di-crisi-industriale
 
La dotazione finanziaria disponibile è di € 5.915.576,00, di cui euro 4.915.576,00 a valere sulle risorse della legge n. 181/1989 ed euro 1.000.000,00 resi disponibili dalla Regione Piemonte.
 Gli investimenti ammissibili devono riguardarei territori dei sistemi locali del lavoro di Acqui Terme, Asti, Biella, Casale Monferrato, Cossato, Omegna, Rivarolo Canavese, Valenza e Vercelli.
 Le domande di accesso alle agevolazioni potranno essere presentate all’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.a. – Invitalia, secondo le modalità e i modelli indicati nell’apposita sezione dedicata alla legge n. 181/1989 del sito internet dell’Agenzia medesima ( www.invitalia.it) a partire dalle ore 12.00 del 18 gennaio 2019 alle ore 12.00 del 19 marzo 2019.
 
Per tutte le richieste di chiarimenti ed informazioni contattare esclusivamente la casella di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Per la Regione Piemonte il Settore competente è il Settore Sistema Universitario, diritto allo studio, Ricerca e Innovazione, casella di posta elettronica: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Evento Annuale POR FESR. Dalla ricerca al mercato: la valorizzazione economica dell'innovazione in Piemonte

22 novembre 2018 - Presentato presso IRES Piemonte il Rapporto di Valutazione IR2.

L’Autorità di Gestione del POR FESR ha incentrato l’evento annuale di informazione del Programma sulla misura Industrializzazione dei Risultati della Ricerca (IR2), avviata nel corso del 2016, che mostra notevoli caratteri di originalità e di interesse strategico. Con IR2 si intende avvicinare al mercato le iniziative di ricerca delle imprese, sostenendo programmi di investimento per l’industrializzazione degli esiti di attività qualificate di ricerca e sviluppo, proposti da imprese di media e grande dimensione.

Questa politica prende spunto dalla diffusa constatazione che molte iniziative volte a promuovere l’innovazione delle attività produttive agevolano soprattutto le fasi a monte del processo, lasciando invece sostanzialmente scoperte le attività di R&S prossime alla industrializzazione e commercializzazione. L’iniziativa regionale si propone di colmare questa lacuna, attraverso uno strumento che tende a privilegiare progetti con rilevanti dimensioni e impatto, di assoluto rilievo strategico, valorizzando le risorse produttive di alcune aree strategiche individuate dalla strategia di specializzazione intelligente regionale, allo scopo di rafforzare la posizione competitiva del sistema manifatturiero piemontese.

pdf Scarica il Rapporto di Valutazione IR2 (164 KB)